QUALCOSA DI STRANO
...di Francesca Amodio


Ti è mai capitato qualcosa di strano, di particolare come atleta tesserata per la Polisportiva Roma XIII?
...mi ha chiesto Maurizio.
Beh, a dire il vero, in tanti anni di attività sia come atleta che come allenatrice di atletica leggera, l'unica volta che mi è successa una cosa un po' fuori dal comune è stato l'unico anno in cui ho gareggiato nella categoria amatori proprio per la Polisportiva Roma XIII.

Qualcuno forse già mi conosce, sono Francesca Amodio classe 65, velocista della Atletica Lyceum Ostia per 12 anni e poi allenatrice di "professione".

Nel 1991 fui, si puó dire, spinta dai miei atleti a tesserarmi come amatrice per fare qualche gara.
Secondo loro ero ancora abbastanza brava per dire la mia.

Io, in realtà, non ero molto attratta dal cimentarmi nuovamente nella mia specialità poichè, quando non sei allenato (chi lo ha provato puó confermarlo), le sensazioni fisiche che ti derivano dai movimenti di uno sport che hai fatto ad un buon livello sono orrende.
Così decisi di tesserarmi per divertirmi in specialità mai praticate ma ben conosciute tecnicamente: salti, lanci ed ostacoli.

Chiaramente non potevo evitare qualche gara veloce per aiutare la squadra, visto che forse potevo ancora dire la mia, sebbene poco allenata.
Ed ecco così il fatto strano: stadio Comunale di Rieti, campionati regionali individuali mi sembra, (la mia prima gara dopo tanto tempo sui 100 metri); iscritta senza tempo.
La batteria partì, all'arrivo i giudici, con viso dispiaciuto, ci dissero che avremmo dovuto ripetere la gara perchè non avevano preso il tempo.
Ma come? Io ero già stanca per il riscaldamento!!!
Ripartiamo dopo un'ora e vinco. Tempo accreditatomi: 12"4 ed annunciano agli altoparlanti che ho stabilito il nuovo record italiano di categoria under 30, tra la mia incredulità qualcuno mi conferma che il tempo è giusto, visto che anche lui lo aveva cronometrato proprio così.
Chissà se da allora è stato battuto...

Eppure quando gareggiavo come juniores avevo 12"2 come primato personale.
Forse è meglio non allenarsi?
No, scherzo, ma come allenatrice posso dirvi che la Tecnica di corsa è molto importante!

Francesca         





romaxiii@freemail.it