CAPODANNO  

Ultimo giorno di cammino nel deserto.

La meta è Chagaga, dove trascorreremo la notte di San Silvestro.

Una macchia di verde, nei pressi del greto secco del Draa, ai confini di un mare di dune.

Per raggiungerla affrontiamo una camminata di cinque-sei ore sulla sabbia.

 

Per la prima volta il caldo si fa sentire.  

 

A circa mezz'ora di marcia dalla nostra meta c'e un pozzo.

Qui niente pannelli solari o pompe elettriche : l'acqua viene estratta con un secchio.

Apprezziamo pienamente il piacere procurato dalla disponibilità di acqua fresca e pulita.

 

 

Mettiamo le tende in un avvallamento riparato.

Salendo sulla sommità di una duna possiamo scoprire che ci sono parecchi campi analoghi al nostro, tutti nascosti in piccoli avvallamenti.

Festeggeremo il nuovo anno tutti assieme.

 

 

Nell'attesa ci godiamo lo spettacolo del panorama e del sole che tramonta.

L'ultimo tramonto dell'anno 2003.

 

 

Veglione di San Silvestro sotto la tenda, con canti e balli.

Spumante e moscato portati dall'Italia.

 

 


1° gennaio 2004.

Il sole ci sveglia.

Togliamo le tende e ripartiamo.

Vita nomade.

   

  MARRAKESH ATLANTE  DESERTO NOMADI CAPODANNO
 Ritorna a MAROCCO  Pagina iniziale