Ho realizzato questo spazio WEB per proporre alcuni brani dell' Opera di Maria Valtorta.

Consiglio di leggere almeno un episodio di quelli che la veggente dice di avere avuti rivelati direttamente da Gesù, per valutare la straordinarietà di conoscere luoghi, lingue mediorientali quale armaico e ebraico, persino gli odori che l'ambiente offriva insieme alla visione degli eventi del Vangelo.

(La veggente era immobilizzata a letto malata durante la seconda guerra mondiale, aveva la possibilità di consultare solo una Bibbia e non conosceva se non l'italiano).

Ma il fatto straordinario è che il Papa, Pio XII, lesse l'Opera e poi consigliò (in una udienza privata del 26 febbraio 1948) di
pubblicarla "così come stà", disapprovando il testo di una prefazione
che avrebbe potuto condizionare il pensiero del lettore.
Quindi ne autorizzò la pubblicazione non avendovi rilevato eresie rispetto al Cristianesimo.

Studiosi della Sindone scoprirono sul sacro telo, quattro anni dopo la stesura dell'Opera, dettagli che la veggente non poteva conoscere se non per rivelazione.

(Vedi il sommario su "Sindone")

Dal Sommario si può accedere, oltre che ad alcuni brani e commenti, a notizie biografiche, editoriali, storiche, all'esegesi comparata tra la Bibbia e i dettati che Maria Valtorta ebbe.

Purtroppo anche se fossimo vissuti direttamente a contatto con i protagonisti della narrazione, a mio avviso, non avremmo ugualmente capito, in modo completo, cosa stava accadendo!

Ecco perché la meditazione può essere utile per sentirci _anche noi_ con l'opportunità del dono di rivivere la vita di Gesù, apparentemente solo un falegname di Nazareth ... per chi vuole, invece, il termine di paragone per conoscere quale potrebbe essere la Via, se amassimo la Verità.

(nick name) Parmenide