"ANALISI ECONOMICA DEL DIRITTO:

PROFILI GIURIDICI (IUS/02)"

(Dott. P. Paolo Guzzo)

Anno Accademico 2003/2004

Finalità e oggetto del corso

Il corso intende offrire una descrizione degli studi di analisi economica del diritto (AED o Law and Economics) nella prospettiva del giurista, affrontando, con linguaggio semplice e senza formalismi matematici, le spiegazioni economiche del diritto e le previsioni delle conseguenze delle regole giuridiche. Per cercare di spiegare queste regole e le loro conseguenze, l’AED si propone di utilizzare le categorie (esternalità, concorrenza perfetta, monopolio) e gli strumenti della teoria economica (teoria dei prezzi e del consumatore, economia del benessere, teoria dei giochi semplificata).

L’insegnamento è rivolto agli studenti interessati ai percorsi professionali di operatore giuridico, giurista d’impresa e analista d’impatto della regolamentazione per le amministrazioni pubbliche (L. n.50/99). Il corso verterà dunque sulle spiegazioni economiche dei fenomeni, delle norme e delle istituzioni giuridiche, discutendo gli istituti della proprietà, del contratto, e della responsabilità in relazione ai principali ambiti dell’analisi economica del diritto (tutela dell’ambiente, della concorrenza e dei diritti del consumatore).

Contenuti e articolazione del corso

Il corso si articola in due parti. La prima di carattere teorico-introduttiva, illustra, sempre nell’ottica del giurista, le categorie (massimizzazione, equilibrio, efficienza, efficacia, impatto), i problemi (esternalità, costi sociali, ruolo del diritto nell’allocazione delle risorse, teorie della scelta pubblica e della giustizia sociale nel riassetto del welfare state) e la strumentazione analitica (microeconomia, economia del benessere, teoria dei giochi) della disciplina, discutendo tematiche (teoria economica dei diritti di proprietà; teoria economica dei contratti; teoria economica della responsabilità contrattuale; origine, ruolo ed evoluzione delle istituzioni giuridiche), scuole (conservatore, neo-istituzionalista, social-progressista) e modelli caratterizzanti la moderna Law and Economics statunitense e continentale.

La seconda parte del corso è, invece, di taglio specialistico-applicativo ed è incentrata su esercitazioni e presentazione di casi pratici riferibili ai più recenti indirizzi dell’AED. Particolare risalto sarà dato al tema emergente della "qualità dei diritti e della legislazione" analizzato attraverso il metodo della "analisi di impatto della regolazione" (AIR), istituita con Legge di semplificazione 8 marzo 1999 n.50, e che si ispira ai più recenti studi di Law & Economics.

Modalità di svolgimento e testi di riferimento per l’esame

Non sono richieste propedeuticità, né una specifica preparazione matematica perché nell'esposizione si privilegeranno semplici dimostrazioni algebriche. A metà del corso è prevista una verifica intermedia scritta (quesiti a risposta sintetica o a risposta multipla) che, in caso di esito positivo, varrà come esonero di alcune parti del programma e farà media ai fini del punteggio dell’esame finale orale. Il voto finale dipenderà dai lavori scritti e, soprattutto, dalla assidua partecipazione alle lezioni.

Testi consigliati per l’esame:

Libri di testo (Manuale obbligatorio)

Altre letture consigliate [facoltative] uno, a scelta, tra:

 

 

 

1