Le Oche della Cona

Oca selvatica (Anser anser): E' stata reintrodotta per ricreare la popolazione nidificante che in altri tempi utilizzava il territorio per i propri nidi. Questi animali adattati sono aumentati di numero ed in inverno attirano contingenti selvatici che riempiono i campi allagati della Cona
Oca lombardella (Anser albifrons): Da alcuni anni, grossi contingenti di queste oche arrivano e sostano in zona fin circa a marzo
Oca granaiola (Anser fabalis): Qualche esemplare si vede tutti gli anni, ma molto meno numerosi delle altre specie.
Oca collorosso (Branta ruficollis): Un esemplare giovane comparso nel gelido gennaio 2003 imbrancato con le lombardelle e ha sostato in zona prima di ripartire fino a marzo
Oca facciabianca (Branta leucopsis): Un esemplare comparso nell'inverno 2003 ed stata presente per molti mesi, almeno fino a marzo 2004.
Oca lombardella minore (Anser erythropus): Un esemplare giovane osservato nel marzo 2004 tra le lombardelle. E' stata vista in zona fino a quando quasi tutte le lombardelle erano gi ripartite.