Torna alla home page

Torna a recensioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Titolo:Return to castle WOLFSTEIN _____ Casa produttrice:Activision _____Tipo:Simulazione corse piattaforma:PC

____ Recensione di:Killer^ ____

 

Return to castle WOLFENSTEIN: dopo tanto tempo un gioco decente!


Un celebre titolo torna a farci tremare.
Graficamente impressionante, questo gioco, presenta due differenti modalità di gioco completamente differenti: il multiplayer e il giocatore singolo, pertanto le analizzeremo separatamente.

                                         
Giocatore singolo
Siete nei panni di un soldato americano incaricato di scoprire cosa stia succedendo tra le file tedesche, sembra infatti che Hitler, capo supremo delle SS abbia ingaggiato dei rappresentanti del paranormale per riportare alla luce un antico demone rinchiuso in una prigione magica.Le ambientazioni di gioco sono iper-realistiche con effetti di luce e di ombra eccezionali, ovviamente anche le texture sono ottime anche se il rendering grafico delle armi (solo quelle) è leggermente carente in quanto hanno i bordi minimamente seghettati. Innanzitutto bisogna sconsigliare il gioco ai principianti poiché io ho riscontrato difficoltà durante l'avventura anche a livello facile difatti questo sparatutto in soggettiva mixa in maniera impressionante la realisticità con il divertimento, mi spiego meglio: non vi aspettate armi a raffica precise o comunque che non si surriscaldano o comunque di perdere poca vita se venite colpiti: anche a livello facile basta 2 o 3 colpi di alcune armi per farvi morire, oltretutto è difficile trovare medikit e cibo per ristorarvi. L'ottica telescopica del maser è realistica: non una croce ma segue la forma di quella reale, anche le oscillazioni sono quelle. C'è da dire che per proseguire nel gioco bisogna usare il cervello, a dimostrarlo il fatto che per avanzare in certi ponti conviene tenere la testa basta per sfuggire al fuoco delle m-60 da postazione mentre in altri bisogna correre per sfuggire ai cecchini. Il sonoro è ottimo: musiche semplici ma allo stesso tempo messe nel posto giusto, i soldati durante gli scontri a fuoco urlano delle frasi del tipo: "Sten che cavolo fai idiota!" oppure: "c'è qualcuno?" o ancor meglio: "è l'americano!"

                                 
Molto belli anche i lamenti degli zombie e delle altre creature geneticamente modificate per aiutare il furer a vincere la guerra. In aiuto alla vostra avventura ci saranno oltre ad un innovativo sistema di gioco delle icone di interazione con gli oggetti: salire su una sedia, metterla su un tavolo, spaccarla in testa alla gente o usarla mentre si usa una arma ad una mano per ottenere protezione. Anche la vostra salute avrà un ruolo fondamentale poiché la vostra barra di energia vi consentirà di fare scatti e balzi calando lievemente per poi riprendersi lentamente, ovviamente senza influire sulla vostra salute, potrete usare le granate (se le avrete prese) regolando lo scoppio a seconda di quanto terrete premuto il tasto di sparo (attenzione a non tenerlo troppo sennò morirete), questa opzione è fondamentale considerando che i nemici cercheranno di ritirarvele le granate a lunga durata. Questo ci fa render conto di quanto siano intelligenti i nemici: anche a livello facile cercheranno riparo durante gli scontri a fuoco o suoneranno l'allarme quando saranno in difficoltà, non è neanche detto che si accorgano di voi se passerete furtivamente o che comunque non vengano tutti all'assalto ma è possibile che si nascondano aspettando che passiate a prendere le munizioni dai cadaveri.
Le armi presenti nel gioco sono: La Luger, la colt, il thompson, l'mp40 , lo sten (si surriscalda facilmente) il lanciafiamme, il panzerfaust ,il venom e il tesla, ma soprattutto il maser con o senza ottica, arma utile per seccare i nemici da lunghe distanze.
Voto: un solo voto: 11
Modalità di gioco multiplayer
Le maggiori battaglie della seconda guerra mondiale possono essere viste da molto vicino!
In questa modalità si deve scegliere una fazione: Asse (tedeschi) e alleati (america) oppure spettatore, poi si presenta la scelta del ruolo: soldato (scelta di tutte le armi) medico (si curano i feriti e si spargono medikit) ingegnere (si innescano/disinnescano dinamiti, ruolo fondamentale negli obbiettivi della battaglia riprodotta) e luogotenente: si comandano attacchi aerei e di artiglieria, utile per sparpagliare le fila nemiche)
La grafica è la stessa del gioco e oltretutto è estremamente realistica poiché non sono presenti medikit e armi ma si sceglie l'armamento prima di entrare in gioco e, se si vuole cambiare arma bisogna gettare la propria.
IL gioco di squadra, un ruolo fondamentale.
Infatti se si viene feriti occorre un medico, per di struggere il nemico è importante fare piccole squadriglie organizzate con obbiettivi ben precisi, dalla squadriglia col panzerfaust (lento a ricaricare) con due mitraglieri per copertura. E' facile cadere vittima dei cecchini anche qui, un colpo sarà sufficiente, se ben piazzato, a farvi fare la parte del cadavere.

Grafica:8\Longevita:8\Giocabilità:9\Sonoro:9\Globale:9-

Votaci per favore


Vota per questo sito: clicca qui!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1