Alcune ricette anconetane

Gli Antipasti
Crocette in porchetta
Sardoncini crude marinate
Bombi all’anconetana
Zuppa di ballari
Cozze ripiene
Vongole, patate, salsicce

Primi piatti
Spaghetti coi moscioli
Tagliatelle alle nocchie
Frascarelli
Intringoli
Riso in brodo di Busbane e Guatti

Secondi piatti
Salsa del Papa
Orate all’anconetana
.Brodetto all’anconetana
Cannelli arrosto
Paranzola
Stoccafisso alla anconetana
Seppie in umido con piselli
Triglie all’anconetana
Sarde all’anconetana
Saraghina a scottadeti
Trippa alla canapina
Pollo in potacchio
Quaglie in casseruola
Pasticciata all’anconetana o Umido all’anconetana

Contorni
Pincicarelli alla giudia con patate
I caccialepri
Gobbi alla parmigiana
Paccasassi

Dolci
Ciambellone
Castagnole
Beccùte
Frustenga
 
 

Crocette in porchetta 
(con lo stesso procedimento sono noti anche i Bombetti le Raguse e i Bombi)
Ingredienti
1.5 kg di crocette, 150 gr. Di finocchi selvatico, un rametto di rosmarino, 4 spicchi d’aglio
3 cl di olio, sale, 1 peperoncino, 200 gr. Di concentrato di pomodoro, Verdicchio 2 decilitri

Procedimento
Dopo aver pulito e sbeccato le crocette, si gettano in un soffritto di rosmarino e finocchio selvatico tagliati minuti con olio, peperoncino e aglio schiacciato. Bagnare poi con del buon verdicchio; una volta evaporato il vino aggiungere il  concentrato di pomodoro diluito con poca acqua. Scuotendo di tanto in tanto il recipiente portare fino a cottura ultimata aggiustando di sale.
 

Sardoncini crudi e marinati
Ingredienti
400 gr. Di sardine  ½ litro di aceto di vino bianco   uno spicchio d’aglio
olio d’oliva exstravergine q.b.  sale

Procedimento
Pulire e diliscare le sardoncini senza rompere la loro pelle, lavarle bene in acqua corrente e marinarle per almeno otto ore in aceto con uno spicchio d’aglio; dopodiché risciacquare il tutto con acqua e aceto, scolare bene e sistemare i sardoncini in una pirofila e irrorarle d’olio con un leggero trito di aglio e prezzemolo, sale e  servire

Zuppa di ballari
( prodotto non più commerciabile in quanto la legge ne proibisce l’estrazione dagli scogli )
Ingredienti
Circa 30 ballari di numero  Tre spicchi di aglio  300 grammi di pomodori maturi
½ cipolla bianca  olio exstravergine di oliva  prezzemolo tritato sale e pepe  pane da bruschetta

procedimento
far soffriggere l’aglio e la cipolla tritati in un tegame con dell’olio di oliva exstravergine, una volta imbiondito il fondo aggiungere i pomodori maturi tagliati a fette e far cuocere fino a che non prendano un bel colore oro, intanto spazzolare i balleri sotto l’acqua corrente e aggiungerli nel tegame del pomodoro. Far cuocere per circa 15 minuti e servire con del prezzemolo trito sopra ed un filo d’olio exstravergine. Accompagnare questo piatto con del pane abbrustolito.
 

Bombi all’anconetana
Ingredienti
2 kg. Di bombi, 1 litro di verdicchio, tre spicchi di aglio, sale, pepe, .olio di oliva

Procedimento
Spazzolare i bombi sotto l’acqua corrente e lasciarli cuocere per circa 45 minuti in una pentola a fuoco medio con dell’acqua. Intanto preparare un fondo con aglio, olio di oliva e lasciar soffriggere. Aggiungere i bombi ben scolati e bagnare con il vino. Lasciar cuocere fino all’evaporazione quasi completa del liquido.

Vongole, patate, salsicce
Ingredienti
500 gr. Di vongole, 200 gr. Di patate, 100 gr. Di salsiccia, verdicchio, 1 spicchio di aglio, prezzemolo tritato, olio exstravergine di oliva, sale e pepe.

Procedimento
Far soffriggere in un padella l’aglio con dell’olio e incorporarci il prezzemolo tritato. Aggiungere le vongole, il verdicchio, Le patate precedentemente sbollentate e tagliate a cubetti, le salsicce fatte a palline, del sale, del pepe e lasciar cuocere per circa dieci minuti con il coperchio a fuoco medio.
Si servono su una scodella con pane grigliato.

Cozze ripiene
Ingredienti
1 kg di cozze 300 gr di pomodori ,50 gr di prosciutto crudo, pan grattato, prezzemolo
olio exstravergine d’oliva

Procedimento
Lavare 300 grammi di pomodori da sugo e passarli al setaccio. Tritare 50 grammi di prosciutto crudo e una un po’ di prezzemolo. Mettere questo trito in una terrina insieme a del pan grattato e al passato di pomodoro. Miscelare. Ora lavare accuratamente un chilo di cozze freschissime quindi aprirle aiutandovi con un coltellino. Scegliere le valve più grandi e belle e metterci dentro due molluschi, poi coprirli con un po’ del ripieno preparato. Disporle in una pirofila. Irrorare il tutto con un filo d’olio e poi rimettere la pirofila in forno caldo a 200° per circa 15 minuti.
 
 
 
 
 
 

Spaghetti coi moscioli
Una versione della ricetta autentica di questo piatto si trova in una poesia di Ceriago scritta in dialetto anconetano:
Raschio, puliscio, lavo e fago opri una chiopa di moscioli de scoio, levo i ciccioli, prendo un tegamì, fago suffrige l’aio in t’un po’ d’oio po’ l’erbete tritate fine; giò pepe e sale, giò el pomodoreto, giò i moscioli….. ’na bela misciatina e lascio pian pianì covà el sciugheto che andrà a coundì i spagheti coti al dente.
 

Riso in brodo di Busbane e Guatti
Ingredienti
1 kg di Busbane, 1 kg di guatti, 1 costa di sedano, 1 carota, 1 cipolla, 300 gr di riso

procedimento
preparare un brodo con circa 4 litri di acqua con il sedano, la cipolla, la carota. Lasciare bollire per circa 1 ora; aggiungere i Guatti e lasciare bollire per circa 10 minuti, infine aggiungere le Busbane e lasciar cuocere per altri 7/8 minuti, scolare le Busbane ed appoggiarle su di un piatto di portata e condirle con olio e prezzemolo. Passare il brodo tramite un passino a maglie molto fini ed aggiustare di sale e cuocerci il riso e servire una volta cotto con un filo d’olio crudo

Intringoli
Ingredienti
400 gr di farina, Acqua q.b., Olio exstravergine di oliva

Procedimento
Disporre la farina a fontana ed aggiungere l’acqua e impastare grossolanamente.
Prendere dei piccoli pezzi di pasta, strofinando con le mani si formano i strigoli
Che dovranno cadere in acqua bollente precedentemente salata. A cottura ultimata scolare e condire con un filo di olio exstravergine d’oliva
 

Tagliatelle alle nocchie
Ingredienti
Tre  spicchi di aglio, una cipolla, del prezzemolo tritato, olio exstravergine di oliva, un filo di aceto, 2 pomodori maturi, 500 gr. Di nocchie, sale e pepe. 400 gr di tagliatelle

Procedimento
In una casseruola far soffriggere assieme all’olio di oliva l’aglio e la cipolla finemente tritati, nel frattempo lavare accuratamente le nocchie e pulirle, tagliandogli le alette e le parti spinose della coda. Una volta rosolato il fondo, aggiungere le nocchie e lasciar soffriggere per qualche istante, a questo punto bagnare con aceto e lasciar evaporare. Aggiungere i pomodori precedentemente tagliati a cubetti, il sale e il pepe. Lasciar cuocere fino ad ottenere una salsa di colore oro. Con questa salsa condirci gli spaghetti cotti al dente.

Frascarelli
Ingredienti
150 gr di riso, farina q.b.

per la salsa
600 gr di pomodori, 4 salsicce, un sedano, una carota, una cipolla

Procedimento
Lessare 150 grammi di riso e a metà cottura aggiungete lentamente della farina fino ad avere la giusta consistenza. A cottura ultimata versare il composto sui singoli piatti e condite con una salsa a vostro gradimento. Ve ne suggeriamo una molto veloce: in un soffritto di sedano, carota e cipolla aggiungere quattro salsicce spellate. Quando saranno anch’esse rosolate, aggiungerci 600 grammi di pomodori pelati e senza semi. Lasciare insaporire per circa 20 minuti. Ora condite i frascarelli

Orate all’anconetana
piatto tipico del XV secolo
Ingredienti  per tre persone
3 orate di grandezza media  2 spicchi d’aglio  1 bicchiere di vino verdicchio  3 uova intere
200 grammi di mollica di pane  4 filetti di acciughe ben lavate  3 cucchiai di olio d’oliva
una grattata di noce moscata, alloro,  sale e pepe

Procedimento
Pulire e lavare le orate ed immergerle, dopo averle ben asciugate, per circa due ore  in una marinatura così composta: aglio tritato, cipolla tritata, del timo, una foglia di alloro sbriciolata, odore di noce moscata grattugiata, sale, pepe, olio d’oliva, vino bianco.
Nel frattempo preparare le uova sode di cui si utilizzeranno soltanto i tuorli per preparare una salsa composta con filetti di acciughe diliscate, uno spicchio d’aglio tritato, del pane ammollato in aceto e poi strizzato, il tutto pestato in un mortaio fino ad ottenere una crema liscia e leggermente densa con un colore giallo.
Appena scolate dalla marinatura, le orate,  si adagiano su una graticola ben calda per poi cuocerle ai carboni e di tanto in tanto si ungono con un po' d'olio. A cottura ultimata spalmare la salsa sopra il pesce e servire.

.
Brodetto all’anconetana
Ingredienti
Una seppia  Uno scorfano   Un calamaro Un piccolo S. Pietro   Un pezzo di palombo  Una sogliola
Una triglia di scoglio Un pesce ragno  Una orata  Una testola  Un rombetto  Uno scampo
Dei cannelli  Delle cozze  Delle vongole nostrane  Olio d’oliva exstravergine Dell’aceto bianco
Tre spicchi d’aglio Una cipolla  4 pomodori maturi

Procedimento
Dopo aver pulito, squamato e lavato il pesce, tagliarlo in grossi pezzi lasciando le teste. Preparare un soffritto di aglio e cipolla con olio exstravergine di oliva e una volta pronto allontanare dal fuoco e bagnare con del buon aceto bianco, lasciarlo evaporare per un paio di minuti, quindi aggiungerci dei pomodori maturi tagliati a rondelle piuttosto spesse. Rimettere sul fuoco e aggiungere la seppia e il calamaro, coprire con un coperchio e lasciar cuocere per almeno trenta minuti, quindi le altre varietà di pesce, completando la teglia con la sogliola e la triglia, ricoprire con un coperchio e lasciar cuocere per almeno tre quarti d’ora a fuoco dolce, muovendo il tegame ogni tanto. Servire questo brodetto con delle fette di pane abbrustolite e strofinate con aglio.

Cannelli arrosto
( con lo stesso procedimento sono noti anche i moscioli )
Ingredienti
1 kg. Di cannelli freschi  200 gr. Di pan grattato grossolanamente 1 pomodoro maturo
due spicchi di aglio  due cucchiai di olio exstravergine  un po’ di prezzemolo  sale e pepe

procedimento
Pulire e lavare i cannelli togliendo la sacca di sabbia ed aprirli a metà, mandando la sua carne in un solo lato. Nel lato vuoto riempire con la seguente farcia di pane: tagliare il pomodoro maturo a cubetti e condirlo con olio, sale, pepe, prezzemolo tritato, olio, aglio tritato.
Una volta fatta questa operazione, richiudere il cannello e cuocerlo  al forno a 180 gradi per circa 12 minuti, servire ben caldi.

Paranzola
Ingredienti
400 gr. Di Paranzola  200 gr. Di farina  600 gr. Di olio di semi

procedimento
questo pesce non va assolutamente pulito  ma solo rinfrescato con acqua, viene poi ben infarinato e poi fritto in olio bollente. La sua cottura è molto rapida quindi circa 2 minuti.

Stoccafisso all’ anconetana
ingredienti
Un chilogrammo di stoccafisso di prima qualità  bagnato, quattro acciughe, due coste di sedano, una cipolla, due carote, un rametto di rosmarino. Un bicchiere di verdicchio, un peperoncino, 1, 5 litri di olio extra vergine di oliva, un letto di olive nere (facoltativo). Un chilo di pomodori maturi, un chilo di patate, sale quanto basta.

Preparazione
Pulire lo stoccafisso togliendo la spina centrale e tagliati a pezzi piuttosto larghi. Preparare un trito di sedano, carote, cipolla, capperi, acciughe e rosmarino.
Disporre lo stoccafisso sulla metà di una casseruola dal bordo alto, aggiungendo sull' altra metà delle patate tagliate a fette di media grandezza. Condire il tutto con sale, peperoncino tagliato piccolissimi pezzi, e con il trito precedentemente preparato, aggiungere il verdicchio, l' olio ed allungare con acqua fredda fino a coprire il tutto.
Disporre sullo strato superficiale i pomodori tagliati per metà delle olive nere, lasciando cuocere per circa tre ore a fuoco lento.
Si consiglia di servire questo semplice piatto tipico della cucina anconetana circa 12 ore dopo la cottura.
( la classica ricetta anconetana, prevede di mettere uno strato di canne tra il fondo della casseruola e lo stoccafisso )

Seppie in umido con piselli
Ingredienti
500 gr. Di seppie 250 gr. Di piselli già sgranati  una cipolla
dell’olio di oliva exstravergine  300 gr. Di Pomodorini  sale e pepe q.b.

procedimento
In un tegame, fare un soffritto di cipolla tagliata grossolanamente con dell’olio di oliva exstravergine, una volta imbiondito questo fondo, aggiungere lontano dal fuoco un mestolino d’acqua che serve per insaporire e fare un sughetto. A questo punto unire dopo aver pulito, spellato, lavato e tagliato a listarelle le seppie e condire con del sale e pepe. Aggiungere qualche pomodorino e portare a tre quarti di cottura, dopodiché aggiungere i piselli appena tolti dal loro bacello e far continuare la cottura fino ad ottenere una salsina un po’ densa.

Triglie all’anconetana
Ingredienti
5 triglie, olio exstravergine d’oliva, 1 limone, 1 spicchio d’aglio, un rametto di rosmarino
sale e pepe in grani, pan grattato grossolano, prezzemolo, 5 fette di prosciutto crudo

procedimento
6 belle triglie, squamate, tolte le interiora, lavate e asciugate. Lasciate per due ore in una marinata con olio, limone e aglio, prezzemolo, rosmarino, sale e pepe in grani. Passato questo tempo sgocciolatele, passatele nel pangrattato misto a prezzemolo e poi avvolgete ogni triglia in una fetta di prosciutto crudo. In pirofila con un po’ di marinata e poi in forno caldo per 20 minuti.

Sarde all’anconetana
Ingredienti
Mezzo kg. Di sarde, Mezzo bicchiere di verdicchio, Mezzo kg di pomodori maturi
Pane grattato, Semi di finocchio, Sale. Pepe

Procedimento
Mettere in un tegame il verdicchio e lasciarlo leggermente evaporare, aggiungere i pomodori precedentemente tagliati a pezzettini e lasciar cuocere per circa 20 minuti. Dopo aver decapitato e diliscato le sarde,  sistematele nel tegame e condire con del pepe, i semi di finocchio schiacciati e il pan grattato irrorare d’olio e far cuocere al forno a 160° per circa 20 minuti.
 

Saraghina a scottadeti
Ingredienti
Un chilo d’alici freschissime, olio exstravergine, un trito equilibrato di prezzemolo, aglio e rosmarino e sale qb.

Procedimento
Si eviscerano le alici, lasciando la testa, lavarle bene sotto l’acqua corrente una per una e poi disporle su una graticola e mettere sulla brace a fuoco moderato. Cuocere bene da ambo i lati. Condire con il trito di odori, sale e olio e mangiare caldissime con le mani.

Pollo in potacchio
Ingredienti
1 pollo ruspante 100 grammi di olio 6 spicchi di aglio, un rametto di rosmarino, 2 pomodori maturi, un bicchiere di verdicchio, sale e pepe.

Procedimento
Far imbiondire in una casseruola con dell’olio, l’aglio non sbucciato; aggiungere il pollo precedentemente tagliato a pezzi, il rametto di rosmarino e condire con il sale e il pepe e lasciarlo rosolare. Bagnare con il verdicchio e far evaporare un po’, aggiungere i pomodori maturi tagliati a fette e lasciar cuocere per circa ½ ora mescolando spesso.

Quaglie in casseruola
Ingredienti
4 quaglie, 3 fettine di pancetta, sale e pepe, 1 cipolla, 1 sedano, 1 carota, 1 bicchiere di verdicchio
250 gr di passata di pomodoro

Procedimento
Le quaglie vanno spennate, fiammate e lavate dopo averle svuotate. Asciugatele e conditele con sale e pepe. In una casseruola si pongono fettine sottili di pancetta, cipolle affettate e pezzettini di sedano e carota. Dopo un minuto si uniscono le quaglie che devono rosolarsi da ambo le parti. Ora si versa uno bicchiere di verdicchio e, una volta consumato, si aggiungerà un po’ di passata di pomodoro e poi dell’acqua calda, quanto basta.
 

Pasticciata all’anconetana o Umido all’anconetana
Ingredienti
800 grammi di carne di vitello magra, una fetta di prosciutto di circa 100 gr, 3 spicchi di aglio
una buccia di limone grattugiata, 2 carote, una costa di sedano, un bicchiere di olio,
100 grammi di lardo, una cipolla, un bicchiere di rosso Conero, 800 grammi di pomodori maturi, un litro di brodo di carne, 50 grammi di burro, sale, pepe

procedimento
Lardellare circa 800 grammi di vitello magro con un composto fatto di 1 fetta di prosciutto crudo a dadini, 2 spicchi di aglio, una buccia di limone tritato, sale e pepe. Legate la carne e rosolatela in un tegame dove insieme con un bicchiere d’olio avete messo un trito di una carota piccola, del lardo, una cipolla, il sedano ed uno spicchio d’aglio. Quando la carne sarà uniformemente colorata, bagnatela con un bicchiere di rosso Conero. Lasciate riposare e aggiungete 800 grammi di pomodori maturi, pelati e senza semi. Aggiungete circa un litro di brodo e fate cuocere a fuoco basso per circa due ore. Aggiungete 50 grammi di burro prima di servire.
 

Salsa del Papa
salsa usata nella Marca Pontificia che veniva servita sopra le costolette di agnello fritte

Ingredienti
150 gr di capperi  una cipolla  100 gr. Di burro  acqua q.b.  una spruzzata di aceto di vino bianco  un pizzico di farina bianca olive verdi

Procedimento
Tritare molto finemente dei capperi, dopo averli ben lavati, e delle olive e metterli in un soffritto di cipolla al burro e quando è colorito bagnare con dell’acqua al fine di disfare il composto, lasciar bollire e aggiungere al termine una spruzzata di aceto bianco con una spolverata di farina e dei riccioletti di burro. Amalgamare molto bene e servire.

Trippa alla canapina
Ingredienti
1 cipolla, una costa di sedano, 1 spicchio di aglio, 50 gr di lardo, 1 carota, 1 kg di trippa
½ bicchiere di olio exstravergine d’oliva, della cotica di maiale, un rametto di maggiorana
una scorzetta di limone, 5 pomodori maturi e pelati, 1 mestolo di brodo di carne, 200 gr di parmigiano reggiano grattugiato

Procedimento
Trito con 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 1 carota piccola, 1 costa di sedano e 50 grammi di lardo tagliato a dadini. Tutto ciò dovrà rosolare in pentola con mezzo bicchiere d’olio. Tagliate a listarelle circa 1 chilo di trippa già bollita, più cotica di maiale, e fate rosolare anch’essa nel trito. Salate, pepate e aromatizzate con una presa di maggiorana e la scorza di un limone. Unite 5 pomodori pelati e senza semi. Diluite con un mestolo di brodo e lasciate cuocere. A fine cottura, cioè quando la salsa sarà bella densa spolverizzate con abbondante parmigiano.
.
Pincicarelli alla giudia con patate ( frutto del cardo non maturo)
Ingredienti
500 gr. Di pincicarelli  puliti  300 gr. Di patate  2 cucchiai di olio exstravergine d’oliva
3 spicchi d’aglio  un bicchiere di vino bianco  sale

Procedimento
In una casseruola con olio d’oliva si fanno soffriggere dei spicchi d’aglio schiacciati, poi si aggiungono i pincicarelli tagliati a metà in precedenza ben puliti  e mondati assieme alle patate tagliate a rondelle piuttosto spesse. Evaporato il loro liquido aggiungere del vino bianco e salarli a dovere. Evaporato il vino aggiungere dell’acqua se necessario. A cottura ultimata servirli con del prezzemolo trito sopra
 

I caccialepri
( con lo stesso procedimento si serve anche le puntarelle di cicoria)
Ingredienti
500 grammi di caccialepri  uno spicchio di aglio  tre filetti di acciughe sotto sale
olio exstravergine di oliva q.b.  un filo di aceto bianco

procedimento
pulire i caccialepri e lavarli accuratamente e romperli un po’ con le mani.
Lavare le acciughe sotto l’acqua corrente e tagliarle a pezzettini piccoli, ed aggiungerle ai caccialepri che verranno conditi con dell’olio exstravergine e un filo di aceto bianco. Questa insalata necessita di almeno 4 ore di macerazione prima di consumarlo

Gobbi al parmigiano

Ingredienti
Due gobbi piccoli e teneri, Due uova battute, Un etto di strutto, 4 etti di farina bianca, mezzo litro di latte, 2 cucchiaini di parmigiano grattugiato

Procedimento
Dopo aver pulito e mondato i gobbi, tagliarli a tocchetti facendoli lessare in acqua salata.
Una volta cotti e scolati, si passano sulla farina e poi sulle uova battute. Si friggono nello strutto per poi formare degli strati, in una teglia da forno, alternati con della besciamella (fatta precedentemente con il latte e la farina) e parmigiano. Quindi si fanno gratinare in forno.

Paccasassi

E’ una verdura tipica che nasce soltanto a Portonovo in primavera. Dopo averla pulita e lavata si mette a cuocere con acqua e aceto e sale; scolare e metterla in un barattolo con olio. Si lascia riposare due o tre mesi e poi si può servire per accompagnare lessi o pesce. Con l’olio del barattolo si possono condire le insalate.
 
 

Ciambellone
Ingredienti
500 gr di farina bianca, 4 uova, 100 gr di zucchero, 100 gr di burro fuso,
un bicchierino di mistrà, la scorza di un limone, vanillina

Procedimento
Sulla spianatoia disporre a fontana mezzo chilo di farina e versarvi quattro uova, sbattere e aggiungere man mano 200 grammi di zucchero, 100 grammi di burro fuso, un bicchierino di mistrà, la scorza grattugiata di un limone, una dose di lievito per dolci e una dose di vanillina. Fare una pasta consistente, cui si darà la forma di una fila di pane e spalmare il dorso con un rosso d’uovo battuto e mettere in forno per la cottura.

Castagnole
Ingredienti
4 etti di farina bianca, 3 uova, mezzo bicchiere di zucchero, un bicchiere di olio, mezzo bicchiere di latte, un cucchiaio di mistrà, un cucchiaio di rum, una bustina di lievito
una bustina di vaniglia, la buccia di mezzo limone grattugiato, 500 gr distrutto, zucchero a velo

procedimento
formare una fontana con la farina ed aggiungere prima le uova che verranno rotte con lo zucchero, a questo punto versare al centro della fontana tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido, che andrà versato con un cucchiaio in una padella contenete lo strutto ben caldo. Lasciar cuocere le castagnole fino a che non assumono un colore ambrato, quindi scolarle subito ed asciugarle nella carta paglia. Aggiungere lo zucchero a velo e servire
 
 

Beccùte

Ingredienti
250 gr di farina gialla, 50 gr di uvetta sultanina, 50 gr di pinoli, 50 gr di gherigli di noce
50 gr di mandorle, 50 gr di fichi secchi, olio exstravergine, zucchero semolato, sale, pepe

procedimento
mettere per circa mezz’ora l’uvetta in ammollo, scottare nel frattempo in acqua bollente lòe mandorle e i gherigli di noce che andranno poi spellati e tritati. Formare in una spianatoia una fontana con la farina gialla ed incorporarci l’uvetta precedentemente ben strizzata e il resto degli ingredienti. Lavorare bene l’impasto e formare delle piccole pagnottelle schiacciate, sistemarle su du ina placca e cuocere in forno già caldo a 150° per circa 15 minuti.
 

Frustenga

Ingredienti
250 gr di farina gialla, 900 gr di acqua, 50 gr di uvetta sultanina, 6 fichi secchi
6 gherigli di noci, qualche cucchiaiata di sapa, olio exstravergine d’oliva, pane grattugiato
sale

procedimento
preparare una polenta morbida usando la farina gialla e l’acqua portata in ebollizione e salata,
intanto mettere in ammollo l’uvetta e i fichi che andranno poi spezzettati, una volta cotta la polenta, unire i fichi e l’uvetta ben strizzata, tre cucchiai di olio, la sapa e i gherigli di noci spezzettati, mescolare accuratamente e versare il composto in una teglia precedentemente oliata e cosparsa con il pan grattato. Irrorare la superficie con olio e cuocere al forno ben caldo a 180° per circa mezz’ora. Una volta cotta capovolgere la teglia e tagliare a fettine. Questo dolce è ottimo anche freddo.


 






Torna alla home page 1