Sai Baba e Gesù Cristo

Home page

Presentazione

Avatar

Confronti

Miracoli

Amore

Insegnamenti

Immagini

Materializzazioni

La venuta

Esperienze

Links

Bibliografia

 


La vita nascosta di Gesù

I Vangeli non fanno cenno alla vita di Gesù dai 13 ai 29 anni. Cosa fece Gesù in quel periodo? La vita nascosta di Gesù è stata deliberatamente censurata dai Vangeli? Prove e documenti parlano di ben due viaggi di Gesù in Oriente, uno prima e uno dopo la crocifissione, alla quale Gesù sopravvisse. Il primo viaggio durò 16 anni e corrisponde al periodo della vita rimosso dai redattori dei Vangeli. Il secondo viaggio avvenne dopo la crocifisione. Numerosi documenti scritti scoperti in Oriente descrivono il soggiorno di Gesù in India e raccontano che il Maestro morì in tarda età in Kasmir. A Srinagar (Kashmir) esiste tuttora la tomba di Gesù, venerata meta di pellegrinaggio.


Cristo in Kashmir

  • Autore: Aziz Kashmiri
    Laurea Honoris Causa in lingua e letteratura Urdu - Editore "Daily Roshni", in Urdu, Srinagar, Kashmir
  • Titolo: Cristo in Kashmir
  • Edizioni: Atlantide
    via A. Chaniac, 33/c - Tel/Fax 02/93505750 - 20010 Pogliano Milanese (MI)
  • ISBN: 9788886064286

Jeshua Nazir, il Gesù Cristo dei Vangeli tramandatici dalla Chiesa primitiva è davvero risorto? Due miliardi di fedeli cristiani fondano il loro credo su quell'evento rniracoloso che, 2000 anni orsono, diede inizio a una nuova era nella stona della civiltà occidentale e dell'uomo.

Negli atti degli apostoli. è lo stesso Pietro che annuncia la resurrezione del Cristo al popolo di Gerusalemme. Ha così inizio la diffusione della Buona Novella. E' il germoglio della Chiesa Universale. Ciò non sarebbe potuto accadere senza la certezza degli apostoli che Gesù, il Messia atteso, fosse effettivamente risorto "dalle angosce della morte". Ma esiste un'altra tradizione ancor viva tra le popolazioni del Kashmir e i musulmani indiani, che vuole il profeta Gesù, il Cristo, salvato dalle sofferenze della croce e accolto tra le montagne che circondano la valle del Gange, dove continuò l'opera di evangelizzazione rifiutata dal popolo ebraico.

Questo libro la riporta fedelmente.

Al di là delle singole convinzioni, questa è la storia di un imperituro atto di fede e speranza che ha, in Yuz Asaf, il luminoso riflesso di Gesù, il Cristo figlio di Dio, l'Eterno, per ogni uomo, "Principe della Pace".


Sulle tracce di Gesù l’Esseno.  Fida M. Hassnain, Sulle tracce di Gesù l'Esseno. Le fonti storiche buddhiste, islamiche, sanscrite e apocrife, Edizioni Amrita

12 pagine a colori all’interno e 41 illustrazioni in bianco e nero. 250 pagg. ISBN: 88-85385-60-5

Il professor Fida M. Hassnain, direttore del Museo delle Antichità dello Stato di Jammu e Kashmir (India), dopo aver scoperto fonti storiche comprovanti il passaggio di Gesù in Ladakh, si è accinto a investigare maggiormente l’argomento; il frutto sorprendente della sua ricerca è contenuto in questo volume, che è già un best-seller. Milioni di persone sono cresciute con l’idea che la missione di Gesù si sia conclusa con la crocifissione per redimere i nostri peccati, ma quest’idea sta diventando insostenibile. Le ricerche di Hassnain descrivono un Gesù venuto a insegnare in tutto il mondo allora conosciuto, e non solo nell’Impero Romano: i manoscritti scoperti da Hassnain provano che Gesù fu cresciuto e protetto dall’ordine degli Esseni e che trascorse gli anni “mancanti” della sua gioventù in Persia e in India. Molti Vangeli tenuti nell’ombra attestano che la Sua Opera fu sostenuta dagli Esseni, e che c’erano ben più di dodici uomini fra i Suoi apostoli; Hassnain cita le fonti secondo le quali Gesù sopravvisse alla crocifissione, con un’operazione segreta che trasse in inganno molta gente, insegnò agli Ebrei di stanza in Persia, Afghanistan, India e Asia Centrale, insieme a Pietro e a Tommaso, e infine fu sepolto in Kashmir (come Mosé e Maria) fra gente di origine ebrea. Tali fonti sono la dimostrazione che la Chiesa, in Occidente, da secoli ha fatto il possibile per cancellare la prova di tutto questo al fine di affermarsi quale unica rappresentante di Cristo sulla Terra. L’Autore, di fede Sufi, tratta l’argomento con il massimo rispetto e con grande rigore storico.


Giancarlo Rosati, La Storia non raccontata di Gesù, Editore: IDM, Istituto delle Motivazioni, Torino
Il Cristo è veramente morto sulla croce? La tomba di Gesù ritrovata nel Kashmir.

Il Cristo è veramente morto sulla croce? La tomba di Gesù ritrovata nel Kashmir. Sconcertanti documenti affiorano per svelare verità mai raccontate e consentirci il recupero dell'insegnamento autentico del Cristo per un nuovo umanesimo.

Le informazioni sulla vita e sull'insegnamento di Gesù sono tante da stravolgere ciò che comunemente si conosce, e tali da scoprire che il cristianesimo primitivo non differiva dalle filosofie orientali ed egizie alle quali era legato e che l'insegnamento del Cristo era della loro stessa levatura metafisica prima che venisse devastato dalla chiesa dogmatica. Pare che Gesù non sia morto sulla croce. La sua tomba si trova nell'India settentrionale. Una ricca documentazione lo conferma. In questo lavoro, tuttavia, la cosa più esaltante non è tanto la figura storica di Gesù che assume tratti del tutto nuovi e straordinari, ma la riscoperta del vero insegnamento del Cristo che dovrebbe indurre i cristiani ad accogliere l'idea che tutto ciò che hanno ritenuto di esclusiva appartenenza della loro chiesa in realtà proviene da dottrine più antiche dichiarate pagane dalla stessa istituzione che le ha plagiate. Gesù insegnava una dottrina gnostica e ciò che sostiene lo gnosticìsmo non è, e non può, essere, diverso dalla filosofia himalayana dalla religione egizia e sudamericana, dagli insegnamentí teosofici, dalle verità metafisiche insegnate dai mistici pagani, buddisti, indù o musulmani che sono comparsi sulla faccia della terra da quando mondo è mondo.

Sconcertanti documenti affiorano per svelare verità mai raccontate e consentirci il recupero dell’insegnamento autentico del Cristo per un nuovo umanesimo L’autore dimostra come gli insegnamenti di Gesù abbiano un profondo legame con le verità metafisiche dei buddhisti indù e mistici pagani. Un libro riccamente documentato che mette in discussione alcuni dei principi fondamentali di molte organizzazioni religiose cristiane.


Elizabeth Clare Prophet, Gli anni perduti di Gesù, Edizioni Il Punto di Incontro
Prove documentate dei 17 anni vissuti da Gesù in Oriente
320 Pag. - 13,5 x 21,6

Gli antichi testi rivelano che Gesù trascorse 17 anni in Oriente, viaggiando in India, Nepal, Ladak e Tibet fin dall’età di tredici anni, sia in qualità di studente che di insegnante. Per la prima volta, Elizabeth Clare Prophet riunisce le testimonianze di quattro testimoni oculari e tre diverse traduzioni di questi documenti straordinari. L’autrice rende nota l’incredibile storia di come il giornalista russo Nicolas Notovitch scoprì i manoscritti nel 1887 in un monastero del Ladak. La cosa fu poi messa a tacere con finte prove secondo le quali i manoscritti non sarebbero mai esistiti. Ma tre eminenti studiosi li hanno riscoperti nel nostro secolo ed ora potrete leggere di persona che cosa fece e disse Gesù prima della sua missione in Palestina.

Uno dei messaggi più rivoluzionari del nostro tempo.

 


Della stessa autrice sullo stesso argomento.
Vedere: http://www.summituniversitypress.com/


Swami Abhedananda

Lo swami Abhedananda (1866-1939) fu un discipolo diretto di Sri Ramakrishna (1836-1886), uno dei più grandi santi indiani del XXIX secolo.
 
Dopo la pubblicazione dei resoconti di Nicolas Notovich, vi furono alcuni critici che sostennero che Notovich non fece mai un viaggio al monastero di Hemis e che non trovò mai i manoscritti di cui parla.
 
Nel 1922 Swami Abedhananda, dopo aver letto il libro di Notovich, decise di intraprendere personalmente un viaggio al monastero di Hemis per tentare di verificare se i documenti che parlano del soggiorno di Gesù in India prima della crocifissione esistevano realmente o meno.
 
Ci sono alcuni studiosi, come Mirza Ghulam Ahmad, che pensano che Gesù fosse troppo giovane all'età di 13 anni per intraprendere un simile lungo viaggio, e sostengono che Gesù sia andato in India solo dopo la crocifissione.
 
Nel 1929, lo swami Abedhananda pubblicò un resoconto del suo viaggio dal titolo Kashmir O Tibbate. Lo swami sostenne di aver toccato personalmente con mano i manoscritti antichi e, con l'aiuto di un lama che lo assisteva, realizzò una propria traduzione indipendente dei documenti.
 
Il lama che gli stava facendo da guida prese una manoscritto dagli scaffali e lo mostrò allo Swami. Gli disse che si trattava di una traduzione esatta del manoscritto originale che si trovava nel monastero di Marbour vicino a Lhasa. Il manoscritto originale, ha spiegato, era in lingua Pali, mentre il manoscritto che è stato conservato a Hemis (quello che Nicolas Notovitch sostenne di vedere e che lo swami successivamente vide nel 1922) è stato scritto in lingua tibetana.
 
Il manoscritto consisteva di quattordici capitoli e duecentoventiquattro versi chiamati slokas.
 
Lo swami Abhedananda visse in America del Nord per circa venticinque anni e fece conoscenza di personaggi come Thomas Edison, William James ed il Dott. Max Muller.
 
E' interessante notare che Abedhananda era inizialmente scettico sui risultati del Notovitch. Infatti, egli era determinato a trovare una copia del manoscritto di Hemis per denunciarlo come frode. Ma scoprì invece che il manoscritto esisteva realmente. Lo swami allora si convinse che la scoperta di Notovitch era genuina.
 
Il libro di Abhedananda, Kashmir O Tibbate, include una traduzione in bengali di duecentoventiquattro versi che sono essenzialmente gli stessi versi scoperti e registrati da Notovich.
 
Se Gesù sia andato in India prima della crocifissione, o dopo la crocifissione, oppure sia prima che dopo, ciò che importa è che nei manoscritti di Hemis è registrata prcisamente la presenza di Gesù in India.
 
Queste informazioni sono tratte da un libro intitolato "Il viaggio di Swami Abhedananda in Kashmir e in Tibet" di Ansupati Dasgupta e Kunja Bihari Kundu, pubblicato dal Ramakrishna Vedanta Math Publication Department, 19B, Raja Rajkrishna Street, Calcutta-700 006, India.
 
Questo libro può essere acquistato su: http://www.amazon.com


Suggerimenti bibliografici

Cristo in Kashmir
Aziz Kashmiri.
Edizioni: Atlantide, 1996
pp. 132
Jeshua Nazir, il Gesù Cristo dei Vangeli tramandatici dalla Chiesa primitiva, è davvero risorto? Due miliardi di fedeli cristiani fondano il loro credo su quell'evento miracoloso che, 2000 anni orsono, diede inizio a una nuova era nella storia della civiltà occidentale e dell'uomo. Negli atti degli apostoli, è lo stesso Pietro che annuncia la resurrezione del Cristo al popolo di Gerusalemme. Ha così inizio la diffusione della Buona Novella. E' il germoglio della Chiesa Universale. Ciò non sarebbe potuto accadere senza la certezza degli apostoli che Gesù, il Messia atteso, fosse effettivamente risorto "dalle angosce della morte". Ma esiste un'altra tradizione ancor viva tra le popolazioni del Kashmir e i musulmani indiani, che vuole il profeta Gesù, il Cristo, salvato dalle sofferenze della croce e accolto tra le montagne che circondano la valle del Gange, dove continuò l'opera di evangelizzazione rifiutata dal popolo ebraico. Questo libro la riporta fedelmente. Al di là delle singole convinzioni, questa è la storia di un imperituro atto di fede e speranza che ha, in Yuz Asaf, il luminoso riflesso di Gesù, il Cristo figlio di Dio, l'Eterno, per ogni uomo, "Principe della Pace".

Detti segreti di Gesù
a.c. di Luigi Moraldi.
Mondadori, Milano, 1975

Gesù visse e morì in Kashmir
Andrea Kaiser.
Editore: De Vecchi, MIlano

Gli anni perduti di Gesù. Prove documentate dei 17 anni vissuti da Gesù in Oriente
Elizabeth Clare Prophet.
Editore: Il Punto di Incontro, 1999

I miracoli di Gesù alla luce della scienza
Rosati Giancarlo.
IDM, Torino, pp.149

Il Quinto vangelo. Il vangelo di Tommaso con testo copto a fronte
Mario Pincherle.
Macro Edizioni
pp. 118
All’inizio dell’Età dell’Acquario nel 1945 lungo il corso del Nilo vennero ritrovati i famosi Codici di Nag Hammadi fra cui il Vangelo di San Tommaso Apostolo. Sicuramente autentico già conosciuto dai primi Padri della Chiesa mostra un Gesù diverso da quello della tradizione ebraico-cristiana tutto da scoprire nella sua infinita dolcezza amante della gioia maestro di Conoscenza. Con precise indicazioni storiche riguardo al ritrovamento dei testi. Testo copto a fronte.

Il Vangelo Acquariano di Gesù il Cristo
By Levi.
Budda Edizioni, s.d.
pp. 350
Il Vangelo Acquariano di Gesù il Cristo fu pubblicato per la prima volta in America nel 1908. Da allora ha avuto più di 50 edizioni fino ad oggi e traduzioni in varie lingue. Questo libro è stato scritto con la psicotematica (la tematica dell'anima) che servendosi della chiaroveggenza apre possibilità della lettura degli Annali Akasici dove sono scritte le memorie del passato del mondo. Il V.A. descrive la vita di Gesù dalla nascita fino all'Ascensione, inclusi gli anni passati in India, in Tibet, in Persia, in Grecia, le iniziazioni in Egitto. Esso fu la Bibbia della generazione di Woodstock ed è destinato come dice il titolo a questa nuova era appena cominciata, l'Era dell'Acquario, che è l'era dello Spirito Santo (Paracleto) in cui non ci saranno più intermediari tra Dio e l'uomo e che vedrà il crollo di tutte le religioni istituzionali e gerarchiche.

Il Vangelo Buddista della vita di Gesù
By Nicola Notovich.
Editore: Atanor, 1985
pp. 92

La Storia non raccontata di Gesù. Il Cristo è veramente morto sulla croce? La tomba di Gesù ritrovata nel Kashmir
Giancarlo Rosati.
IDM Istituto delle Motivazioni, Torino
pp. 430
Sconcertanti documenti affiorano per svelare verità mai raccontate e consentirci il recupero dell’insegnamento autentico del Cristo per un nuovo umanesimo L’autore dimostra come gli insegnamenti di Gesù abbiano un profondo legame con le verità metafisiche dei buddhisti indù e mistici pagani. Un libro riccamente documentato che mette in discussione alcuni dei principi fondamentali di molte organizzazioni religiose cristiane.
Le informazioni sulla vita e sull'insegnamento di Gesù sono tante da stravolgere ciò che comunemente si conosce, e tali da scoprire che il cristianesimo primitivo non differiva dalle filosofie orientali ed egizie alle quali era legato e che l'insegnamento del Cristo era della loro stessa elevatura metafisica prima che venisse devastato dalla chiesa dogmatica. Pare che Gesù non sia morto sulla croce. La sua tomba si trova nell'India settentrionale. Una ricca documentazione lo conferma. In questo lavoro, tuttavia, la cosa più esaltante non è tanto la figura storica di Gesù che assume tratti del tutto nuovi e straordinari, ma la riscoperta del vero insegnamento del Cristo che dovrebbe indurre i cristiani ad accogliere l'idea che tutto ciò che hanno ritenuto di esclusiva appartenenza della loro chiesa in realtà proviene da dottrine più antiche dichiarate pagane dalla stessa istituzione che le ha plagiate. Gesù insegnava una dottrina gnostica e ciò che sostiene lo gnosticismo non è, e non può essere, diverso dalla filosofia himalaiana, dalla religione egizia e sudamericana, dagli insegnamenti teosofici, dalle verità metafisiche insegnate dai mistici pagani, buddisti, indù o musulmani che sono comparsi sulla faccia della terra da quando mondo è mondo.

La vita sconosciuta di Gesù. Il testo originale del 1894, con il manoscritto tibetano che Notovich rinvenne ad Hemis
Nicolas Notovich.
Editore: Amrita
pp. 121
Chi ha letto Sulle tracce di Gesù l’Esseno di Fida Hassnain certo si ricorderà dell’esploratore russo Notovich, rimasto bloccato per una frattura nel monastero di Hemis in Ladak, e dei due famosi manoscritti tibetani in cui si imbatté, di cui oggi si leggono i frammenti in diversi libri sugli anni sconosciuti di Gesù. Tornato in Occidente, Notovich scrisse un libro che venne dato alle stampe nel 1894. Conteneva per intero i manoscritti in questione, oltre alla storia della sua scoperta e dei tentativi del Vaticano di impedirne la divulgazione. Cosa contenevano di tanto rivoluzionario quei manoscritti? ORA AVETE L’OPPORTUNITA’ DI LEGGERLI, NELLA VERSIONE INTEGRALE CHE NE DIEDE NOTOVICH NEL 1894. DA NON PERDERE!

L'altro volto di Gesù (Memorie di un Esseno, tomo I)
Anne e Daniel Meurois-Givaudan.
Editore: Amrita
pp. 357
La scoperta dei manoscritti del Mar Morto ha riportato alla ribalta gliEsseni. Chi erano? Chi era Gesù? Il libro tenta di rispondere a questi interrogativi attraverso un’esperienza di vita vissuta: gli Autori propongono infatti il risultato della consultazione degli Annali dell’Akasha, ovvero la prodigiosa memoria dell’universo a cui hanno attinto durante due anni di viaggi astrali. Questa insolita testimonianza non soltanto permette al lettore di partecipare alla vita quotidiana d’una piccola comunità essena ai tempi di Gesù, ma getta nuova luce sugli incredibili eventi che da duemila anni sono tenuti nascosti. L’opera è corredata da una tabella per l’interpretazione dei colori dell’aura, a completamento d’uno degli insegnamenti esseni contenuti nel testo. Più di ventiduemila Italiani l’hanno letto, riletto, imprestato, regalato: a molti di loro ha cambiato la vita.

Le strade di un tempo (Memorie di un Esseno, tomo II)
Anne e Daniel Meurois-Givaudan.
Editore: Amrita
pp. 320
Che avvenne al Maestro Gesù, dopo la crocifissione? Che avvenne di Simone e Myriam, protagonisti de L’altro volto di Gesù? Gli Autori, mediante un lungo lavoro di lettura degli Annali dell’Akasha, testimoniano della vita e dell’operato di questi Grandi nella Gallia dei primi discepoli del Cristo: la Maddalena alla ricerca dell’olio perfetto che trasmuta le malattie, la fratellanza con i Druidi, il passaggio del Graal dalla Palestina all’Europa, e altri eventi di cui ancora oggi parlano le leggende e i toponimi. Oggi, come allora, ci viene rivolto l’invito ad essere i pionieri d’una nuova coscienza.

Sulle tracce di Gesù l'Esseno. Le fonti storiche Buddhiste, Islamiche, Sanscrite e Apocrife
Fida M. Hassnain.
Editore: Amrita, 1997
pp. 230
Il professor Fida M. Hassnain, direttore del Museo delle Antichità dello Stato di Jammu e Kashmir (India), dopo aver scoperto fonti storiche comprovanti il passaggio di Gesù in Ladakh, si è accinto a investigare maggiormente l’argomento; il frutto sorprendente della sua ricerca è contenuto in questo volume, che è già un best-seller. Milioni di persone sono cresciute con l’idea che la missione di Gesù si sia conclusa con la crocifissione per redimere i nostri peccati, ma quest’idea sta diventando insostenibile. Le ricerche di Hassnain descrivono un Gesù venuto a insegnare in tutto il mondo allora conosciuto, e non solo nell’Impero Romano: i manoscritti scoperti da Hassnain provano che Gesù fu cresciuto e protetto dall’ordine degli Esseni e che trascorse gli anni “mancanti” della sua gioventù in Persia e in India. Molti Vangeli tenuti nell’ombra attestano che la Sua Opera fu sostenuta dagli Esseni, e che c’erano ben più di dodici uomini fra i Suoi apostoli; Hassnain cita le fonti secondo le quali Gesù sopravvisse alla crocifissione, con un’operazione segreta che trasse in inganno molta gente, insegnò agli Ebrei di stanza in Persia, Afghanistan, India e Asia Centrale, insieme a Pietro e a Tommaso, e infine fu sepolto in Kashmir (come Mosé e Maria) fra gente di origine ebrea. Tali fonti sono la dimostrazione che la Chiesa, in Occidente, da secoli ha fatto il possibile per cancellare la prova di tutto questo al fine di affermarsi quale unica rappresentante di Cristo sulla Terra. L’Autore, di fede Sufi, tratta l’argomento con il massimo rispetto e con grande rigore storico.

Yusa il Meshiah
Giancarlo Pucci.
Editore: Atanor
pp. 90
"Chi crede la gente che io sia?". Questa è la domanda che Gesù pone. L'autore in questo saggio delinea un'immagine di Gesù di originaria e incontaminata purezza, tracciandone la vita, la preparazione, e i lunghi viaggi che lo portarono in Egitto, sulle rive del Gange e sugli altopiani del Tibet. Un'immagine che presenta aspetti poco conosciuti e non resi noti dalla Tradizione.


Links in lingua italiana

http://digilander.libero.it/tafuri/esoterismo/issa/issa.html
La vita di San Issa, il milgiore dei figli degli uomini

http://www.lamelagrana.net/letture4/issa.html
Issa o Gesù

http://www.pelagus.it/people/bellavitis/biogesu.htm
La vita sconosciuta di Gesù - di Paride Bellavitis

http://www.alateus.it/cindice.htm
Le supposte origini e l'affermazione del Cristianesimo

http://www.isvara.it/biblio/ait/2001/02-01/402.html
Bhavishya Purana e Gesu' in India


Links in lingua inglese

http://www.reluctant-messenger.com/issa.htm
The Lost Years of Jesus: The Life of Saint Issa - Translation by Notovitch

http://www.tsl.org/Masters/jesus/jesus01.htm
The Lost Years of Jesus

http://islam.alislam.org/books/jesus-in-india/
Jesus in India. Being an account of Jesus' escape from death on the cross and of his journey to India

http://www.tombofjesus.com/
The Tomb of Jesus Christ

http://www.spinninglobe.net/jesustomb.htm
The Tomb of Jesus Christ

http://www.rickrichards.com/jc/Jesus4.html
The Lost 18 Years of His Life Revealed

http://www.oocities.com/Athens/Delphi/1340/jesus_in_india.htm
Jesus in India - Being an account of Jesus' escape from death on the cross and of his journey to India (The Original 1889 Book) By Hazrat Mirza Ghulam Ahmad of Qadian

http://a1.nu/christian/books/jesus.htm
Jesus in India - Elenco di libri

http://www.proaxis.com/%7Edeardorj/legends.htm
Survival of the Crucifixion: Traditions of Jesus within Islam, Buddhism, Hinduism and Paganism - by James W. Deardorff December, 1993; revised March, 1998

http://www.sol.com.au/kor/7_01.htm
Jesus lived in India

http://ourworld.compuserve.com/homepages/mark_mason/ch4ex2.htm
Did Jesus survive the crucifixion? Did he live in India to age 100? An extract from Ch. 4 of In Search of the Loving God by Mark Mason

http://a1.nu/jesus-christ/lived_in_india.htm
Jesus lived in India

http://personal3.iddeo.es/afk/arti/jesusarti.htm
La Vida Secreta de JESÚS - Bajado con vida de la cruz, Jesús huyó a Cachemira

http://www.truthbeknown.com/italiano1a.htm
Le origini del Cristianesimo e la ricerca sulla storicita' di Gesu Cristo - di Acharya S

http://www.jesusindia.com/
Jesus in India

http://www.soulindia.com/Jesus/
Jesus in India

http://home.swipnet.se/corbie/Fuskwww/notov.html
Nicolas Notovich
 
http://www.algonet.se/~hermesat/issa.htm
Jesus Messiah, Isha Masih, Issa Mashiha, Hazrat Issa, Yuzu Asaph, Yesu, Esus

Links in lingua francese

http://french.tsl.org/enseignements/maitres/jesus/front.htm
Les Années perdues de Jésus (in francese)
1