*Esprite* - Versi

*Esprite*  -  Versi   -  Indietro  -   Home
Righetta.gif (893 byte)
Righetta.gif (868 byte)

Da mane a sera

non dirmi all'orecchio la mattina
che non sai parlare e che soffri
a rivedere lo spreco di nuvole
allineate in cerca del male minore

ti avvicini con l'odore stantio
di arance sudate e gracchiando
dalla parte del cuore mi parli
di ammaraggi d'emergenza sui ghiacci

mi lanci epiteti fitti come mosche
sulle nuche rigate e sul giorno
senza tregua boccheggi avarie
di acciacchi in seduta plenaria

il vestito lungo ti dona quasi
come pendenti d'albero le fronde
carponi nella notte e la magrezza
non sgrata al tuo viso mantecato

qualche ora che vai compitando
con la bocca la parola vuoto
e come volta di ovale rifugio
riscaldi con poco fuocherello
i rimasugli della punteggiatura



29/09/2003