Il primo Gabbiano pontico

osservato in Friuli Venezia Giulia

Il Gabbiano pontico (Larus cachinnans), da poco divenuto specie separata dal Gabbiano reale (Larus michaellis), è da diversi anni rinvenuto regolarmente in inverno in Italia. Dopo le prime rare osservazioni in Sicilia, oggi è considerato M reg.

Sul versante adriatico, il maggior numero di osservazioni si concentra nel tratto di costa che va da Chioggia a Ravenna (segn. M. Passarella) . Ma risalendo, le osservazioni più a nord, riguardavano solamente il Veneto (segn. G. Sgorlon). Stranamente in Friuli Venezia Giulia infatti la specie non era mai stata osservata.

Finalmente venerdì 3 dicembre 2004, a Monfalcone (GO) sono incappato in quel gabbiano che tanto ho cercato in questi anni.

GABBIANO PONTICO (Larus cachinnans) - Primo inverno

Descrizione:

La testa bianchissima, con solo attorno l'occhio una leggera mascherina scura. Leggere zigrinature scure salivano dal dorso fin sulla nuca.

Becco: Lungo e "parallelo". Aveva tracce di schiarimento dalla base fino circa a metà, soprattutto nella parte inferiore. E' possibile notarlo anche dalle foto.

Postura decisamente alta, che lasciava intendere i due angoli del petto tipici da pontico. Il becco lungo e apparentemente più sottile degli altri gabbiani
Terziarie con ampia macchia bianca terminale.
Copritrici dell'ala con disegno particolare. Evidente la banda chiara sul bordo inferiore dell'ala richiusa ed altrettanto evidente (anche dalla foto) la duplice banda che suddivide l'ala in scuro chiaro scuro.
Ascellari, ma anche tutto il sottoala ASSOLUTAMENTE CANDIDO!! Sembrava il sotto dell'ala di un adulto. Purtroppo la foto non lo mostra bene (la macchia scura che si intravede è solo ombra), ma l'ho vista benissimo perché si è più volte stiracchiato: Era bianchissima!!
1