"Paolo Bonolis, prima che gli venga chiesto, ci dice quanto guadagnerà!" 18/05/2005


mail inviata a: raiuno (A) - canale5@mediaset.it (A) - ufficiostampa@mediaset.it (A) - musicfarm@rai.it (A) - raidue (A) - ddicagno@luiss.it (Cc) - trasporti@wwwdte.spol.uniroma1.it (Cc) - dottorato@econ-pol.unisi.it (Cc) - roberto.reale@unimib.it (Cc) - pberto@eco.unipv.it (Cc)

Il conduttorre di "Affari tuoi", lavorerà in Mediaset per tre anni a partire dal 01/09/2005.
La notizia è stata data da un comunicato diffuso dal prossimo datore di lavoro di Bonolis.
Nella nota Mediaset Bonolis dice: "L'accordo economico è assolutamente lontano dalle cifre iperboliche, e sempre inutilmente smentite, che ho letto sui giornali: verte su circa otto milioni di euro l'anno".
Nell'annuncio si percepisce chiaramente il disagio di chi sa che l'inusitato corrispettivo economico per le proprie prestazioni professionali è stato argomento preso in rassegna dai media italiani già dalla fine del Festival di San Remo.
Evidentemente il Romano ritiene che otto milioni di euro l'anno, lordi o netti?, non rappresentino cifre iperboliche!

Temo che l'ingaggio di Bonolis rappresenterà per Mediaset un buon investimento: Confalonieri e il Berluschino avranno stimato che l'incremento degli ascolti consentirà loro di aumentare i prezzi di vendita degli spazi pubblicitari con la conseguenza che i maggiori ricavi supereranno i maggiori costi.

Pur avendo una cultura liberale e fortemente "market-oriented", provo fastidio a sapere che una persona possa guadagnare in dodici mesi una cifra che rappresenta il fatturato annuo di una industria con 100 dipendenti.
Credo che il sentimento negativo dianzi descritto non sia dovuto ad invidia, non ne ho motivo.
Quello che mi turba è che fatti simili ci dimostrano come siano numerosi nel sistema economico casi di inefficiente allocazione delle risorse.
Forse se Confalonieri e il Berluschino avessero letto gli scritti dell'economista e sociologo Vilfredo Pareto come ha fatto lo scrivente e chi mi legge per conoscenza...

Che dire della Rai: Cattaneo e Del Noce vogliono apparire come i garanti del rigore dei conti...la scorsa settimana hanno lasciato a Sky i diritti a trasmettere la totalità delle partite di Germania 2006...ieri Mediaset gli ha fregato Bonolis...spero che domani non diano alla Ventura i soldi che hanno risparmiato in questi giorni!

Molti cordiali saluti.
mibaccia

ECONOMIA
HOME

mibaccia@alice.it