"Inter disastrosa in campo e nei conti" 06/04/2005


mail inviata a: info@saras.it (A) - inter@edisport.it (A) - presidente@brianza-alcoolica.com (A) - webmaster@brianza-alcoolica.com (A) - viking_inter@yahoo.it (A) - info@boys-san.it (A) - internazionale@lega-calcio.it (A) - info@robertomancini.com (Cc) - fans@robertomancini.com (Cc) - pressoffice@pirelli.com (Cc)

E' trascorso un anno da quando mibaccia inviò al Sig. Moratti, alla società F.C. Internazionale Milano SpA, al tifo organizzato nerazzurro ed al Sig. Mancini la mail visibile al link sotto riportato

"Sig. Moratti, ma cosa sta facendo? Invece di ringraziare i duecento tifosi interisti si costituisce parte civile!"


Nel frattempo il Patron neroazzurro ha:
- effettuato nuovi versamenti per complessivi € 55 milioni;
- approvato un bilancio di esercizio con una perdita di € 118,7 milioni (record negativo per la serie A);
- assistito alla crescita del costo del lavoro di € 20 milioni (da 120 a 144).

Sig. Moratti,
dopo l'ennesima delusione sportiva, mi riferisco alla sconfitta contro il Villarreal verificatasi martedì 4 aprile 2006, mi permetto di scriverLe nuovamente.

La situazione del club è identica a quella di dodici mesi orsono.
Identici sono anche i consigli che intendo fornirLe.
A tale scopo riporto parte del contenuto della mia sopra citata augurandomi, per il bene Suo e della Sua famiglia, di essere presto contattata e di sentirmi dire:
"mibaccia, lei mi ha convinto! venga subito a Milano in Via Durini 24 che ho deciso di riorganizzare il club affidandole la direzione dello stesso in piena autonomia"

Presidente,
Lei è una persona per bene. Un vero signore!
Non può continuare a bruciare ricchezza per dimostrare a qualcuno che anche Lei, come Suo padre, è riuscito a vincere campionati e coppe campioni.

Con affetto e stima.
mibaccia


tratto da "Sig. Moratti, ma cosa sta facendo? Invece di ringraziare i duecento tifosi interisti si costituisce parte civile!" del 17/04/2005


.....Ripercorrendo la storia del soccer mondiale dalle origini ai giorni nostri non riesco a trovare nessun club che ha avuto una correlazione negativa tra investimenti effettuati e vittorie ottenute come quella dell'Inter di Moratti junior.
Volendo fare un "benchmark" tra le performance dell'Inter e quelle di team che nell'ultimo decennio hanno manifestato simili propensioni alla spesa, la squadra neroazzurra risulta essere la meno vincente: Manchester United, Real Madrid, Bayern Monaco, Juventus e Milan hanno vinto troppo di più!
Che dire poi degli ottimi rendimenti di molti calciatori ex-Inter dopo aver lasciato Appiano Gentile: Ronaldo, Baggio, Carlos, Pirlo, Seedorf, Crespo, Di Biagio e Cannavaro solo per citarne alcuni.
Presidente, ora basta! Deve cominiciare a fare tesoro degli errori commessi in questi anni! Si rende conto di quanto denaro ha elargito ai Suoi dipendenti/collaboratori? Si fermi e mi ascolti altrimenti, questa estate, Mancini le chiederà di ingaggiare Lampard, Totti, Ronaldinho e Van Nistelrooy...tanto non li paga mica lui!
Per rimediare può scegliere tra due strategie.
La prima, la mia preferita, è quella tendente a massimizzare i risultati economici.
Stabilisca un "salary cap" di € 200.000 lordi/annui mettendo pressione ai Suoi calciatori/collaboratori che non accettano ìn modo da costringerli ad andarsene. Licenzi i manager attuali e sostituisca gli stessi con altri provenienti da settori extra calcio, industria per esempio. Faccia fare loro una campagna di comunicazione il cui obiettivo sia quello di far comprendere ai tifosi, all'opinione pubblica ed a tutti gli "stakeholder" che quello che sta facendo è la cosa giusta. Il messaggio da far recepire ai supporters è che adesso vanno a cantare in curva per loro coetanei che però guadagnano, in media, € 3.000.000/anno mentre essi devono arrangiarsi con € 1.000/mese! Quando i loro idoli in mutande percepiranno € 10.000/mese si sentiranno sicuramente meglio.
Ritengo che così facendo il valore della produzione della FC Internazionale si ridurrà del 50% mentre la colonna dei costi del conto economico verrà abbattuta di un 90%.
Provi ad immaginare quando il giorno x di tutti i mesi utilizzerà l'importo che attualmente corrisponde al solo Sig. Adriano per pagare la totalità degli emolumenti dei Suoi futuri calciatori/collaboratori!
Presidente non La sto prendendo in giro, cerco solo di farLe immaginare una situazione che renderebbe meno imbarazzante di adesso essere il maggiore azionista della FC Internazionale.
Se opta per questa strategia posso darLe due mani e, soprattutto, un cervello!
Ripeto, non sto facendo dell'ironia! La mia è una proposta seria!
La seconda è cercare i migliori risultati sportivi possibili.
Per fare questo si avvalga delle prestazioni del Sig. Luciano Moggi e faccia quello che Le dice di fare lasciandolo lavorare in piena autonomia per cinque anni. Coinvolga maggiormente le aziende di Tronchetti Provera in modo da avere budget illimitati. Pirelli e Telecom Italia dovrebbero diventare per l'Inter quello che è la Philips per il PSV Eindhoven.
Mentre i benefici ottenibili con la prima strategia sono certi ed immediati, quelli ricercati con la seconda non lo sono per niente! La concorrenza è numerosa, più fortunata ed è abituata a vincere.
Decida in fretta e mi faccia sapere.
Molti cordiali saluti.
mibaccia

SPORT
HOME

mibaccia@alice.it