Anomma

Le formiche scacciatrici - fourmis magnan - driver ants

Anomma (Dorylus) Wilwerthii

Anomma(Dorylus) nigricans


1847 Reportage sulle anomma africane del reverendo T. Savage missionario medico nell'Africa occidentale:

...Se imprigionato uccideranno ben presto anche l'animale più grosso. Attaccano con completo successo lucertole, iguana, serpenti ecc. Abbiamo perso causa loro parecchi animali: scimmie, maiali, pollame ecc... La gravità del loro morso, intensificata dal loro numero è impossibile da immaginare. Possiamo pensare che si dimostrerebbe fatale per tutti gli animali che non potessero fuggire. È noto che sono in grado di distruggere il Python Natalensis, il nostro serpente di maggiori dimensioni: rimpinzato di preda giace senza forze per giorni e quindi, gigantesco com'è ne diviene facilmente vittima . . Il loro ingresso in una abitazione viene subito annunciato dal contemporaneo ed universale movimento di topi, gatti, lucertole, insetti e dei numerosi parassiti che infestano le nostre dimore . . . Possiamo a volte impedire l'arrampicata ai nostri letti mettendo i piedi delle reti in bacinelle piene d'aceto, liquido a loro sgradito. . . Circolano per la casa in un certo ordine dilagando occasionalmente all'esterno rovistando per ogni dove finché, avendo trovato qualcosa di loro gradimento, vi si raccolgono sopra. . . Quando sono completamente installate, noi cediamo le nostre abitazioni e cerchiamo di aspettare pazientemente i loro comodi. . .

1930 Maeterlinck

. ... le loro mandibole non allentano la stretta nemmeno se staccate dal corpo, tanto che gli indigeni le usano come pinze per suturare le ferite, di cui esse mantengono le labbra a contatto fino alla guarigione ...

1955 Raignier

. . .Gli antichi re Baulé della Costa d'Avorio erano soliti, per liberarsi dei loro nemici, legarli lungo il cammino delle anomma . .

1971 E. O. Wilson

Rispondendo alla domanda che più frequentemente mi viene rivolta sulle formiche, posso così esprimermi: No, le formiche scacciatrici non sono realmente il terrore della giungla. Sebbene la colonia delle formiche scacciatrici sia un "animale" di peso superiore a venti chili e con un numero di bocche e pungiglioni dell'ordine di venti milioni di unità, e benché sia senz'altro la più formidabile creazione del mondo degli insetti , tuttavia non si accorda alle luride storie che si raccontano. Dopo tutto lo sciame può ricoprire un metro circa di territorio ogni tre minuti. Qualsiasi competente topo di campagna, per non parlare dell'uomo o dell'elefante, è in grado di farsi da parte e contemplare a piacere l'intero parossismo rurale, spettacolo più di stranezza e meraviglia che di minaccia, culmine di una storia evolutiva tanto diversa da quella dei mammiferi quanto è possibile concepire in questo mondo.

tratto da:

"LE SOCIETÀ DEGLI INSETTI" di E. O. Wilson GIULIO EINAUDI EDITORE


Il genere Anomma

Il genere Anomma (o sottogenere Anomma del genere Dorylus) ha 19 specie in Africa che vengono chiamate formiche scacciatrici (driver ants in inglese e fourmi magnan in francese) è formato da formiche nomadi con colonie con un numero di formiche che varia da 2.000.000 a 22.000.000 per la specie Anomma Wilwerthi (Raignier 1955) e colonie ancora più grosse per Anomma nigricans (Schneirla 1971). Ilnome "dorylus" significa spada e si riferisce al potente aculeo delle operaie e delle formiche soldato. Si trovano di solito nella jungla africana. Sono formiche nomadi e la loro vita rispecchia quelle delle eciton sudamericane con la continua alternanza tra lo stato di bivacco e lo stato nomade. Gli intervalli di nomadismo nelle anomma sono più variabili che quelli delle eciton e, naturalmente le colonne in movimento sono molto più grosse. Se la larghezza media di una colonna di eciton burchelli è di 2 metri per le anomma è di 12 metri. Le mandibole delle anomma sono a sciabola e taglienti a differenza di quelle delle eciton; le anomma sono completamente cieche a differenza delle eciton che sono quasi ciece. Le incursioni cominciano al tramonto o alla sera, mai in pieno giorno. È interessantevedere come riescono ad attraversere un piccolo corso d'acqua: Le operaie si tengono con le zampe e formano un ponte attraverso cui passano tutte le formiche e gli insetti commensali che le accompagnano; resistono anche per molti giorni alle inondazioni formando una grande massa tenendosi uno con l'altra, una massa galleggiante. A differenza delle eciton che formano il bivacco sul terreno formando un nido con i loro stessi corpi le anomma utilizzano una buca profonda 1 -2 metri (2 - 4 per anomma nigricans Schneirla 1971). Un utilizzo molto interessante e curioso delle anomma è quello ... medico che ne fanno gli indigeni, per suturare una ferita basta prendere un'anomma e farle afferrare i due lembi della ferita, le mandibole si serreranno in una morsa fortississima, decapitando l'anomma le mandibole resterano chiuse per giorni suturando la ferita. Sono formiche che hanno una sola regina ma fertilissima, secondo Schneirla in un anno può deporre 50 milioni di uova. Le regine possono superare i 6 centimetri diventando le formiche più grandi ( fra le operaie ci sono le diponera che raggiungono i 3 cm)del mondo le operaie variano da 3mm a 12 mm. La modalità d'attacco delle anomma è a falange come le formiche sudamericane eciton burchelli e labidus praedator . Predano anche sugli alberi, le prede sono principalmente insetti, aracnidi, scorpioni, lucertole e piccoli rettili, a volte anche piccoli mammiferi ed uccelli

I Record delle anomma


curiosità home avanti

INDICE GENERALE DEL SITO

1