Counter

SOGNO ITALIANO

PRESENTA :

9 0 M I N U T O

UN FILM DI GABRIELE SALVATORES

CON :

STEFANO ACCORSI NELLA PARTE DI MARCO LATINI IL GIOVANE CALCIATORE TALENTUOSO

VICTORIA SILVESTED NELLA PARTE DI JENNIFER, LA BELLA MODELLA CHE...

GEORGE CLOONEY NELLA PARTE DEL PROCURATORE

MARIA GRAZIA CUCINOTTA NELLA PARTE DI SARA LA FIDANZATA DI MARCO LATINI

ROBERT DE NIRO NELLA PARTE DI GIANNI MICHELI PRESIDENTE DELLA SQUADRA DI CALCIO FLORENTIA

E CON : CRISTIAN VIERI-ALESSANDRO DEL PIERO-FRANCESCO TOTTI-ALESSANDRO NESTA-RONALDO-FRANCESCO TOLDO-CIRO FERRARA-FABIO CANNAVARO-FILIPPO INZAGHI-

INIZIO DEL FILM :

INTRODUZIONE : L'INQUADRATURA MOSTRA TUTTA LA BELLEZZA E LO SPLENDORE DI FIRENZE E DELLE SUE MERAVIGLIE MENTRE UNA VOCE FUORI CAMPO VI INTRODUCE NEL FILM.

VOCE FUORI CAMPO: FIRENZE CULLA DELLA CULTURA TUTTO E' NATO QUI BEN 27 ANNI FA QUANDO LA FAMIGLIA LATINI FACEVA NASCERE MARCO. GIA DAI PRIMI CALCI AL PALLONE E DAI MOVIMENTI SI VEDEVA CHE MARCO AVREBBE AVUTO UN BUON FUTURO COME CALCIATORE ,MA COME BEN SAPPIAMO LA STRADA E' LUNGA PRIMA DI DIVENTARE UN FORTE ATTACCANTE MA LA FORZA DI VOLONTA' DI MARCO DI DIVENTARE UN CAMPIONE ERA ENORME E COSI GIA ALLA TENERA ETA' DI 15 ANNI ENTRAVA A FAR PARTE DELLE GIOVANILI DELLA FLORENTIA METTENDO TUTTI GLI OSSERVATORI DEL MONDO DEL CALCIO D'ACCORDO SULLE SUE QUALITA', FINO A DIVENTARE TITOLARE IRREMOVIBILE DELLA PRIMA SQUADRA. MA COME SI SA DOPO LA SALITA C'E' SEMPRE UNA DISCESA... DOMENICA GIORNO DELLA PARTITA DI CALCIO FLORENTIA-MILAN DECISIVA PER L'ASSEGNAZIONE DELLO SCUDETTO, LA FLORENTIA E' SECONDA IN CLASSIFICA DISTACCATA DI UN PUNTO DALLA JUVENTUS.

L'INQUADRATURA E' NEGLI SPOGLIATOI DELLA FLORENTIA .

IL PRESIDENTE MICHELI SCENDE PER FARE UN DISCORSO ALLA SQUADRA.

PRESIDENTE MICHELI : FORZA RAGAZZI OGGI VOGLIO UNA GRANDE PRESTAZIONE DA VOI E' IL NOSTRO ANNO E VOGLIO IL MASSIMO IMPEGNO DA VOI.

POI USCENDO DA UNA PACCA SULLE SPALLE DI MARCO LATINI E GLI SUSSURRA: MI RACCOMANDO TU SEI LO SPIRITO DI QUESTA SQUADRA NON MI DELUDERE.

MARCO : NON POTREI MAI DELUDERE QUESTA SQUADRA E SOPRATUTTO QUESTA CITTA' CHE HA IMMENSA FIDUCIA IN ME IO LI PORTO NEL CUORE.

MICHELI CON UN MEZZO SORRISO RISPONDE: RAGAZZO I TIFOSI HANNO FIDUCIA IN TE FINO A QUANDO SEGNI POI BASTA POCO PER FARGLI CAMBIARE IDEA. NON MI INTERESSANO I TIFOSI MI INTERESSANO GLI AFFARI CONTINUA COSI' E VEDRAI CHE UN GIORNO IN UN GRANDE CLUB TI TOGLIERAI TANTE SODDISFAZIONI ED ANCH'IO CON I SOLDI RICAVATI DALLA TUA VENDUTA AHAHAH!

MARCO HA IN VOLTO LA DELUSIONE ED ENTRA IN CAMPO MOLTO PERPLESSO LUI NON PENSA E NON HA MAI PENSATO HAI SOLDI. ENTRATO NEL RETTANGOLO DI GIOCO MARCO SALUTA LA CURVA E MANDA UN BACIO ALLA BELLISSIMA SARA CHE SIEDE IN TRIBUNA. LA PARTITA INIZIA E SOLO DOPO DIECI MINUTI FRANCESCO TOTTI ESEGUE UNO SPLENDIDO PASSAGGIO IN PROFONDITA' PER MARCO LATINI CHE DRIBLA UN AVVERSARIO SI INCUNEA NELLA DIFESA E FA PARTIRE UN BOLIDE CHE VA AD INSACCARSI SOTTO L'INCROCIO DEI PALI. GOAL! MARCO VIENE ABBRACCIATO DAI COMPAGNI MENTRE LO STADIO ESULTA MA IN CUO SUO NON HA ANCORA DIGERITO LE PESANTI PAROLE DEL PRESIDENTE MICHELI.

LA PARTITA FINISCE 1-0 PER LA FLORENTIA CHE PERO' NON RIESCE A VINCERE LO SCUDETTO PER LA PESANTE VITTORIA DELLA JUVENTUS SUL PERUGIA.

ORAMAI SONO PASSATI ALCUNI GIORNI DALLA BELLA MA INUTILE VITTORIA DELLA FLORENTIA I GIOCATORI SONO TUTTI IN FERIE E IL CALCIO MERCATO E' IN FIBRILLAZIONE. MARCO E' IN FERIE CON SARA LA SUA DOLCE FIDANZATA E CON ALCUNI COMPAGNI DI SQUADRA TRA CUI L'AMICO FEDELE FRANCESCO TOLDO IN SARDEGNA . PRIMA MATTINA INQUADRATURA NELLE VIE DI PORTO CERVO I DUE AMICI MARCO LATINI E FRANCESCO TOLDO SI RECANO CON LE RISPETTIVE COMPAGNE NELL'EDICOLA DEL PAESE PER ACQUISTARE I QUOTIDIANI SPORTIVI.

UN PASSANTE RICONOSCE MARCO E GLI CHIEDE UN AUTOGRAFO .

PASSANTE : MARCO MARCO LATINI SEI FORTISSIMO MI FAI UN AUTOGRAFO?

MARCO : CERTO, VOLENTIERI !

PASSANTE : MARCO FINALMENTE TI SEI DECISO A FARE IL GRANDE PASSO CON NOI VINCERAI SICURAMENTE.

MARCO : MA CHE DICI? CON NOI CHI SCUSA?

PASSANTE : MA COME CON NOI CHI? CON LA ROMA! ORAMAI E' FATTA TUTTI I GIORNALI TITOLANO IN PRIMA PAGINA MARCO LATINI ALLA ROMA.

MARCO: MA GUARDA CHE NON NE SO NIENTE IO STO BENE A FIRENZE.

FRANCESCO TOLDO: GURDA CHE I GIORNALI SE LE SOGNANO LA NOTTE QUESTE NOTIZIE PURTROPPO ANCHE LORO DEVONO VENDERE.

INTANTO IL CELLULARE DI MARCO SQUILLA.

MARCO: PRONTO, CHI E'?

FRANCESCO ALDINI: CIAO MARCO BUON GIORNO FINALMENT OGGI E' UN BELLISSIMO BUON GIORNO IERI SERA HO RICEVUTO UNA TELEFONATA DAL GENERAL MANAGER DELLA ROMA CON UNA SPLENDIDA OFFERTA PER TE.

MARCO: SCUSA ALDINI MA LO SAI CHE IO NON VOGLIO LASCIARE FIRENZE.

FRANCESCO ALDINI: LO SO...MA PURTROPPO IL MICHELI VUOLE VENDERE I PREZZI PREGIATI DELLA SQUADRA PERCHE' SI E' STANCATO DI INVESTIRE NEL MONDO DEL CALCIO E QUESTO E' IL MOMENTO DI LASCIARE DA PARTE I SENTIMENTI.

MARCO INNERVOSITO: ALDINI GUARDA CHE IO NON SONO UNA MERCE DI SCAMBIO TI HO DETTO CHE NON VOGLIO CAMBIARE SQUADRA MA PERCHE' MICHELI VUOLE LASCIARE?

FRANCESCO ALDINI: MA NON TI PREOCCUPARE PENSA CHE AVRAI UNA SPLENDIDA CASA AUTO IL TUO NUMERO 9 E BEN 7 MILIONI DI EURO L'ANNO PER CINQUE ANNI PIU' I VARI PREMI.

MARCO RISENTITO: ALDINI ORA MI STATE FACENDO ARRABBIARE DOVE SEI? PRENDO IL PRIMO AEREO E VENGO A FIRENZE COSI NE PARLIAMO INSIEME.

FRANCESCO TOLDO: MARCO MA CHE SUCCEDE?

MARCO : NON CI CAPISCO PIU' NIENTE IL MIO PROCURATORE DICE CHE IL MICHELI VUOLE VENDERE E LA ROMA HA GIA' FATTO UN OFFERTA PER ME.

SARA: COME? MA ALLORA DOVREMMO TRASFERIRCI A ROMA? MA PERCHE' DI SOLITO I CAMPIONI NON SI VENDONO.

FRANCESCO TOLDO: SI MA PURTROPPO A FIRENZE ERANO MESI CHE GIRAVANO VOCI BRUTTE SULLA SITUAZIONE FINANZIARIO DEL MICHELI.

MARCO: COMUNQUE IO ORA DEVO ANDARE A FIRENZE PER CHIARIRE QUESTA SITUAZIONE .

SARA: VENGO CON TE NON TI PREOCCUPARE , ANDRA' TUTTO BENE.

FRANCESCO TOLDO: OK MARCO VAI SISTEMA TUTTO E TORNA A GODERTI QUESTO PARADISO.

MARCO E SARA PRENDONO LE VALIGIE E SI FANNO ACCOMPAGNARE ALL'AEREOPORTO DI OLBIA.

L'IMMAGINI LASCIANO MARCO E SARA SULL'AEREO DESTINAZIONE ROMA E LI RIPRENDONO AL LORO ARRIVO A FIUMICINO.

MARCO NOLEGGIA UN AUTO METTE LE VALIGIE NEL PORTA BAGAGLI E PARTE INSIEME A SARA DESTINAZIONE FIRENZE, MA PURTROPPO LA GUIDA DI MARCO E' MOLTO NERVOSA E DOPO POCHI KM DI AUTOSTRADA SORPASSA UN TIR CHE PERO' NON ACCORGENDOSI DEL SUO ARRIVO ENTRA NELLA CORSIA DI SORPASSO E SCHIACCIA L'AUTO DI MARCO.

L'INQUADRATURA RIPRENDE L'AUTO COMPLETAMENTE DISTRUTTA DALLA PARTE DEL PASSEGGIERO, MARCO DIVINCOLANDOSI ESCE DAL PARABREZZA ORAMAI INFRANTO E SI ACCORGE SUBITO CHE SARA NON STA' AFFATTO BENE.

MARCO : SARA SARA! RISPONDIMI TI PREGO.

ALCUNI AUTOMOBILISTI SI FERMANO PER DARE SOCCORSO.

MARCO: AIUTO VI PREGO CHIAMATE UN AMBULANZA ODDIO SARA NON MI LASCIARE.

CAMIONISTA: SCUSA TI CHIEDO SCUSA NON TI AVEVO VISTO.

MARCO: STAI ZITTO, GUARDA COSA HAI FATTO MA DOVE GUARDAVI?

IL CAMIONISTA ACCENNA UNA TIMIDA RISPOSTA MA DISPIACIUTO E SCOSSO PER L'INCIDENTE CAUSATO RIMANE IN SILENZIO E SI SPOSTA VERSO IL LATO DELLA STRDA CON LE MANI NEI CAPELLI.

DOPO QUALCHE MINUTO ARRIVA L'AMBULANZA.

IL MEDICO SI ACCORGE SUBITO DELLE CONDIZIONI PESSIME DI SARA E SI AFRRETTA A PRESTARE I PIMI SOCCORSI. SARA DOPO QUALCHE MINUTO VIENI TRASPORTATA IN AMBULANZA PRESSO L'OSPEDALE DI ROMA.

PASSANO I GIORNI E LE CONDIZIONI DI SARA MIGLIORANO LEGGERMENTE,ANCHE SE RESTANO SEMPRE GRAVI. MARCO PERO' E' IN GIOCO E DEVE RISOLVERE I SUOI PROBLEMI CONTRATTUALI ANCHE SE CONTROVOGLIA.

L'INQUADRATURA SI SPOSTA NEL LUSSUOSO STUDIO DEL PRESIDENTE MICHELI DOVE SI SVOLGE UN INCONTRO TRA I PRESIDENTI DELLA FLORENTIA E DELLA ROMA, DOVE NATURALMENTE SI TROVA ANCHE IL PROCURATORE DI MARCO IL SIGNOR ALDINI.

MICHELI : FINALMENTE SIAMO TUTTI QUI RIUNITI PER PORTARE A TERMINE QUESTO AFFARE.

ALDINI : EH SI FINALMENTE MARCO SI E' DECISO.

MARCO : GUARDATE CHE SE FOSSE PER ME IO NON SAREI CERTO QUI MA PURTROPPO GLI INTERESSI SONO PIU' GRANDI DI ME E CERTE PERSONE QUI PRESENTI NON RIESCONO A CAPIRE LA DIFFERENZA TRA AMORE E DENARO.

MICHELI : MA DAI MARCO LO SAI ANCHE TE CHE LE BANDIERE NELLE SQUADRE NON ESISTONO PIU' E POI TU NON ANDRAI CERTO A ROMA PER DUE EURO .

MARCO : INFATTI COME LE DICEVO PRIMA LEI E' UNA DI QUELLE PERSONE

ALDINI : SU MARCO QUELLO CHE E' SUCCESSO NON E' CERTO COLPA DEL PRESIDENTE, LUI HA SEMPRE CREDUTO IN TE.

MICHELI: NO NO CARO ALDINI TI SBAGLI IO HO FATTO DI PIU' HO SCOPERTO MARCO E MI SEMBRA GIUSTO RICEVERE UN BEL E COSPICUO PREMIO.

MARCO : IL PREMIO LO RICEVERA' SICURAMENTE TRA QUALCHE GIORNO MA NON DA ME O DALLA ROMA BENSI' DAI TIFOSI E NON SARA' AFFATTO PIACEVOLE.

MICHELI : VIA VIA BASTA CON QUESTE INUTILI E STERILI DISCUSSIONI FIRMIAMO QUESTO CONTRATTO.

IL CONTRATTO VIENI FIRMATO CON GRANDE GIOIA DI TUTTI FUORI CHE DI MARCO.

ALDINI : AH MARCO DIMENTICAVO...TU STAI TORNANDO A ROMA DA SARA GIUSTO?

MARCO: SI PERCHE'?

ALDINI : PERCHE' DOMANI POMERIGGIO CI SARA' LA TUA PRESENTAZIONE NELLA SEDE DELLA ROMA. MI RACCOMANDO NON PRENDERE APPUNTAMENTI PER TUTTO IL GIORNO DOPO ANDREMO A CENA CON I DIRIGENTI.

MARCO : OK CERCHERO' DI TENERMI LIBERO.

ALDINI : DAI MARCO CERCA DI METTERE UNA PIETRA SOPRA QUESTA STORIA E RIPARTI DA CAPO CON NUOVI STIMOLI .

MARCO : CERTO PER TE E' FACILE.

IL GIORNO SUCCESSIVO NELLA SEDE DELLA ROMA VIENE PRESENTATO MARCO ALLA STAMPA ED HAI TIFOSI.

PRESIDENTE DELLA ROMA : CARI GIORNALISTI DEVO DIRE CHE SIETE STATI VERAMENTE BRAVI, AVETE SAPUTO PRIMA DI MARCO CHE AVREBBE CAMBIATO SQUADRA EHEHEH !!

ALDINI: EH SI ORAMAI NON C'E' PIU' NESSUNA TRATTATIVA SEGRETA.

PRESIDENTE DELLA ROMA: COMUNQUE MARCO E' STATO UN GRANDE INVESTIMENTO PER LA NOSTRA SOCIUETA' MA SIAMO SICURI CHE CI DARA' MOLTE SODDISFAZIONI.

MARCO SECCATO INDOSSA LA MAGLIETTA DELLA ROMA E CON UNA SCIARPA AL COLLO ESEGUE LA SUA PRIMA CONFERENZA STAMPA DA NEO GIALLOROSSO.

STAMPA: MARCO MA E' VERO CHE NON VOLEVI LASCIARE FIRENZE?

MARCO : BEH DICIAMO CHE FIRENZE E' LA MIA CITTA' E SONO ANCORA MOLTO LEGATO MA VI PROMETTO CHE CERCHERO' DI DARE IL MASSIMO TUTTE LE PARTITE ANCHE SE NON STO ATTRAVERSANDO UN BUON MOMENTO E VI CHIEDO SOLO UN PO DI PAZIENZA OGTNI COSA HA BISOGNO DEL SUO SUO TEMPO.

INTANTO IL PRESIDENTE DELLA ROMA BISBIGLIA QUALCOSA AL PROCURATORE DI MARCO.

PRESIDENTE ROMA: ALDINI VEDIAMO DI SISTEMARE QUESTA STORIA DELLA FIDANZATA DI MARCO, HO SPESO UNA FORTUNA PER MARCO E NON VOGLIO CERTO BUTTARE AL VENTO TUTTI QUESTI EURO, RICORDATI CHE NON MI PIACE PERDERE.

ALDINI : NON SI PREOCCUPI PRESIDENTE QUALCHE GIORNO E VEDRA' CHE TUTTO SARA' SISTEMATO, GIA' STASERA ALLA CENA HO INVITATO UNA SPLENDIDA MODELLA CHE IMPAZZISCE PER MARCO.

LA CONFERENZA STAMPA FINISCE E COSI MARCO ,IL SUO PROCURATORE E I DIRIGENTI SI PREPARANO PER ANDARE A CENA IN UN BELLISSIMO RISTORANTE NEL CUORE DI ROMA.

L'INQUADRATURA PARTE ALL'INTERNO DEL RISTORANTE MENTRE TUTTI SONO SEDUTI AL TAVOLO. INTANTO MENTRE TUTTI I PRESENTI ORIDINANO ENTRA JENNIFER FAMOSISSIMA MODELLA SVEDESE RESIDENTE A ROMA E FANS DI MARCO.

ALDINI: MA GUARDA CHI C'E' CIAO JENNIFER !

JENNIFER: BUONASERA SIGNOR ALDINI, CIAO MARCO !

MARCO : CIAO JENNIFER PIACERE DI CONOSCERTI

JENNIFER: PIACERE MIO FINALMENTE CI INCONTRIAMO

MARCO: EH SI !

JENNIFER: ALLORA COME STAI? SONO CONTENTISSIMA FINALMENTE POTRO' ESULTARE FELICE E CONTENTA PER UN TUO GOAL VISTO CHE SEI PASSATO ALLA ROMA LA MIA SQUADRA DEL CUORE.

ALDINI : BEH ALLORA SPERIAMO CHE TU POSSA ESULTARE MOLTO PRESTO E SPESSO.

JENNIFER : LO SPERO PROPIO... MMMM... SCUSATE MA IL MIO ACCOMPAGNATORE NON SI VEDE C'E' UN POSTICINO PER ME NEL VOSTRO TAVOLO?

ALDINI : MA CERTO! PERCHE' NON TI SIEDI PROPIO ACCANTO A MARCO? JENNIFER: MA CON IMMENSO PIACERE.

MARCO INIZIA A DUBITARE SULLA COINCIDENZA DELLA PRESENZA DI JENNIFER IN QUEL RISTORANTE E SENZA ACCOMPAGNATORE COSI FA' BUON VISO A CATTIVO GIOCO E CERCA DI FARE ANDARE AVANTI LA CENA SENZA SPIACEVOLI SORPRESE.

JENNIFER: MARCO MA TI VEDO STRANO COSA C'E'?

MARCO: E' UN PERIODO PARTICOLARE JENNIFER E SONO PREOCUPATO PER LA MIA FIDANZATA.

JENNIFER: AH SI HO SAPUTO DELL'INCIDENTE MI DISPIACE MOLTO.

MARCO : MMMM... BEH SCUSATE MA SI E' FATTO TARDI E STASERA NON SONO MOLTO DI COMPAGNIA.

JENNIFER: TI CAPISCO COMUNQUE SPERO I RIVEDERTI PRESTO MARCO.

INTANTO MENTRE MARCO SALUTA TUTTI JENNIFER FA SCIVOLARE UN BIGLIETTO CON IL SUO NUMERO DI TELEFONO NELLA TASCA DELLA GIACCA DI MARCO.

MARCO USCITO DAL RISTORANTE NON RIESCE A TOGLIERSI DALLA MENTE SARA E COSI' VISTO CHE IN OSPEDALE NON LO FARANNO ENTRARE DECIDE DI ANDARE A DORMIRE.

LA MATTINA SUCCESSIVA MARCO APPENA ALZATO VA IN OSPEDALE PER TROVARE SARA E SCAMBIARE DUE PAROLE VISTO CHE LE SUE CONDIZIONI SONO MIGLIORATE.

MARCO : CIAO TESORO COME STAI OGGI?

SARA: BENE TESORO OGGI MI SENTO VERAMENTE BENE E NON VEDO L'ORA DI USCIRE !

MARCO: ANCH'IO NON VEDO L'ORA DI VEDERTI FUORI DA QUESTO OSPEDALE.

NEL FRATTEMPO IL CELLULARE DI MARCO SQUILLA, MA NEL PRENDERE IL CELLULARE , MARCO NON SI ACCORGE CHE DALLA TASCA DELLA GIACCA CASCA UN BIGLIETTO E MENTRE LUI E' AL TELEFONO SARA LO RACCOGLIE.

MARCO: PRONTO?

JENNIFER: CIAO MARCHINO BELLA GIORNATA VERO?

MARCO: SI MA NON CAPISCO CHI TI HA DATO IL MIO NUMERO?

JENNIFER: MA DAI QUESTI SONO PARTICOLARI POCO INTERESSANTI INVECE CHE NE DICI DI ANDARE A FARE UNA BELLA PASSEGGIATA, VISTO CHE IERI SERA NON ERI MOLTO DISPONIBILE?

MARCO NON SA PIU' COSA DIRE MA VIENE INTEROTTO DA SARA.

SARA: MARCO! DI CHI E' QUESTO NUMERO? E CON CHI SEI AL TELEFONO?

MARCO: MA NON LO SO DI CHI E' !

SARA: VOGLIO SAPERE DI CHI E' E CON CHI SEI AL TELEFONO.

MARCO : MA NON LO SO TI GIURO.

INTANTO SARA STRAPPA IL CELLULARE DALLE MANI DI MARCO E VEDE CHE IL NUMERO SUL BIGLIETTO E' LO STESSO CHE COMPARE COME CHIAMATA SUL TELEFONINO.

SARA ARRABBIATA: MARCO DA TE NON ME LO SARAI MAI ASPETTATO, IO QUI IN OSPEDALE PER COLPA TUA E TE CHE TE LA SPASSI CON UN ALTRA.

MARCO URLANDO : MA COSA DICI SARA NON PUOI DIRE E PENSARE QUESTO,IO NON VOGLIO NESSUN ALTRA DONNA. HO SOLO TE IN TESTA.

SARA PIANGENDO E CON LA VOCE SINGHIOZZANTE : VAI FUORI DI QUI IMMEDIATAMENTE NON VOGLIO PIU' VEDERTI.

MARCO: MA SARA...???

SARA URLANDO : ESCI VAI FUORI DI QUI! VATTENE!

MARCO ESCE DALLA STANZA LENTAMENTE E MOLTO IRRITATO SI DIRIGE VERSO LA MACCHINA .

MARCO PENSA : NON CI POSSO CREDERE MA ALLORA E' COME PENSAVO ALDINI HA FATTO VENIRE JENNIFER AL RISTORANTE PER FARMI DIMENTICARE SARA, COSI AVREI AVUTO LA MENTE LIBERA E SAREI STATO FELICE DI AVER CAMBIATO VITA E SQUADRA .

MARCO : ALDINI PREPARATI CHE ORA CI PENSO IO . TI FACCIO CAMBIARE IO VITA.

MARCO E' FURIOSO, COSI SI DIRIGE VELOCEMENTE VERSO LO STUDIO DI ALDINI CHE SI TROVA A POCHI KM .

APPENA ARRIVATO ENTRA SPALANCANDO LA PORTA E INIZIA A BUTTARE IN TERRA TUTTO CIO' CHE SI GLI SI PRESENTA DAVANTI , FINO AD ARRIVARE DAVANTI ALLA SCRIVANIA DEL SUO PROCURATORE ALDINI.

MARCO : TI SEI DIVERTITO VERO VERME?

ALDINI : MARCO MA COSA TI E' SUCCESSO CALMATI

MARCO : TU SEI UN VERME SCHIFOSO ED IO UN INGENUO CHE MI ERO CIRCONDATO DI PERSONE INFAMI COME TE E IL MICHELI.

ALDINI : MARCO CREDO CHE TU ABBIA QUALCHE PROBLEMA NE VUOI PARLARE?

MARCO : CERTO CHE NE VOGLIO PARLARE MA A MODO MIO PERO'

MARCO SFERRA UN PUGNO SUL VOLTO DI ALDINI E MENTRE ALDINI E STESO IN TERRA....

MARCO : TU NON SAI GUARDARE OLTRE CHE AL DENARO, NON CONOSCI L'ESISTENZA DEI SENTIMENTI VERO?

ALDINI : MAH?

MARCO : AVEVI PROGRAMMATO TUTTO VERO? L'INCONTRO CASUALE CON JENNIFER AL RISTORANTE POI GLI HAI DATO IL MIO NUMERO DI CELLULARE E GUARDA CASO L'HAI FATTA CHIAMARE PROPIO MENTRE IO ERO DA SARA.

ALDINI : MARCO NON TI PERMETTO DI FARE QUESTE INSINUAZIONI.

MARCO: NON TI PREOCCUPARE DENUNCIAMI PURE TANTO TI DOVRAI TROVARE UN NUOVO TALENTO PERCHE' IL SOTTOSCRITTO CAMBIA PROCURATORE.

ALDINI : MA MARCO ME LO AVEVA CHIESTO IL PRESIDENTE DELLA ROMA.

MARCO: GIUSTO E SE IL PRESIDENTE DI CHIEDEVA DI AMMAZZARE SARA L'AVRESTI FATTO, TANTO SEI PAGATO APPOSTA BASTARDO !

MARCO ESCE DALLO STUDIO DI ALDINI E SI DIRIGE VERSO LA SEDE DELLA ROMA PER CHIARIRE LA SITUAZIONE CON IL PRESIDENTE MA DURANTE IL TRAGITTO......

MARCO PENSA: MA BASTA ... TANTO TUTTI I PRESIDENTI SONO UGUALI VEDONO SOLO I LORO INTERESSI IL DENARO. IO SONO PAGATO PER DARE GIOIE E SODDISFAZIONI ALLA GENTE CHE PROVA VERI SENTIMENTI L'IMPORTANTE E' QUESTO E SOPRATUTTO RIAVERE SARA.

PASSANO I GIORNI MARCO VA IN RITIRO CON LA SQUADRA E DI SARA NON HA PIU' NOTIZIE MA DENTRO DI SE MARCO SA CHE SARA LO AMA ANCORA E CHE PRESTO CAPIRA L'ERRORE.

INTANTO ARRIVA LA PRIMA PARTITA DI CAMPIONATO ALLO STADIO OLIMPICO E GUARDA CASO L'AVVERSARIO E' PROPIO LA VECCHIA SQUADRA DI MARCO ,SI SI E' PROPIO LA FLORENTIA DOVE GIOCA ANCORA IL SUO AMICO FRANCESCO TOLDO .

LO SPEAKER PRESENTA LA SQUADRA DELLA ROMA E QUANDO ARRIVA IL MOMENTO DI MARCO LATINI I TIFOSI IMPAZZISCONO E LO OSANNANO ON VARI CORI, LUI RINGRAZIA E SALUTA LA CURVA, MA MENTRE SI GIRA INTRAVEDE UN VISO FAMILIARE.

MARCO : MA QUELLA E' SARA....

FABIO CANNAVARO COMPAGNO DI SQUADRA : SI E' PROPIO LEI MARCO.

FRANCESCO TOLDO: PIACIUTA LA SORPRESA BOMBER?

MARCO : MA COME E' POSSIBILE?

TOLDO: SCUSA MARCO MA GLI AMICI A COSA SERVONO?

MARCO EMOZIONATO : FRANCESCO NON SO COME RINGRAZIARTI

TOLDO : IO UN IDEA L'AVREI.... NON SEGNARMI EHEHEH

MARCO : NO NO ANZI PER LA GIOIA TE NE FARO DUE EHEHEH

MARCO E TOLDO SI ABRRACCIANO,POI COME DA RITUALE SCENDE IL CLIMA EMOTIVO E TESO DELLA PARTITA ,MA MARCO PRIMA DI PRENDERE LA PROPIA POSIZIONE IN CAMPO SI RIGIRA' VERSO LA TRIBUNA DOVE E' SEDUTA SARA FA L'OCCHIOLINO E LE MANDA UN BACIO, SARA ORAMAI CAPITO COSA ERA SUCCESSO GRAZIE ALLA SPIEGAZIONE DI TOLDO CONTRACCAMBIA IL BACIO.

INIZIA LA PARTITA E DOPO DIECI MINUTI I DIFENSORI DELLA FLORENTIA NON SANNO PIU' COME CONTENERE MARCO LATINI CHE SBUCA DA OGNI PARTE AL 18 SI LIBERA SCARTANDO IL PROPIO AVVERSARIO E FA PARTIRE UN BOLIDE CHE PERO' SI STAMPA SUL PALO 9 MINUTI PIU' TARDI SU PUNIZIONE DAL LIMITE IMPEGNA SEVERAMENTE L'AMICO E PORTIERE AVVERSARIO TOLDO MA NON PERDONA 4 MINUTI DOPO QUANDO DRIBLA DUE AVVERSARI E CON UNO SPLENDIDO TIRO INFILA LA RETE.

MARCO E' INARRESTABILE E CORRENDO SI AVVIA SOTTO LA TRIBUNA, DOVE ALZA LA MAGLIA DELLA ROMA E SOTTO MOSTRA UN ALTRA MAGLIETTA CON LA FOTO DI SARA E CON SCRITTO SOPRA....

TU SEI LA MIA VITA E SEMPRE LO sara...I E POI URLA!!

MARCO: SARA TI AMOOOOOO!

MARCO : QUESTO E' PER TE E' PER IL NOSTRO AMORE.

SARA PIANGENDO PER LA FORTE EMOZIONE GLI INVIA BACI A RIPETIZIONE.

LA PARTITA FINISCE 2-1 PER LA ROMA PRIMA DI RIENTRARE NEGLI SPOGLIATOI MARCO VA SOTTO LA CURVA DEI TIFOSI FIORENTINI E PIANGENDO LI SALUTA ,I TIFOSI LO RICAMBIANO INVOCANO UN BELLISSIMO CORO PER MARCO E GLI BUTTANO LE PROPIE SCIARPE SEGNO DI UN AMORE ANCORA ESISTENTE NONOSTANTE L'AVVENUTO TRASFERIMENTO DI MARCO ALLA ROMA,POI ENTRA NEGLI SPOGLIATOI DOVE L'ASPETTA SARA.

SARA: MARCO MARCO SCUSAMI SE PUOI ERO MOLTO NERVOSA ,IN QUEL PERIODO SONO AVVENUTE MOLTE COSE NEGATIVE E NON HO SAPUTO CONTROLLARE I MIEI ISTINTI, CREDEVO VERAMENTE CHE TU MI AVESSI TRADITO.

MARCO : NON TI PREOCCUPARE SARA, ORAMAI CREDEVO DI AVERTI PERSO PER SEMPRE QUINDI NON HAI BISOGNO DI FORNIRMI DELLE SPIEGAZIONI, LA COSA PIU' IMPORTANTE E CHE TU ABBIA CAPITO E CHE MI AMI ANCORA.

SARA : CERTO CHE TI AMO ANCORA E TI AMERO' PER TUTTA LA VITA I SONO LA TUA PRIMA TIFOSA E TU POTRAI CAMBIARE MILLE MAGLIE NON MI INTERASSA LA SQUADRA PER CUI GIOCHI MI INTERESSI SOLO TU.

MARCO SI AVVICINA A SARA ABBRACCIANDOLA..

MARCO : E TU SEI LA MIA FANS PREFERITA ANZI VOGLIO CHE TU DIVENTI QUALCOSA DI PIU' FORTE E GRANDE?

SARA INCURIOSITA : E COSA VUOI CHE DIVENTI?

MARCO : MIA MOGLIE. SARA VUOI SPOSARMI?

SARA SORPRESA MA FELICE : CERTO CHE LO VOGLIO AMORE .

MARCO NON AGGIUNGE ALTRE PAROLE E INIZIA A BACIARLA.

MENTRE MARCO E SARA SI BACIANO APPASSIONATAMENTE

UNA VOCE FUORI CAMPO CONCLUDE IL FILM :

L'AMORE VERO NON SI PUO' FERMARE DAVANTI A NIENTE CHI SI AMA VERAMENTE POTRA' AVERE DEI PICCOLI MOMENTI CRITICI MA PRIMA O POI TUTTO TORNERA' AL SUO POSTO , COME DICE IL FAMOSO PROVERBIO L'AMORE NON E' BELLO SE NON E' LITIGARELLO! FATE COME MARCO E SARA LASCIATE LONTANO DAL VOSTRO RAPPORTO LE PERSONE VISCIDE,FALSE, IL DENARO E LA GELOSIA E PENSATE, CERCATE, MOSTRATE IL VERO AMORE E LA PASSIONE CHE E' DENTRO DI VOI.

----------------------T H E_______ E N D ---------------------------- 1