{}

Il sito delle formiche Italiane

di Ezio Sgrò

Crematogaster - Tapinoma - Messor - Tetramorium - Pheidole - Aphaenogaster -Solenopsis - Lasius - Formica - Camponotus - Cataglyphis - Fire ant -formica di fuoco (solenopsis invicta) Monomorium salomonis

INDICE GENERALE



{short description of image} Cos'è una formica?

formiche italiane:

- myrmicinae
- dolichoderinae
- formicinae



{short description of image}Le caste

formiche schiaviste
formiche parassite
formiche allevatrici
formiche mietitrici
formiche coltivatrici
formiche legionarie
formiche che fanno il miele
formiche giganti
formiche mignon
formiche che si drogano
formiche ladre
formiche cucitrici
formiche bull dog
formiche puzzolenti formiche DDT

formiche regicide
formiche centenarie
formiche 24 ore
formiche ecologiche
formiche pompiere
formiche mimetiche
formiche portinaie
formiche verdi
formiche trappola

View My Guestbook Free Guestbook by Guestpage
Sign My Guestbook

Il Genere Pheidole

Pheidole pallidula, una delle formiche più richieste su questo sito

Myrmicinae

Le formiche soldato


Soldato di Pheidole - foto di E.Sgrò
Tutti sanno che le colonie delle formiche sono costituite dalle formiche operaie, dalla regina e dalle formiche soldato. In realtà non tutte le colonie delle formiche hanno la casta dei soldati, casta che è invece molto diffusa tra le termiti, anzi si può dire che, tra le formiche italiane più diffuse solo la Pheidole pallidula possiede dei veri soldati. Per veri soldati si intendono formiche che formano una casta a parte, senza elementi intermedi che svolgono anche o soprattutto un compito difensivo o di attacco. Sono tali i soldati delle pheidole e i soldati delle colobopsis truncatus (Formiche portinaie) presenti nell'arco alpino e oggetto di una futura pagina su questo sito. Il genere Pheidole comprende specie tropicali e cosmopolite, comprende anche la formica invasiva Pheidole megacephala
vedi la pagina sulle guerre delle formiche. I soldati delle Pheidole sono dei veri soldati che spesso si accollano l'intera difesa dei formicai come dimostrano diversi studi. Interessante è lo studio di E. O. Wilson sulle le originali strategie difensive dei soldati di Pheidole dentata che le permettono di prosperare nei territori occupati dalla terribile formica di fuoco.


Pheidole Pallidula
pheidole pallidula
soldato ed operaia di pheidole pallidula foto di Ezio Sgrò

L'unica specie di Pheidole ampiamente diffusa in Italia è la Pheidole pallidula, formica d'origine tropicale che è riuscita ad ambientarsi in molte parti d'Europa.
Il colore è molto variabile: dal giallo chiaro al marrone scuro passando per il giallo oro e l'arancione. È una formica onnivora, molto agile, veloce e combattiva presente nelle nostre campagne ed in tutto il bacino meriterraneo, spesso fa il nido nei marciapiedi ed invade le case, specialmente d'estate. La presenza dei soldati la rende inconfondibile. In Sicilia è stata trovata la specie "sorella" Pheidole teneriffana che si distingue per la testa più concava e sollevata delle operaie e le spine epinotali più aguzze dei soldati.
DIMENSIONI
operaie 1,6-2,6mm
soldati 3,4- 4,9mm
Regina 6-8,5mm
Maschi 3,7 - 5mm
I soldati hanno un aspetto molto diverso dalle operaie tanto da sembrare di specie diversa, sono più grandi e posseggono una testa enorme caratteristicamente concava nel bordo posteriroe che serve ad ospitare i potenti muscoli delle mandibole.

All'armi! Il nemico ci attacca!


Pheidole pallidula: la difesa
1) Le operaie fronteggiano per prime l'invasore e riescono a bloccarlo.

pheidole operaie


2) L'allarme raggiunge il formicaio,accorrono i soldati. Notate il colore più chiaro e le teste più grosse perché contengono i grossi fasci muscolari che azionano le potenti e affilate mandibole

Pheidole soldati



3) I soldati attaccano il nemico e lo fanno letteralmente a pezzi.
FGormica soldato

LA FORMICA PARRUCCHIERA
Recentemente in Iran, nella zona di Shiraz, si sono verificati casi di una strana alopecia dovuta alle formiche Pheidole pallidula, pare che le formiche taglino i capelli alla base causando chiazze di alopecia.Vedi il sito: dermatology.cdlib.org/101/case_presentations/alopecia/mortazavi.html

{back} {Home} {short description of image}


Contatta l'autore Ezio Sgrò































1