MIGUEL
Nasce a Forlì nel 1978,cioè,come si dice per i grandi personaggi,nel tardo 1900.E tardo rimane per tutta la vita.Porta bene i suoi anni,e loro infatti non si lamentano mai per il trasporto;tanto che quando chiede in giro 'quanti anni mi dài?' nessuno gliene vuole dare.Forse per la diceria infondata (tiene a precisare lui stesso) che non renda mai indietro ciò che gli si presta.
La sua infanzia è travagliata,un certo malessere infantile lo perseguita.All'asilo fa la sue prime esperienze erotiche (con una maestrina),esotiche (va ai Caraibi),eroiche (salva tutti gli altri bambini da un incendio) ed esoteriche,ma queste ultime non lo prendono mica poi tanto.Alle elementari e alle medie il suo profitto è medio-alto;potrebbe fare di più,ma non si impegna.Incomincia in questo periodo a trascrivere il proprio malessere preadolescenziale,sotto forma di poesiole più o meno musicate.Nel 1992 trova una chitarra in camera sua,suo padre gli dirà:'figliolo,c'è sempre stata,era lì per terra da anni',ma lui,noncurante,comincerà a frequentare il bel mondo degli accordi maggiori.E nascono così i primi capolavori del suo repertorio.Ma è il fastidiosissimo malessere adolescenziale che lo spinge a crescere e a ricercare gli accordi minori;e anche quelli strani,tipo la settima,la quinta aumentata,e così via.Lui comunque continua a non capire una sega di musica.Rifiuta categoricamente di iscriversi a lezioni di chitarra,dichiarando:'Chiedete tutti scusa alla lingua italiana!'.Suo padre lo terrà chiuso nello sgabuzzino delle scope per tre settimane,per vedere se si poteva ancora cavare qualcosa da lui come cacciatore di topi.Ma il ragazzo era già perso da tempo.I topi avranno la meglio e,dopo una indispensabile quarantena che,con tutto il malessere giovanile che si porta addosso,gli garantisce la stesura dei primi veri e proprio brani dei Macelleria a Metri 40,Miguel torna più in forma che mai,e si reca a Lido Di Dante-Paese di Merda-per le cure disintossicanti (dal veleno per topi).E' qui,su un aeroplano infuocato pilotato da scimmie imbizzarrite con buffi cappelli,che Miguel conosce Dippo.Ed è subito attrazione fisica.I due si scrutano a lungo,si sputano a lungo,si spuntano i capelli a lungo e poi si sfruttano a lungo,tramite violenza e ricatto.Nascono i Macelleria a Metri 40,siamo nel 1995.La vita di Miguel cambia da così a così,e poi ancora così,così e anche così.Tuttora è così così.La storia degli MM40 è ben risaputa,per cui rimandiamo alla sezione
Perchè tali informazioni.Miguel è da tutti considerato il leader indiscusso degli MM40,ma lui si schernisce dicendo:'Ho ucciso per molto meno',e tutti giù a ridere!ah!ah!ah!Nel 1998 ha stabilito un ineguagliabile record di rutti:ne ha disperatamente prodotti oltre 700 in poco più di un quarto d'ora,ruttando come se non ci fosse un domani.
Il resto è storia d'oggigiorno,ciò che ben sapete tutti:MM40,album,concerti,tanta simpatia e graziosi motivetti da fischiettare sotto la doccia.Miguel vi vuole bene a tutti quanti.
home
personaggi
Vai alla sua fotopaginetta!
Leggi la sua SCHEDA!
Leggi la sua intervista (by Marzullo)!
1