PROGRESSIONE PERSONALE
LE CINTURE


I diversi gradi di abilità tecnica raggiunti dagli allievi, rappresentati da una cintura colorata, vengono valutati in sede d'esame attraverso un programma tecnico specifico.

Ci possono essere una o due sessioni d'esame all'anno alle quali partecipano gli atleti che hanno dimostrato interesse e continuità nel lavoro. È evidente che ognuno ha caratteristiche proprie e quindi i tempi e le abilità richieste per i singoli passaggi sono diversi per ogni persona.

Le cinture sono un mezzo che consente all'atleta di verificare nel tempo i suoi progressi personali e quindi il superamento di un esame è la verifica che il lavoro fatto ha portato dei risultati tangibili.

La cintura acquista così valore nella misura in cui si è consapevoli dell'impegno profuso e di quanta fatica è costata; inoltre comporta la responsabilità verso se stessi e gli altri di mantenere il risultato raggiunto con l'impegno, la costanza nell'allenamento, la disponibilità e al collaborazione nei confronti dei compagni, ed il desiderio di porsi sempre nuovi obiettivi di crescita. È per questo che parliamo di progressione personale (cioè dell'individuo) e non solo di abilità tecnica.

Il regolamento Organico del Settore Karate prevede la seguente ripartizione in gradi in ordine progressivo:

cintura bianca 6° Kyu
cintura gialla 5°Kyu
cintura arancione 4° Kyu
cintura verde 3°Kyu
cintura blu 2°Kyu
cintura marrone 1°Kyu

I Dan, in ordine progressivo, sono i seguenti:

cintura nera dal 1° all' 5° Dan
cintura bianco/rossa dal 6° all' 8° Dan
cintura rossa 9° e 10° Dan

Le graduazioni fino a cintura marrone vengono effettuate ad esclusivo giudizio dell'Insegnante Tecnico Sociale.

La promozione fino al 5° Dan può avvenire per esami (in sede Regionale e Nazionale) o per meriti agonistici secondo quanto previsto dal Consiglio di Settore. Il conferimento oltre il 5° Dan ha carattere eccezionale e viene disposto dal Presidente della Federazione.

1