I NOSTRI PROGETTI 

I docenti sono impegnati
   a)n
ella progettazione e nella realizzazione dell'attività
     didattica;
 

     b) nella partecipazione agli organi collegiali istituzionali;

     c) nelle attività integrative e aggiuntive all'insegnamento
 curricolare

 Progetto continuità - accoglienza

 Progetto Area di integrazione

 Progetto orientamento

 Progetto dell'Impresa formativa simulata (IFS)

 Progetto Giano

 Progetto Scala

 Progetto Euro e globalizzazione

 Progetto Area di recupero didattico

 Progetto Handicap

 Progetto Area di approfondimento  

Progetto salute  

 Progetto multimediale contro la dispersione

  Progetto qualità  

 Progetto lingue  

 Progetto musica  

 Progetto Glap  

 Alternanza scuola-lavoro  

   d) nelle attività di aggiornamento e formazione

1. Progetto sulla valutazione

2. Progetto sulle nuove metodologie didattiche

3. Progetto sull'uso delle nuove tecnologie nella didattica

 

Alcuni docenti godono dell'orario di lavoro decurtato (distacco)
per potersi meglio dedicare alle attività progettuali dell'istituto.

 

                        
                      Nell'ambito della sperimentazione prevista       

                      dal DM n. 179/'99 il nostro istituto prevede
di realizzare i seguenti "progetti speciali nazionali".

1-     Progetto qualità.                                                                                   

2-     Lingue straniere 2000.                                                                          

3-     Progetto speciale musica.                                                                     

4-     Integrazione 2000  "Comenius".                                               

5-     Progetto educazione alla salute.                                               

6-     Educazione permanente degli adulti.                                        

Con riferimento agli ambiti di sperimentazione dell'autonomia, 
di seguito indicati, i progetti si riferiscono a:

Ai sensi dell'art. 1 bis del DM 179/99

   
a)     Riorganizzazione dei percorsi didattici nell'ambito degli 
     programmi, secondo modalità fondate su obiettivi formativi
     e competenze disciplinari:

 FINALITA' 

agevolare il passaggio dalla scuola dell'obbligo
al "dopo obbligo"  

potenziare la riflessione sui percorsi scolastici 
personali che rafforzano il concetto di sé  

creare contatti con la realtà lavorativa del territorio  


PROGETTI

1 -     Progetti di didattica orientativa.                                  

  b)     Realizzazione di compensazione tra discipline e attività 
       previste dagli attuali programmi all'interno dell'istituto
       con conseguente decremento dell'attività curricolare 
       entro  il 15% del relativo monte ore annuale 


-        Il Collegio docenti si propone di studiare un'ipotesi 
    organizzativa del progetto da 
realizzare durante l'anno
    scolastico per mezzo del lavoro di una commissione
    
appositamente costituita. [Top]

Ai sensi dell'art. 1 ter del DM n. 179/'99

  a)     Adattamento del calendario scolastico 

FINALITA'

migliorare la qualità del passaggio da un 
 ordine all'altro di scuole  

 migliorare la qualità delle attività di 
 orientamento  

 favorire una migliore integrazione e 
 socializzazione  iniziale del gruppo classe, 
 razionalizzando il tempo  scuola

  favorire i rapporti scuola-famiglia

favorire attività di recupero dello svantaggio
 

     PROGETTI

1-     Anticipo anno scolastico 
2-  Or
ganizzazione Area di Approfondimento
       

                      

b)   Articolazione flessibile del gruppo classe, nel rispetto 
del principio dell'integrazione scolastica degli alunni 
con handicap e con di
fficoltà di apprendimento:

 FINALITA'  

migliorare l'integrazione dell'alunno "H" nella
classe sia sotto il profilo delle relazioni sociali 
che per la sua crescita culturale e formativa  

migliorare e differenziare l'offerta formativa 
rispondendo in modo più puntuale alle specifiche 
esigenze degli alunni della classe   

     PROGETTI

1-     Progetto autoaggiornamento docenti su metodologie
     
didattiche    
2-  Progetto integrazione 2000 - Comenius            

 

c)     Organizzazione di iniziative di recupero e  sostegno

    FINALITA'

favorire l'apprendimento e l'efficienza dello studio 
dello  studente

agevolare i rapporti di sostegno e collaborazione 
tra i docenti delle classi prime   

agevolare l'inserimento degli allievi in una 
prospettiva di promozione del successo  formativo  

orientare all'inserimento lavorativo protetto  

sostegno nella ricerca lavorativa.  

      PROGETTI

  1. Realizzazione IDEI - Sportello help

  2. Tutoring di classe 

  3. Attività in cooperazione con enti esterni  
    (cooperativa Giambellino - Goal)

d)  Attivazione di insegnamenti integrativi facoltativi

     FINALITA'  

significativo potenziamento delle capacità 
linguistiche  

  conoscenza e approfondimento di temi di attualità
 economico - giuridica

motivare all'utilizzo di strumenti multimediali  

     PROGETTI

1.     Progetto lingue 2000                                         

2.     Euro - Globalizzazione dei mercati)                 

3.     Didattica multimediale per l'autoapprendimento
 e 
 la prevenzione della dispersione scolastica     

                 4.  Progetto musica  
     
e)     Realizzazione di attività organizzate in collaborazione 
      
con altre scuole e con soggetti  esterni per l'integrazione 
      
della scuola con il territorio:

    FINALITA'  

  acquisizione e approfondimento di specifica 
specializzazione di secondo livello  

analisi sul territorio finalizzata a sbocchi 
professionali 

  educare alla legalità, alla democrazia e al 
rispetto reciproco per crescere come cittadino
e soggetto attivo nella società

migliorare l'offerta formativa della scuola come 
istituzione culturale  e formativa 

contribuire al successo formativo degli studenti per 
mezzo di attività di orientamento alla scelta della 
scuola superiore  

PROGETTI  

  1.  Attività di specializzazione di secondo livello, cosiddetta
     
    "terza area"

  2.  Il Collegio docenti si propone di studiare in collaborazione
     con l'Istituto  
    "Cavalieri" un'ipotesi di analisi di concreti sbocchi
     professionali degli studenti diplomati del corso "sociale"
  3.  Progetto di educazione alla legalità
  4.   Cresco nella scuola: identità in fumo "Il rischio dell'adolescenza"
  5.  Progetto qualità   
  6.  Attività di raccordo tra scuole medie inferiori e superiori   
  7.  Attività in cooperazione con enti esterni (cooperativa 
    Giambellino - Goal; Octopus)
     [Top]             

    f)      Iniziative di orientamento scolastico e professionale

  FINALITA'  

rappresentare e vivere le funzioni proprie di un'impresa 
reale

applicare e approfondire i concetti acquisiti nel processo 
didattico attraverso la presa d'atto diretta dell'attività 
d'azienda  

applicare e approfondire i concetti acquisiti nel processo 
didattico attraverso la simulazione di tipiche situazioni
gestionali  

 facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro di alunni "H"  

guidare la riconversione e la riqualificazione professionale
degli adulti.  

   PROGETTI

  1.     Attività di stages (alternanza scuola - lavoro)                      

  2.     Progetto handicap - Comenius                                             

  3.     Impresa Formativa Simulata                                                 

  4.   Educazione permanente degli adulti                                   

g)   Iniziative di continuità

    FINALITA'  

agevolare i rapporti di sostegno e collaborazione 
tra i docenti delle classi prime  

agevolare l'inserimento degli allievi in una 
prospettiva di promozione del successo scolastico  

contenere e prevenire i fenomeni di devianza 
sociale, dispersione e insuccesso scolastico  

   PROGETTI

  1.    Progetto accoglienza alunni provenienti dalla 
        Scuola Media

  2.    Progetto scuola situata in "area a rischio"      
       
                          

h)     Organizzazione Area di Approfondimento

  FINALITA'  

sollecitare l'analisi, far emergere i problemi 
e individuarne le cause e fornire strumenti di 
risoluzione dei problemi  

comprensione critica di quanto viene veicolato
attraverso le immagini  

avvicinare lo studente ad esperienze di lettura
 "non scolastica"  

     PROGETTI

1) Organizzazione dell'Area di Approfondimento
[Top
                
      

PROGETTO  I.F.S.

Da alcuni anni, in collaborazione con 
la Direzione generale dell’Istruzione 
professionale del MPI il nostro istituto
attua il progetto I.F.S. 

 

Il progetto si propone di costituire, nell’ambito della struttura
educativa,  un ambiente operativo in cui sia possibile rappresentare 
e vivere le funzioni proprie di un’impresa reale, un ambiente in cui 
gli allievi possono applicare e approfondire i concetti acquisiti nel 
processo didattico attraverso la simulazione di tipiche situazioni 
gestionali.

Alla fine di questa esperienza gli allievi avranno acquisito o rafforzato 
delle abilità utili per l’inserimento nel mondo del lavoro quali:

-        autonomia operativa,

-        capacità creative,

-        capacità di gestione sistematica di semplici problemi aziendali.

L’attività di impresa simulata verrà svolta, dalle classi coinvolte, 
nelle ore di compresenza e nelle ore dell’area di specializzazione.

Per ogni I.F.S. è prevista la figura del coordinatore che:

-        organizza il lavoro della classe,

-        tiene i contatti con le altre imprese simulate presenti nella rete,

-        comunica agli organi collegiali i percorsi e risultati del progetto,

-        tiene i contatti con l’azienda tutor.

Gli obiettivi operativi del progetto sono:

-        rendere gli studenti protagonisti attivi del processo di 
apprendimento mediante l’utilizzo di una metodologia 
didattica dialogata;

-        coinvolgere gli allievi attraverso l’utilizzo congiunto 
di conoscenze teoriche ed esperienze pratiche;

-        migliorare la formazione degli alunni attraverso la 
simulazione di tipiche situazioni aziendali in cui trovano 
riscontro operativo le teorie e i concetti acquisiti nelle 
discipline giuridiche e economiche aziendali.

Nella realizzazione del progetto si utilizzeranno i seguenti 
strumenti:

-        laboratori multimediali

-        documentazione reale aziendale;

-        utilizzo on line della rete I.F.S.

Il lavoro svolto verrà verificato utilizzando esercitazioni e
 Casi Aziendali.

La ricaduta del progetto sull’intero consiglio di classe è in 
relazione anche ad alcuni aspetti formativi:

-        capacità di lavoro di gruppo;

-        motivazione;

-        sviluppo della creatività;

-        capacità di applicazione autonoma.

[Top]

 


1