Archivio Archeoastronomia--Archivio News--Home

Archeoastronomia

Ultime notizie:

Fonte: http://mdn.mainichi.co.jp

Data : 12.07.04

SOTTOPOSTA A RESTAURO MAPPA CELESTE NELL’ANTICA TOMBA DI NARA

L’Agenzia per gli Affari Culturali Giapponese ha rilasciato un’immagine di un’antica carta astronomica scoperta sulle pareti della tomba di Kitora ad Asuka, prefettura di Nara. I ricercatori dell’Agenzia hanno deciso di rimuovere la mappa per sottoporla a restauro.

Poiché si trova sulla volta della tomba, i ricercatori stanno concordando le modalità di restaurare questa ed altre pitture murali al fine di preservarle.

Alcuni hanno, infatti, espresso opposizione alla rimozione dei murali per via dei tentativi falliti in passato, presso altri siti storici; ma hanno dovuto alfine convenire che non vi sarebbe altro modo per preservarle.

Una survey condotta dall’Agenzia per gli Affari Culturali nello scorso maggio, ha rivelato che il gesso sul quale è stata dipinta la carta astronomica, si sta deteriorando rapidamente, e vi è la possibilità che ampia parte di essa vada rapidamente in pezzi.

I ricercatori hanno spiegato che circa 350 stelle sono dipinte sulla mappa del cielo, mediante applicazioni di lamine d’oro circolari. Queste stelle sono collegate da linee a formare 68 costellazioni. Tra gli astri si riconoscono Vega e Altair.

Quattro stelle, incluse Sirio e Canopus, sono più grandi delle altre. I ricercatori hanno dichiarato che la differenza nella dimensione delle stelle era una teoria diffusa nella penisola di Corea.

I ricercatori hanno dichiarato che risalire alle origini della pittura potrebbe essere un momento chiave per comprendere chi fosse effettivamente seppellito nella tomba. Le ossa trovate appartennero probabilmente ad un individuo di circa 40 anni, hanno dichiarato i ricercatori.

“Vi è un’elevata possibilità che la carta astronomica di Kitora non sia stata ereditata dalla Cina, ma piuttosto prodotta a Koguryo (uno dei tre antichi regni di Corea, nel nord della penisola) ” ha dichiarato Kazuhiko Miyajima, un professore di Storia Astronomica dell’Asia dell’Est presso la Doshisha University.

 

Altre news di Archeoastronomia...

Home

 

 

 

 

1