Pagjine principâl Cors e grafie Articui e studis La sclese nere Cui che o sin Links furlans


An IIArticul 2Articul 4
An II - Numar 3 - Articul 3

Principis di chenti
Cemūt aial di jessi l'udinźs ideāl?
Cirint contignūts par une identitāt che e merti sostignude

Isal just di lā a tirā sł une cusience locāl cence lā a impaēāsi cul so implant morāl? “Nancje par ideis!” a rispuindin tic e tac chei dal Circul Universitari Furlan “Academie dal Friūl”, che a son agns che al va indevant a lavorā par viodi di rionzi lis identitāts locāls. Che al č par chel che si ą vūt domandāt a int di Udin cuale che e ą di jessi par lōr la cualitāt che al ą di vź prime di dut il lōr campion, il citadin udinźs ideāl. Ve ca des rispuestis.

Enrico Azzini – Borc dal Soreli
La sō prime cualitāt e ą di jessi la solidarietāt / La sua prima virtł deve essere la solidarietą.

Franca Bellomo – S.t Pieri
Al ą di jessi onest, ricognossint i propis dovźs ma pretindint i propis dirits / Deve essere onesto, cioč rispettoso verso i propri doveri, ma pretendendo i propri diritti.

Manuela Bondio – Borc dal Soreli
La sō prime cualitāt e ą di jessi la solidarietāt come capacitāt di capī i problemis, lis dificoltāts e ancje i moments di gjonde dai components de comunitāt citadine che a vivin tal rispiet civīl / La sua prima virtł deve essere la solidarietą intesa come la capacitą di entrare in relazione con i problemi, le difficoltą ed anche le gioie di tutti i componenti della comunitą cittadina che chiaramente basano il loro modo di vivere nel rispetto civile.

Mons. Nicolino Borgo – Borc di S.t Cristoful
Al ą di jessi sempliē e concret come i siei borcs, dignitōs come i siei palaēs, savi pe memorie de sō storie, viert sot il stimul dal so agnul / Deve essere semplice e concreto come i suoi borghi, dignitoso come i suoi palazzi, saggio in forza della sua memoria storica, aperto su invito del suo angelo.

Maria Brovedani – Borc di Trep
Al ā di lā d'acuardi cun ducj e judā plui che al pues / Deve andare d'accordo con tutti ed aiutare il pił possibile.

Francesca Candido – S.t Svualt
Al ą di tolerā ce che al č diferent cence pierdi il sens de sō identitāt di citadin furlan / Deve tollerare le realtą diverse senza perdere di vista la sua identitą di cittadino friulano

Aurelia Conti – Borc di S.te Marie
Al ą di cirī di no simiotā chei altris par lā daūr de mode e al ą pensā al ben dai siei concitadins e de sō citāt / Deve cercare di non copiare gli altri per essere alla moda e deve pensare al benessere dei suoi concittadini e della sua cittą.

Giuseppina Conti – Borc di S.te Marie
Nol ą di ofindisi par nuie e al ą di jessi simpri pront a fā pās / Non deve prendersela per futili motivi e deve essere sempre disponibile a riappacificarsi.

Laura Cozzi – fūr puarte Glemone
Al ą di jessi viert a lis robis gnovis, a lis invenzions e ai esperiments / Deve essere aperto al nuovo, alla creativitą, alla sperimentazione.

Pietro Crestan – Borc di Sant Lazar
Al ą di jessi leāl: cjalāsi tai voi e dāsi la man cun sinceritāt / Deve essere leale: č necessario guardarsi negli occhi e stringersi la mano con sinceritą

Bruno De Faccio – S.t Svualt
L'onestāt, la tolerance e la voie di ridi / L'onestą, la tolleranza e la voglia di ridere

Luisa de Roja – Borc dal Soreli
Al ą di jessi viert: no sierāt in sé stes / Deve essere aperto: non chiuso in sé stesso.

Aurelio Duca – Borc di Cividāt
La sō prime cualitāt e ą di jessi la serietāt cul rispiet des ideis, de persone e de robe di ducj, la convinzion sui principis de Fede, dal fā dal ben e des Istituzions; fā valź i dirits di ducj pretindint che la justizie e sedi pronte e che e funzioni / La sua prima virtł deve essere la serietą accompagnata dal rispetto per le idee, la persona e le cose comuni; la convinzione dei valori delle Fede, delle opere umanitarie e delle Istituzioni; far valere i diritti di tutti pretendendo che la giustizia sia pronta ed efficace.

Marte Duche – S.t Svualt
Al ą di jessi bon, simpatic, inteligjent, zentīl / Deve essere buono, simpatico, intelligente, gentile.

Massim Duche – S.t Svualt
Al ą di vź la fuarce di difindi, cun onestāt e in dutis lis situazions, lis propis ideis e lis propis convinzions, di caratar religiōs, morāl e/o civīl, tal fondamentāl rispiet de persone, de nature e de identitāt comunitarie / Deve avere la forza di difendere, sempre ed onestamente, le proprie idee e convinzioni, sia di carattere religioso che morale e/o civile, nel rispetto fondamentale delle persone, della natura e dell'identitą comunitaria.

Carmelo Fiore – Borc dal Soreli
Al ą di sintīsi part di une comunitāt cun dut ce che al compuarte, ven a stāi rapuarts sociāi, di lenghe, morāi, leams di organizazion, di interčs e di usancis in comun / Deve sentire un senso di appartenenza, deve sentirsi membro di una comunitą, fatto che implica rapporti sociali, linguistici, morali, vincoli organizzativi, interessi e consuetudini comuni.

Michźl Galiłs – Borc disore
Al ą di jessi orgoiōs de propie identitāt udinese e furlane difindint e fasint cognossi il vźr spirt citadin cun diviersis azions di culture (contribūts didatics) te famee, tal puest di vore, cui amīs e cul forest / Deve essere orgoglioso della propria identitą udinese e friulana difendendo e divulgando il vero spirito cittadino attraverso un'azione culturale molteplice (contributi didattici) da svolgere in famiglia, nel lavoro, con gli amici e con gli estranei.

Stefano Lerussi – Borc di S.t Cristoful
Al ą di vź umiltāt e scletece / Deve essere umile e schietto.

Francesco Masutti – Borc dal Soreli
Al ą di vź plui rispiet pal prossim / Deve avere pił rispetto verso il prossimo.

Maria Meroi – Riēs
Al ą di jessi plui coret, che mi pār che ca ognidun al fās ce che al vūl / Deve essere pił corretti, poiché mi sembra che qua ognuno fa quello che vuole.

Annarosa Modonutti – Borc di Puscuel
Al ą di jessi onest, leāl e rispietōs di chei altris, de robe di chei altris e de robe di ducj / Deve essere onesto, leale e rispettoso degli gli altri, delle cose altrui e del “bene” comune.

Aldo Molinaro – Padier
Al ą di jessi orgoiōs di sei furlan / Deve essere orgoglioso d'essere friulano.

Anna Lia Moretti – Riēs
Al ą di jessi onest e mancul invidiōs / Deve essere onesto e meno invidioso.

Sergio Pacco – S.t Svualt
Al ą di jessi plui sé stes e no lā a copiā un sisteme che nol č il nestri / Deve essere pił sé stesso e non imitare un modello che non č il nostro.

Silvano Pagani – fūr Puarte di Graēan
Nol ą mai di vź pore di vź coragjo / Non deve mai temere d'aver coraggio.

Omar Pagnutti – Borc dal Soreli
Al ą di jessi plui viert, plui comunicatīf / Deve essere pił aperto, pił comunicativo.

Maria Elodia Palumbo – Borc di S.te Marie
Al ą di jessi un citadin responsabil, che al sepi gratāsi, tal ben e tal māl, lis conseguencis de sō personāl responsabilitāt: la autonomie e funzione indulą che e je onestāt e un sens morāl marcāt / Deve essere un cittadino responsabile che sappia assumersi, nel bene e nel male, le conseguenze della sua responsabilitą personale: l'autonomia funziona quando vi sia onestą ed un alto senso etico.

Renato Picilli – Riēs
Al ą di tignī cont dal patrimoni che i nestris nonos nus an lassāt / Deve salvaguardare il patrimonio tramandatoci dai nostri avi.

Eugenio Pidutti – Borc dal Soreli
Al ą di jessi solidāl viers cualsisei persone in dificoltāt (e no dome di extracomunitaris), de int che a ą bisugne dal nestri aiūt subite, no indiferents come che o sģn cumņ / Deve essere solidale verso chiunque sia in difficoltą (non solo gli extracomunitari), verso la gente che ha bisogno subito di aiuto; non essere indifferenti come lo siamo ora.

Rosella Pischiutta – place S.t Jacum
Al ą di jessi part ative inte vite de Citāt: dī cun creance la propie opinion vignude fūr di un resonament e des propiis convinzions e no invecit dal partīt o di maniis stant atent a ce maniere che lis robis a van indevant cence lā daūr masse di chei altris e visantsi che la fiducie e il control a van di chź stade e cuant che il Comun al scjāt al ą ben di cjastiā o di premiā cui che al ą vude la fiducie / Deve esercitare una partecipazione fattiva alla vita della Cittą: esprimere civilmente il proprio parere frutto di analisi e convinzione personale al di lą di ogni appartenenza politica o luogo comune seguendo attentamente l'evolversi delle situazioni senza essere completamente “gregario”, ricordandosi che la fiducia ed il controllo vanno di pari passo ed alla fine di una tornata amministrativa č necessario saper punire o premiare chi ha meritato la sua fiducia.

Nino Rodaro – Mulin Gnūf
Al ą di jessi coret: al bastarčs che al ves lis cualitāts umanis in ducj i sens, il rispiet di sé stes e di chei altris … / Deve essere corretto: sarebbe sufficiente che egli avesse le qualitą umane in tutti i sensi, il rispetto di sé stesso e degli altri

Viviana Roiatti – Baldasserie
Al ą di vź cusience critiche / Deve avere coscienza critica.

Enrica Sadocchi – Borc dal Soreli
Al ą di ridi di plui / Deve sorridere di pił.

Lieta Stefanutti – Padier
Al ą di cjacarā furlan plui che al pues tai uficis e pardut. cui nevōts … / Deve parlare friulano il pił possibile, negli uffici e dovunque: con i nipoti …

Sara Steppich – S.t Pieri
La sō prime cualitāt e ą di jessi prin di dut l'onestāt e il bon spirt. Po dopo la simpatie, la voie di fā e la disponibilitāt viers chei altris / La sua prima virtł deve essere innanzitutto l'onestą e la bontą d'animo. Poi dovrebbe esserci sicuramente la simpatia, la volontą di fare e la disponibilitą verso gli altri.

“TEO” – fūr Puarte Aquilee
Al ą di tornā un momentin a un pocje di plui moralitāt e onestāt: no lassāsi imberdeā intun “progrčs” che al puartarą a la distruzion complete / Deve recuperare un po' di moralitą ed onestą: non lasciarsi invischiare in un “progresso” che porterą alla distruzione completa.

Chiara Tonutti – Borc dal Soreli
La sō prime cualitāt e ą di jessi l'onestāt / La sua prima virtł deve essere l'onestą.

Gianfranco Toso – Borc dal Soreli
Al ą di cognossi lis sōs lidrīs / Deve conoscere le proprie radici.

Victor Tosorat – Riēs
Al ą di cjalāsi ator, e al ą di vź pōre di pierdi dut ce che o vin di biel / Deve guardarsi attorno, e deve aver paura di perdere tutto quanto di bello abbiamo.

Albert Travain di Udin – fūr Puarte Cussigną
Al ą di vź cūr di riscjā par difindi ce che al pense che al sedi di just e jessi viert al mont ma cjalālu dal alt dal cjiscjel di Udin / Deve avere il coraggio di rischiare per difendere ciņ che crede giusto ed essere aperto al mondo ma guardarlo dall'alto del castello di Udine.

Primo Travain – fūr Puarte Cussigną
La prime cualitāt e ą di jessi l'onestāt: parcé che ur fās ben a ducj / La sua prima virtł deve essere l'onestą: perché fa bene a tutti.

Giuseppe Vacchiano – Borc dal Soreli
Al ą di jessi salt tal testemoneā lis propis convinzions / Deve essere perseverante nel testimoniare i propri convincimenti

Ennio Valdevit – Cjavrīs
La sō carateristiche e ą di jessi l'autocusience e la stime di sé / La sua caratteristica deve essere l'autocoscienza e la stima di sé.

Mirella Valzacchi – Borc di Puscuel
Al ą di difindi la sō citāt, la sō comunitāt, e jessi gjelōs / Deve impegnarsi a difendere la propria cittą, la propria comunitą, ed esserne geloso.

Gemma Vicario – Padier
Al ą di jessi onest e furlan, no sotan: parons a cjase nestre! / Deve essere onesto e friulano, non servo: padroni in casa propria!

L'opinion dal diretōr / L'opinione del direttore
Renzo Balzan – Tierē di Tumieē
Al ą di visāsi di logā te capitāl di une nazion che si clame Friūl / Deve essere cosciente di abitare nella capitale di una nazione chiamata Friuli.


© Copyright Academie dal Friūl
1