PROTOCOL #08 - Warning from the sky

- Un impiegato...- fece la bionda con riluttanza.

- A quanto pare sì.- l’uomo si portò una mano dietro la nuca.

- Che ti aspettavi?- domandò il bambino.

- Sono i meno sospettabili coloro che scoprono la verità.- riprese la donna, senza battere ciglio.

- Hah! Questi hackers diventano ogni giorno più astuti!- ridacchiò l’altro. I compagni si scambiarono un’occhiata di compatimento, sospirando.

- Che c’è? Che ho detto?-

- Niente, Belial, niente...-

Le tre figure, appollaiate sul cornicione più alto del palazzo della Metacortex, attendevano l’arrivo di Thomas Anderson.

- Eccolo.- sussurrò il più giovane, indicando un uomo bruno e di bell’aspetto che faceva il suo ingresso nella saletta con in mano due fascicoli gialli, probabilmente contenenti le pratiche d’ufficio.

I tre si introdussero nell’ambiente vuoto dal finestrone oscurato, finendo proprio davanti agli occhi del diretto interessato.

- Salute, Mr. Anderson.- disse la donna con fare confidenziale.

- Chi... chi siete voi? E da... da dove diavolo spuntate fuori!?- Thomas Anderson fece un balzo all’indietro, vedendosi piombare addosso tre perfetti sconosciuti dall’aria tutt’altro che amichevole.

- Oh, su, non abbia paura, non vede, scendiamo dal Cielo come Arcangeli...- esclamò Belial, agitando una mano in segno di volo -...ed è stato un atterraggio perfetto.-

- Cos...?-

- Non badi a lui, Mr. Anderson, o meglio, Neo.- s’intromise nuovamente la donna. L’altro non seppe replicare, era rimasto a bocca aperta, domandandosi mille volte chi erano quelle persone e come facevano a conoscere il suo nome da hacker.

- Tranquillo, vogliamo solo lanciarle un avvertimento.- sorrise Belial, facendosi avanti ed appoggiandosi con noncuranza alla spalla di Lucyfer - Sappiamo cosa sta cercando da molto tempo, e sappiamo anche che qualcuno sta cercando di contattarla da tempo.-

Thomas Anderson sgranò gli occhi, ancora più incredulo.

- Se vuole conoscere ciò che brama di più allora segua un semplice consiglio: resti nella sala generale degli uffici.- disse di nuovo l’uomo bruno. Detto ciò i tre si avvicinarono alla finestra da cui erano entrati, facendo per uscire.

- Ah, dimenticavo.- aggiunse la donna - Se vede degli uomini con un auricolare bianco, gli stia alla larga.-

Si dileguarono in un istante, sparendo fuori. Thomas corse verso la finestra e si sporse, ma dei tre nessuna traccia.

>Protocol#09<

1