logo piccolo del SIE
Home Page| CHI SIAMO| TOUR GUIDATO DEL SITO| FAQ| GRUPPI DISCUSSIONE| LINKS| SERVIZI A PAGAMENTO| Avvertenze

Emergency

Consulta anche queste pagine sul SIE

Piastrinopenie in gravidanza

Durante la gravidanza, secondo molti autori, si può verificare spesso una diminuzione delle piastrine nel 2°-3° trimestre; il numero delle piastrine rimane generalmente dentro la norma, ma in circa l'otto-dieci per cento delle donne gravide si riscontra una piastrinopenia.

Le cause della piastrinopenia in gravidanza possono essere numerose e simili a quelle che provocano un calo della conta piastrinica nelle donne non gravide: farmaci, virus, infezioni, malattie autoimmuni ecc..

La piastrinopenia è la diminuzione delle piastrine nel sangue. Quasi mai provoca emorragie gravi, anche quando le piastrine sono inferiori a 30.000-40.000/mcl
Esistono tuttavia alcune piastrinopenie caratteristiche della gravidanza complicata da preeclampsia o eclampsia:
  • Sindrome HELLP: la sigla indica le parole inglesi Hemolysis, Elevated Liver function tests, Low Platelet count. Significa che oltre alla piastrinopenia sono presenti anemia emolitica ed alterazione dei tests di funzionalita epatica (biluribina, gammaGT, fosfatasi alcalina, transaminasi).
  • Sindrome di Moschowitz.
Bisogna sottolineare che queste forme non compaiono nelle gravidanze con decorso normale.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: sabato 15 maggio 2004

Le notizie contenute nel S.I.E. hanno solamente scopo diivulgativo (notizie più aggiornate sul sito http://www.antologiamedica.it/)notizie più aggiornate sul sito http://www.antologiamedica.it). In particolare non possono essere considerate sostitutive delle informazioni fornite dal personale sanitario responsabile dei singoli casi. Si declina ogni responsabilità per ogni uso scorretto delle informazioni contenute nel sito, soprattutto se esse sono utilizzate per la diagnosi e terapia di qualsiasi malattia o disturbo. E' sempre consigliabile in questi casi rivolgersi al proprio medico.Per altre informazioni potete rivolgervi all' Autore all'indirizzo:ematologia@yahoo.it
1