"Sig. Lotito, invece di "aizzare" gli Irriducibili tiri fuori il portafoglio!" 12/03/2005


mail inviata a: info@irriducibili.com (A) - direzione.comunicazione@sslazio.it (A) - info@forumlazioultras.it (A) - supertifo@tuttopress.it (A) - imperobiancoceleste@yahoo.it (A) - paolo@irishvillage.it (A) - bigoinjapan@hotmail.com (A) - matteomanca2000@msn.com (A) - irriducibili-lazio@libero.it (A) - webmaster@ultraslazio.it (A) - dpt.comist@finanze.it (Cc)

Ieri venerdi 11 marzo dell'anno 2005 circa mille tifosi laziali hanno manifestato davanti all'Agenzia delle Entrate della Capitale affinché l'Ufficio delle Imposte Dirette conceda alla società Biancoceleste rateizzazioni e/o sconti sui debiti Irpef.
I debiti di cui sopra erano evidenziati in bilancio quando il Sig. Lotito ha comperato la S.S. Lazio SpA e pertanto hanno contribuito a far sì che il prezzo di acquisto pagato dall'Imprenditore fosse quello giusto sulla base della situazione economica e patrimoniale di allora.
Nelle ultime settimane il Presidente non perde occasione di rilasciare dichiarazioni sull'argomento preso in rassegna affermando che se dovesse pagare quanto dovuto all'Erario la S.S. Lazio SpA fallirebbe.
Che fallisca pure come è accaduto a decine di altre squadre calcistiche italiane che sono ripartite dalla Serie C1, se fortunate, o da competizioni dilettantistiche!
Sono certo che la cosa migliore sia quella di ripartire dal Campionato di Eccellenza, specie per i tifosi: adesso andate a cantare in curva per vostri coetanei che però guadagnano € 1.000.000/anno mentre voi dovete arrangirvi con € 1.000/mese! Pensate a come vi sentirete meglio quando i vostri idoli in mutande percepiranno € 10.000/mese!
Non vi sto prendendo in giro, cerco solo di farvi immaginare una situazione che potrebbe verosimilmente verificarsi e che renderebbe meno imbarazzante di adesso "vivere" per il proprio team del cuore.
Sig. Lotito, per cortesia, prenda un Mod. F24, scriva all'interno della sezione erario il codice tributo 1001 e, nella colonna importi a debito, i milioni di euro che deve allo Stato, firmi il tutto e si rechi in banca o alla posta a pagare!
Fatto questo stabilisca un "salary cap" di € 200.000 lordi/annui mettendo pressione ai Suoi calciatori/collaboratori che non accettano ìn modo da costringerli ad andarsene.
Licenzi i manager attuali e sostituisca gli stessi con altri provenienti da settori extra calcio, industria per esempio.
Faccia fare loro una campagna di comunicazione il cui obiettivo sia quello di far comprendere ai tifosi, all'opinione pubblica ed a tutti gli "stakeholder" che quello che sta facendo è la cosa giusta.....se lo desidera posso darLe due mani e, soprattutto, un cervello!
Dico anche a Lei quello che ho detto ai tifosi: non sto facendo dell'ironia! La mia è una proposta seria! Mi faccia sapere.
Molti cordiali saluti.
mibaccia

SPORT
HOME

mibaccia@alice.it