Sito ottimizzato per risoluzioni 1024x768 e superiori. Agli utenti in modalità 800x600 si consiglia di premere il tasto F11 all'inizio della navigazione. Lo stesso tasto consente il ripristino delle dimensioni standard di visualizzazione. Per eliminare il banner a destra fare doppioclic sulla freccia in alto a sinistra.

Perché parlare di semiotica in rete? Per colmare un vuoto, innanzi    tutto. Esistono centinaia di siti sull’argomento, ma quelli linkati nei principali motori di ricerca non offrono molte informazioni al cybernauta curioso: non appagano la sete di voler sapere come si dà senso al mondo. E' questo il campo di indagine della semiotica, che finisce con l'occuparsi delle più disparate faccende, come: “perché Berlusconi non indossava il doppiopetto nella sua ultima dichiarazione in TV?”; ma anche: “quali criteri di associazione sintagmatica hanno portato Trapattoni a scegliere quel modulo di gioco?”; o ancora: “cosa ha in comune un film di Tarantino con una puntata dei Simpson?”; “attraverso quali meccanismi agisce una qualsiasi pubblicità?”.

    Disciplina dell'ovvio, di ciò che sta sotto tutto e sotto gli occhi di tutti, la definizione  "scienza dei segni" finisce inevitabilmente con l’essere rinnegata, espandendosi con rigoroso criterio (scientifico?). Cos'è, infatti, un segno? Ma soprattutto, cosa non lo è? Come si organizzano i segni a prescindere da ciò di cui “parlano”? Come si articola il significato? Secondo quali criteri qualcosa ha senso?

    Nessun intento scientifico, chi scrive non è un ricercatore, tantomeno un professore, né vuol esserlo. Solo un sito, nella marea della rete, che badi al pratico non tralasciando le tecniche, che soddisfi la curiosità del lettore costruito dal sito stesso. Il Forum vuol essere la sezione più visitata e attiva, luogo di scambio di preziose (si spera!) opinioni sul mondo dei testi e sui testi del mondo…

what's new? che c'è di nuovo... (ultimi 10 argomenti trattati)

COMING SOON: terminata la trattazione teorica delle strutture narrative si procederà ad un'analisi INEDITA (condotta a tale livello di pertinenza) di una striscia dei Peanuts (Charile Brown & co.). 

  1