Benvenuto nel sito della BANCA DEL SEME
 
Giovanni Emanuele Minutolo (Milano, 27/06/1973): ultimo di due figli, nasce in piena crisi petrolifera. Si appassiona rapidamente ai componenti elettronici e ai carboidrati. Prima di intraprendere la carriera calcistica si cimenta nelle arti marziali; nell'ambiente è conosciuto come "The Fabulous Destroyer". Amante delle auto truzze e dei capelli rossi, svolge i lavori più disparati fino all'approdo in Banca Mediolanum. La battuta sempre pronta e la logica stringente lo ergono a condurre alcuni progetti di lavoro, tra cui La Bussola e la BdS. E' il capitano della squadra.
 
Stefano Del Greco (Firenze, 19/07/1972): focoso uomo latino, lascia la romantica città sull'Arno per insediarsi in una delle zone più "in" di Milano, viale Padova. Noto per la bellezza delle sue forme, si sposa ed ha un figlio dal nome machiavellico. Sconosciute ai più le sue vicissitudini fiorentine, qualcuno accosta il suo nome ai compagni di merenda (Lotti, Vanni, Pacciani e Del Greco). Ha suscitato infinite polemiche il suo arbitraggio nella partita Italia - Corea del Sud. E' il portiere in seconda nonché difensore titolare della BdS.
 
Federico Gerletti (Como, 02/02/1973): nasce in quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno. Per tre anni abbondanti si fa le vasche avanti e indietro dal paesello a Basiglio; si dimette per andare a far nulla. Normalmente taciturno e introverso, talvolta esplode in raptus di follia con risate sataniche e tic nervosi agli occhi. Anche in campo rivela la sua lunaticità, facendosi talvolta espellere per improperi nei confronti del direttore di gara. Conosciuto come Psycho, se ne sono ormai perse le tracce. Molti credono fosse implicato in sette sataniche del varesotto. Era attaccante della BdS.
 
Maurizio Criscuolo (Napoli, 16/02/1973): l'uomo di gggiù, sempre pronto a comperare e vendere i match. E' la punta di diamante della squadra. Nasce nella zona più antica di Partenope, spaccia droga per parecchi anni in una farmacia, quindi emigra a Milano per cercare fortuna. E' membro della mitica accoppiata Landi - Criscuolo nel team Cirillo. Amante dei tarallucci e del vino, di Pino Daniele (Napul'è) e dei Gazosa (www.mipiacitu), instaura ottimi rapporti coi peggiori elementi di Rozzano e dintorni. E' fidanzato con Ba da parecchio tempo, nella BdS gioca come attaccante.
 
Massimo Ricciardi (Milano, 12/05/1976): nasce nella città meneghina, anche se originario del tacco. Massimo vive un'adolescenza da ragazzo di strada, fatta di risse e giubbotti in pelle. Fanatico di Fonzie (Happy Days), cerca di imitarne lo stile a lungo, quindi decide di fare il bancario di giorno e il panettiere di notte; a volte confonde gli abiti da lavoro e si presenta al call centre sporco di farina. Negli ultimi anni si è un po' appesantito, ma di fianco a Criscuolo e Minutolo non sfigura. Adora la provola. Nella BdS gioca come centrocampista offensivo (e non torna maiiiiii!!!)
 
Andrea Arnaldo (Torino, 10/03/1975): la mascotte della squadra, l'icona, la matrioska, il coup de theatre, l'irrazionalità, la pazzia… insomma: Arnaldo rappresenta quanto di più tragicomico possa essere la BdS. Nasce sotto la Mole e rimane un po' sotto per tutta la vita. Laureato in Arnaldologia, inizia lo stage in B.M. Viene inserito in squadra all'ultimo secondo (grazie Massimo!) e si porta già appresso mille leggende: che sia andato da Spizzichi a farsi una pausa a metà mattina, che sia l'amante segreto di Olga… E' protagonista attivo della squadra: famosa la sua crisi isterica dopo i quattro gol subiti in tre minuti ("Stefano, vai tu in porta!"). Nella BdS è il portiere titolare. (NDR foto non originale... purtroppo di lui non ci rimane nulla.... se non il ricordo... AAAARGH!)
 
Gianluca Scabini (Broni (PV), 11/05/1980): nasce in una terra dove il vino scorre a volontà, e ne porta i segni evidenti. Ultrà juventino, gioca al calcio ed è un amante del calcio giocato. Gli piace vestire casual, nel vero senso, ovvero casualmente: cinture di pitone bianche sono spesso accostate a frac e mantelle variopinte. Il suo pallino è la cultura orientale, è stato la controfigura dell'attore protagonista nel film Sex & Zen. Se doveste passare a Stradella, vi potrebbe capitare di incrociarlo mentre porta a spasso la sua coppia di dalmata. Nella BdS gioca come centromediano metodista.
 
Michele Moretti (Venezia, 31/05/1970): figlio della generosa terra veneta, il nostro Mickey Mouse approda in Val Padana alla ricerca del sesso più sfrenato. Ormai soprannominato Tinto dagli amici, trascorre memorabili vacanze giamaicane e quando torna non è più lui. Incomincia a sfoggiare pantaloni alla zuava con calze a scacchi Barlington. Voci di corridoio lo indicano come il coordinatore, nonché ideologo dell'attacco al campanile da parte dei militanti leghisti. Sta meditando di aprire una ditta di gondole a pedali. Immagine non disponibile... cmq dal vivo l'espressione è più o meno la stessa. E' lo stopper della BdS.
 
Gianni Andrea Sorrenti (Milano, 15/03/1975): la vita del giovane Sorrenti sembra un romanzo d'appendice. Fanatico sostenitore del Milan, è un assiduo frequentatore di San Siro. Dotato di una memoria fotografica, da bambino è protagonista della nota réclame (ciribiribiribi…Kodak!). Trascorre vacanze movimentate ad Hammamet e consegue la patente E per guidare la 90 e la 91 sulla circonvallazione. Detesta i venditori di rose e vede potenziali kamikaze nascosti dietro i veli degli islamici che frequentano il Fiordaliso e tutti i luoghi affollati. Nella BdS gioca come difensore di contenimento.
 
Marco Lissidini (Milano, 30/09/1977): terzo di quattro figli, nasce sotto il segno della Bilancia, ma si rivela presto un individuo mentalmente squilibrato, la sua ragazza: "una mente geniale intrappolata in un corpo sub-umano.." suo padre "e pensare che qlla sera dovevo andare al cinema..."
Ha una predilezione per tutto quanto è nonsense e memorizza ogni parola detta o scritta come se una sorta di carta moschicida gli avvolgesse il cervello. De Martino lo considera un genio capitan Minutolo lo considera sinteticamente un pirla. Inizia la sua carriera di giornalista collaborando al Gazzettino della BdS, poi spicca il volo da solo, e i suoi articoli sono richiesti da tutta l’azienda. Attualmente impegnato come prestigiosa firma del nostro sito. Il suo motto ? "dev'essere "sporka!!" Nella BdS gioca come punta.
Ogni diritto è riservato in caso di reato rivolgersi a Marco Lissidini - Fabrizio Franco culo!
1 1