"Alla f˛a!!!" Ŕ il grido di battaglia che 'vviareggini d'una volta lanciavino prima d'iniziÓ una fitta sassaiola contro tutto e tutti: e dalla sassaiola i 'bbersagli uscivino sempre con le chiocche rotte.
I 'ppeggio li rioveravino al "Tabaracci" e di loro, po', 'un se ne sapeva pi¨ nulla.
Tranne, forse, Roberto il Monciatti che - giÓ da bamboretto - 'un perdeva tempo per seppellilli nel su' cimitero.

E' con vesto grido di battaglia, dunque, che noi ci scaglieremo senza pietÓ co' malcapitati di turno, con la differenza che invece di mandalli al Tabaracci li mandamo all'ospedale novo, vello a 'Llido, fra 'ccamaioresi, che Ŕ guasi peggio.
E 'un salveremo propio nessuno: i 'llucchesi, l'amministratori, i 'bbagnanti ma anche tutti velli che son nati e caÓti vý ma che, per le loro bischerate, meritano d'esse presi a 'gghiovate come 'll'altri.

Clicca vì per legge' 'l n.34 del 19 marzo 2005

by ©

1