{} {Italy flag}

Il sito delle formiche Italiane

di Ezio Sgrò

Crematogaster - Tapinoma - Messor - Tetramorium - Pheidole - Aphaenogaster -Solenopsis - Lasius - Formica - Camponotus - Cataglyphis -

FORMICHE DAL MONDO
AMERICA Formiche di fuoco - AFRICA Formiche scacciatrici -

INDICE GENERALE DEL SITO


{short description of image}
CURIOSITA' E STRANEZZE
Cos'è una formica?

{short description of image}formiche italiane:

- myrmicinae
- dolichoderinae
- formicinae



{short description of image}Le caste

formiche schiaviste
formiche parassite
formiche allevatrici
formiche mietitrici
formiche coltivatrici
formiche legionarie
formiche che fanno il miele
formiche giganti
formiche mignon
formiche che si drogano
formiche ladre
formiche cucitrici
formiche bull dog
formiche puzzolenti formiche DDT

formiche regicide
formiche centenarie
formiche 24 ore
formiche ecologiche
formiche pompiere
formiche mimetiche
formiche portinaie
formiche verdi

Il Genere TAPINOMA


Dolichoderinae

Tapinoma nigerrimum
Nere con riflessi cinerei, molto numerose e aggressive lunghe 3 - 5 mm (Tapinoma Simrothi 2,5 - 4 mm). La caretteristica più comune è l'odore di burro rancido che emettono se infastidite (è possibile percepire nettamente l'odore di una singola formica operaia. odore che permane a lungo sugli oggetti). Formicai larghi anche alcuni metri con numerose operaie, nei nidi ci sono, di solito, più regine, spesso un solo nido contiene centinaia di regine. Si possono scambiare con il lasio nero ma basta mettere una mano sul formicaio per riconoscerle subito: le tapinoma salgono sulla mano in gran numero pungendo e pizzicando senza alcuna paura, le lasius invece fuggono impaurite. Si nutrono di cibi liquidi e zuccherini ma non disdegnano la carne specialmente lombrichi e chiocciole. Resistono abbastanza bene al freddo e nelle zone più calde d'Italia sono attive per tutto l'inverno. Sono formiche rapide e forti hanno la meglio contro tutte le altre formiche che convivono nello stesso territorio, mettono in fuga le grosse operaie maggiori delle messor e hanno la meglio sulle combattive Pheidole. Respingono anche la formica argentina (Bernard 1967), forse è per questo che nelle zone in cui sono abbondanti le tapinoma non si trova l'invasiva formica argentina (Linepithema humile)
Sono molto dannose per le coltivazioni come si può vedere nel paragrafo seguente. Sono formiche dominanti che sopportano benissimo l'irrigazione dei campi, anzi, sembrano cercare l'acqua.

Gradisce un po' di succo d'arancio?

Tapinoma simrothi

Tapinoma simrothi

Un gruppo di Tapinoma simrothi
"beve" la linfa di un giovane albero di arancio causando alla fine il deperimento e la morte di una gemma. Nonostante il fatto che, a volte le Tapinoma eliminino lumache, chiocciole ed alcuni insetti dannosi alle colture, le Tapinoma ed in modo particolare T. simrothi sono particolarmente dannose alle colture non soltanto perché danneggiano direttamente foglie e gemme ma anche perchè proteggono gli afidi dannosi, in quanto sono ghiotte della secrezione zuccherina che essi emettono.



tapinoma formicaio
Tapinoma nigerrimum trasportano un afide

(Foto © Francesco Ciabattini, per gentile concessione dell'autore)


tapinoma operaia

(Foto © Francesco Ciabattini, per gentile concessione dell'autore)


{INDIETRO} {HOME} {AVANTI}

Contatta l'autore Ezio Sgrò - tetramorium@yahoo.it































1