L'impresa multinazionale e quella transnazionale o globale
This page hosted by
Get your own Free Home Page

L'impresa multinazionale e quella transnazionale o globale

Occorre evidenziare quali siano le principali differenze tra le imprese multinazionali classiche e quelle transnazionali.

Si evidenzia una significativa differenza in termini di strategia e di struttura tra impresa multinazionale classica e impresa transnazionale o impresa globale moderna [Cafferata].


Figura 1- Configurazione organizzativa del modello "home based" e del modello "transnazionale"
Figura 1

Fonte: Parente R. 


Nell'impresa multinazionale classica la società madre ha un ruolo egemonico nel processo decisionale strategico.

Le filiali all'estero rispondono al "centro" ed assumono il ruolo di mere esecutrici di ordini ricevuti dall'alto.

Nell'impresa transnazionale, invece, si coniugano le esigenze di coordinamento della rete con quelle volte a favorire l'autonomia nell'accumulazione di esperienze da parte delle filiali e quindi, volte a promuovere la trasformazione del network di relazioni infra-aziendali in quello di relazioni inter-aziendali, orientate alla collaborazione e finalizzate allo scambio di conoscenze, di materiali, di prodotti e di servizi.

L'impresa multinazionale classica gestisce in maniera accentrata il portafoglio prodotti, consentendo alle unità all'estero solo compiti di assemblaggio e di adattamento del prodotto alle esigenze locali.

L'impresa transnazionale integra in una strategia mondiale le attività appartenenti al core business, mentre lascia alle unità all'estero l'autonomia di decidere sulle funzioni aziendali critiche, che variano da paese a paese, sulle più corrette strategie prodotto/mercato e su come cooperare con le istituzioni locali.

L'impresa multinazionale classica non esporta solo un prodotto, ma anche un sistema culturale, comportamentale e di gestione organizzativa, che viene rigidamente imposto.

L'impresa transnazionale persegue una strategia di adattamento ed integrazione nel contesto ospitante.

Per concludere, occorre chiedersi quali siano le ragioni del "fare insieme" delle imprese appartenenti al gruppo transnazionale.

La chiave di lettura è nel fatto che l'impresa è comunque un sistema cognitivo, cioè un'organizzazione che si sposta dalla produzione di beni materiali a quella di beni immateriali, quali le informazioni e l'uso di conoscenze.

Di conseguenza l'impresa per ridurre i costi ed i rischi sostenuti per sviluppare il "sapere", specie se scientifico e tecnologico, tende ad allargare a livello globale la divisione del lavoro per la produzione dello stesso.

Naturalmente il trasferimento di tali conoscenze richiede la presenza di un codice di traduzione e di una rete che faccia da tramite tra l'ambiente di origine del sapere con quello di applicazione.

L'impresa transnazionale offre alla comunicazione cognitiva e alla divisione del lavoro tra ambienti, il proprio codice e la propria rete di comunicazione tra le filiali radicate nei vari ambienti locali.

Tutto ciò permette alla singola unità dell'impresa transnazionale di diventare più efficiente e di accrescere la sua capacità di azione a livello locale.



[Indice] [Capitolo principale] [Capitolo precedente] [Capitolo successivo] [Paragrafo successivo] [Bibliografia] [Informazioni sull'autore] [Ringraziamenti] [Suggerimenti]
1
1