{tetramorium} {formiche italiane}

Il sito delle formiche Italiane

di Ezio Sgrò

Crematogaster - Tapinoma - Messor - Tetramorium - Pheidole - Aphaenogaster -Solenopsis - Lasius - Formica - Camponotus - Cataglyphis - Fire ant -formica di fuoco (solenopsis invicta)- anomma (dorylus wilwerthi) - formica del deserto - Messor africane

- Lasius niger

INDICE GENERALE DEL SITO




{short description of image} Cos'è una formica?

{short description of image}formiche italiane:

- myrmicinae
- dolichoderinae
- formicinae



{short description of image}Le caste

formiche schiaviste
formiche parassite
formiche allevatrici
formiche mietitrici
formiche coltivatrici
formiche legionarie
formiche che fanno il miele
formiche giganti
formiche mignon
formiche che si drogano
formiche ladre
formiche cucitrici
formiche bull dog
formiche puzzolenti formiche DDT

formiche regicide
formiche centenarie
formiche 24 ore
formiche ecologiche
formiche pompiere
formiche mimetiche
formiche portinaie
formiche verdi

Il Genere Messor


"Và dalla formica, o pigro,
guarda le sue abitudini e diventa saggio."

Proverbi 6:6

Myrmicinae

Le formiche mietitrici

Messor barbarus - Messor capitatus - Messor semirufus - Messor rufitarsis - Messor minor . . .

Tutti conosciamo la favola " La cicala e la formica". Indubbiamente il favolista si è ispirato
alle "formiche mietitrici" rappresentate in Europa dalle formiche del genere Messor. Sono formiche che si nutrono di semi che raccolgono per tutta l'estate e ripongono in "granai" sotterranei che in alcune specie possono raggiungere la profondità di 4m. La quantità di semi ammassati può essere rilevante, l' antica legge ebraica contempla il caso di due vicini che litigano per decidere a chi appartienga il grano di un nido di messor quando il formicaio si approvvigiona da due campi di grano vicini.

Andiamo a mietere il grano...

formica mietitrice
formica mietitrice (operaia minor di Messor bouvieri)

Alla fine dell'estate quando i granai sono pieni e la stagione è finita ( in Italia di solito da Settembre a Novembre) appaiono sulla superficie del formicaio un gran numero di formiche alate maschi e femmine che improvvisamente iniziano a volare tutte assieme formando una nuvola di formiche che si allontana nei raggi del sole (di solito sciamano alla fine di un temporale quando torna a splendere il sole). Durante il volo le femmine si accoppiano con molti maschi e continuano a volare per un paio di chilometri (portate dal vento possono raggiungere distanze di molti chilometri) si posano a terra, cercano un buco nel terreno, si staccono la ali (che possono mangiare, le proteine sono importanti per una futura madre!) e depongono le uova e non usciranno più per tutta la vita, che dura un certo numero di anni. Appena le prime operaie usciranno dal nido procureranno il cibo per la regina.
Le messor sono caratterizzate da una grande differenza di taglia tra le operaie ( vedi la foto seguente )

messor

le operaie minor sono di piccole dimensioni mentre le "major" sono molto grosse (l'operaia major di Messor capitatus è una delle formiche più grandi d'Italia, di poco più piccola della "formica ercole" (Camponotus herculeanus) Come si vede nelle foto seguenti la crescita è allometrica (le diverse parti della formica crescono di quantità differenti) a differenza di quanto avviene in altre specie. Nonostante ciò le major non dovrebbero essere considerate dei veri "soldati", in quanto ci sono delle forme intermedie. Si dovrebbe parlare di vera casta dei soldati quando ci sono soltanto forme piccole e forme grandi a crescita allometrica, senza individui intermedi. In Italia c'è una sola specie di formica che presenta dei veri soldati la Pheidole pallidula, detta appunto la formica dei soldati .
Le operaie major delle messor non sono usati per la difesa del formicaio, tutte le messor non hanno armi nè aculei nè mandibole taglienti o appuntite. Le loro mandibole sono con "denti" che assomigliano un po' ai nostri molari: tozzi , per niente aguzzi e taglienti; nel formicaio le grosse major vengono usate per rompere i semi più grossi e più duri. Si può tenere in mano una grossa major di Messor cavandosela con un inoffensivo pizzicotto.
Perchè i semi conservati nei granai sotterranei delle Messor quando piove non germogliano?
Una volta si credeva che le messor degerminassero i semi, ma non è vero, anche se i semi più grossi sono triturati dalle operaie più grosse. I semi non germogliano perché i granai sono privi di umidità e vengono impermeabilizzati dalle operaie utilizzando un secreto delle ghiandole anali.

Messor barbarus = Messor barbara
La fromica barbaresca è caratterizzata dalle grosse dimensioni delle "major" e dalla testa rossa. La lunghezza delle operaie varia da 3,8 a 12 mm. Diffusa in nordafrica, Spagna e Francia meridionale. Rara in Italia si trova solo in Liguria e in Toscana dove comincia a cedere il posto a M. capitata.
Messor capitatus = Messor capitata


operaia submajor di messor capitatus
Completamente nera, solo esemplari immaturi possono essere più o meno marroni, lunghezza 4-13mm. Testa delle major molto grossa e quadrata con peli radi e corti nella "gula" (sotto della testa).

Una piccola operaia minor di M. capitatus trasporta un grosso e lungo fuscello da sola fino al nido

Comune in tutta Italia, Sardegna, Sicilia ed isole del canale di Sicilia comprese. preferisce le zone calcaree ed è stata trovata anche a 1100 m. d'altezza. Emery la considerava una sottospecie di messor barbara (messor barbara nigra)probabilmente per la presenza di forme intermedie. Conosciuta con il nome di "formicone nero" per le grosse dimensioni.

Messor sanctus e M. bouvieri


operaia di Messor bouvieri
Osservare la "barba" lunga con peli a forma di J e l'addome lucente con pochi peli.

M. Sanctus è più piccola della precedente (operaia 4-8,5); Regina 10- 13 mm; machio 7-8mm),se differenzia anche per la lunga barba sotto la "gola" e la rotondità del torace. In Italia è presente la specie "bouvieri" nell'Italia peninsulare e con la specie sanctus in Sicilia.

Messor wasmanni
Chiamata anche M. meridionalis o M. semirufus Più piccola di Messor capitatus(3mm - 9,5mm) , se ne differenzia anche per il colore avendo il torace rossastro. Presente in Italia dove condivide spesso le stesse zone di messor capitata.
Messor minor

(Foto © Francesco Ciabattini, per gentile concessione dell'autore)
Messor minor


Molto simile alla precedente se ne differenzia per le dimensioni più piccole 3mm - 8mm) per la lucentezza del corpo , le major hanno la testa e il torace rossastro, le minor sono nere. Presente in Italia, specialmente al sud.
Messor rufitarsis (BERNARD 1968)
Lunga 5mm - 9,8mm,robusta di colore marrone più o meno chiaro. Presente in Italia, specialmente al nord.

Messor structor
Diffusa in tutta Italia è, forse, la più comune messor italiana. Si differenzia dalle altre per il corpo molto peloso ma con peli corti sotto la gola ed il colore marrone.
Messor Structor vista al microscopio con una tecnica particolare che mette in evidenza i peli
- E. Sgrò e L. Tripodi


Messor calabricus
Messor minor calabricus è una specie di messor affine a Messor minor ed endemica della Calabria


messor minor calabricus

operaia maggiore di M. minor calabricus

Link alle Messor Africane



{back} {Indice} {formica del deserto}

Contatta l'autore Ezio Sgrò































1