Wml lezione 01 by sHaDy


		     COS'E' IL WML? STRUTTURA DI UN PROGRAMMA
		     ----------------------------------------
	
	Ancora qui a scrivere per la comunity.Ho deciso di cominciare(paral-
	Bene eccoci qui a spiegare cosa è e come si fa a creare un  sito in 
	wml.Il wml è il wireless markup language ovvero è un linguaggio che
	permette di creare ipertesti per computer, palmari, cellulari e an-
	che per altre che ora non mi vengono in mente. Per intenderci è mol-
	to simile all'html (che  tutti  conoscete  vero? No? Studiatevelo!).
	Per far sì che un ipertesto venga visualizzato sul proprio cellula-
	re è necessario passare dal Tcp/ip al WAP. Questo succede quando le 
	informazioni da internet raggiungono i gateway UP.link emessi dalla 
	Phone.com e da qui vengono spinti sulla rete digitale ovvero la GSM.
	Per non buttare via tanti tanti soldini  per petmetterci  un server
	UP.LINK ci procureremo un kit emesso dalla stessa Phone.com  ovvero
	up.simulator che ci permette di testare il codice senza spemdere  1
	lira anzi un euro.

	Non mi va di annoiarvi troppo quindi cominciamo con la pratica: come
	si pogramma  in wml.  I cellulari non  avendo veri e  propri browser 
	alla richiesta di visualizzazione di un sito ci mostrano una card ov-
	vero l'assemblamento di testo e grafica. Ogni card è composta da dei
	decks (mazzi) in altre parole la struttura del sito. No no, così vi
	sto solo confondendo meglio passare al codice ok? Bene:

	Non disperate se siete un po' confusi, adesso cominciamo a vedere la
	vera a propria struttura di una pagina in wml e le idee si chiarisco-
	no in modo automatico, vedrete :) 
	La struttura standard è la seguente:

	    
	    
	    
	   La mia prima pagina in wml
	    
	    

	Dunque la prima riga non fa altro che definire la  version e xml che
	stiamo utilizzando. Anche senza la pagina funziona lo stesso.   Dopo
	si mettono i tag  seguiti dai    all'interno
	dei quali è possibile scrivere tutto ciò che si vuole. 
	I cellulari come tutti sappiamo non hanno mouse ne  combinazioni  di
	tasti quindi dobbiamo capire ora come si fa a definire un azione.
	
	   

	I tag qui sopra servono a definire un azione. Accanto al tag di aper-
	tura bisogna scrivere il tipo di azione in questo modo:

	   

	naturalmente il tipo va scritto dopo l'uguale ma i diversi tipi (che
	sono moltissimi) li vedremo  più avanti.  Il passo  successivo sarà
	vedere quale azione vogliamo compiere:

	   Quale zione deve essere svolta?

	All'interno dei tag  si possono inserire una serie di  altri tag
	che determinano una serie di azioni: 

	Avanzamento di card          -->  
	Retrocessione di card        -->  
	Aggiornamento dei contenuti  -->  
	Bloccare le opzioni          -->  

	Per consentire di fare delle scelte si usano i marcatori:

	    

	Può bastare, cominciate a esrcitarvi con quello che  avete.  Tornerò
	più wappato che mai con la seconda lezione, contateci!. 

		      ----------------------------------
	              robcasanovi  virgilio  it
		      ----------------------------------
			
	
	

    Source: geocities.com/it/songbook2003

               ( geocities.com/it)