Home

dove Ŕ il parco

la regolamentazione nel Lazio

Un po' di buonsenso

L'angolo culinario

Ricerca

Contatti








Le Mazze di Tamburo

funghetto

Gli Ovuli

I Prataioli

I Galletti

I Porcini

I Pinaroli

ATTENZIONE:

Queste pagine hanno uno scopo puramente illustrativo. Si ricorda che, per raccogliere funghi nel Lazio, bisogna essere provvisti di un tesserino (L.R. 05 Agosto 1998, n.32 Capo I art.4) che viene rilasciato dalle amministrazioni provinciali solo se si Ŕ in possesso di un attestato di frequenza di un corso di formazione micologica. (info su rilascio del tesserino e sui corsi)
Di conseguenza, nessuna responsabilitÓ pu˛ essere addebitata in relazione ad eventuali errori o inesattezze.

Condizioni di utilizzo.




Mazze di Tamburo

mazze di tamburo

Nome

Macrolepiota Procera

Descrizione

Uno dei pi¨ grandi funghi esistenti, il cappello di solito di 10-15 cm. pu˛ raggiungere anche i 30 cm. di diametro, biancastro marroncino con grosse squame a tegola colr bruno, distaccabili. Gli esemplari giovani si presentano chiusi ovali, poi si schiudono con forma campanulata e infine piatta. Le lamelle sono bianche fitte e curve. Il gambo Ŕ lungo fino a 30/40sm. legnoso, tigrato di bruno con un anello carnoso che si muove. La carne del cappello Ŕ morbida, bianca e ha un gradevole odore.

CommestibilitÓ

Il cappello Ŕ ottimo.

Dove si trova

Nei prati o nelle radure dei boschi.

Quando si trova

Estate e autunno



I Prataioli

prataioli

Nome

Agaricus Arvensis

Descrizione

Il cappello si presenta negli esemplari giovani sferico poi si allarga (7-15 cm.), bianco che ingiallisce al tocco o con l'etÓ, con una cuticola che si screpola facilmente per il secco. Le lamelle sono rosate poi rosse scuro, marroni e infine nerastre. Il gambo Ŕ cilindrico, corto, carnoso e liscio, bianco ingiallente con un anello doppio con corona dentata inferiormente. La carne Ŕ bianca ma con l'etÓ o l'essiccazione si ingiallisce. Il sapore Ŕ dolce, delicato.

CommestibilitÓ

Ottimo anche da crudo.

Dove si trova

Nei prati specialmente montani.

Quando si trova

Estate e autunno



I Porcini

porcino

Nome

Boletus Edulis

Descrizione

Il cappello varia dai 5 ai 25 cm. di diametro, convesso poi spianato, di colore marrone, pi¨ o meno chiaro, con i tubuli verde muschio tendente al giallastro.Il gambo Ŕ molto panciuto poi tende a essere cilindrico, biancastro, marroncino con venature reticolate. La carne Ŕ bianca, immutevole e ha un sapore gradevole.

CommestibilitÓ

Eccellente

Dove si trova

Nei boschi, specialmente sotto conifere e latifoglie.

Quando si trova

Estate e autunno, nei periodi freschi e umidi in genere.



Gli Ovuli

ovulo buono

Nome

Amanita Caesarea

Descrizione

Il cappello misura dai 7 ai 20 cm., ha forma ovoidale da giovane poi diventa piano, rosso arancio, tendente al giallo se scolorito dalla pioggia. Le lamelle sono fitte, vistosamente gialle e ben separate dal gambo che negli esemplari adulti Ŕ cilindrico, grosso, cavo, di colore giallo intenso, con un grande anello dello stesso colore. Alla base del gambo permane la volva membranosa, bianca, che avvolge il fungo completamente nello stato giovanile. La carne Ŕ biancastra giallognola senza particolare odore o sapore.

CommestibilitÓ

Ottima anche da crudo

Dove si trova

In zone areate di castagneti o querceti piuttosto aridi. Difficile da trovare.

Quando si trova

Da primavera all'autunno.



I Galletti

galletti

Nome

Cantharellus Cibarius

Descrizione

Cappello di 2-10 cm. convesso poi piano poi a forma di imbuto, con i margini ondulati e cuticola sottilissima, trasparente, color giallo uovo. Gambo sfinato dall'alto verso il basso, solido, dello stesso colore del cappello. Carne compatta gialla, fibrosa nel gambo.

CommestibilitÓ

Buono anche essiccato, ottimo per sughi e risotti

Dove si trova

Boschi di latifoglie e conifere.

Quando si trova

Estate e autunno.



I Pinaroli

pinaroli

Nome

Boletus granulatus

Descrizione

Cappello di 4-18 cm. prima convesso poi spianato. La cuticola viscosa quando c'Ŕ umiditÓ e liscia quando c'Ŕ tempo secco, completamente separabile, gialla bruna. Pori piccoli che negli esemplari giovani emettono goccioline di latice opalescente. Il gambo Ŕ cilindrico spesso curvato, giallo chiaro poi bruno. Carne tenera molle, spugnosa negli esemplari maturi spesso imbevuta di acqua piovana, bianchiccia giallognola.

CommestibilitÓ

Buono se essiccato senza la cuticola. Da preferire gli esemplari giovani.

Dove si trova

Sotto ai pini.

Quando si trova

Estate e Autunno.



Condizioni di utilizzo