AVVERTENZA
il contenuto di queste gallerie è proprietà privata
né i testi né le illustrazioni possono essere ripubblicate né usate per alcuno scopo senza il consenso dell'autore


torna all'
INDICE DELLE GALLERIE
~~ Galleria 2 ~~
mazzi pubblicitari
torna all'
INDICE DELLE GALLERIE


I mazzi di carte sono un'ottimo oggetto promozionale per una marca commerciale. Molte compagnie fanno produrre carte da gioco su commissione con la propria etichetta sui dorsi.
I primi mazzi di questo genere risalgono al XIX scolo, sebbene solo nel corso del XX secolo divennero popolari, grazie ai miglioramenti conseguiti nel campo delle tecniche di stampa e di manifattura, con una considerevole riduzione dei costi per personalizzare un mazzo di carte a scopo pubblicitario.


W5 Scotch Whisky (produttore non menzionato)


mazzo per lo studio legale Kaim Todner Solicitors,
di Games And Print Services (Regno Unito)
Da un punto di vista collezionistico, i mazzi che recano una pubblicità possono essere divisi in due varietà principali.
  • Il tipo più comune è quello che ha un'etichetta sui dorsi, o fa menzione in qualche modo del prodotto commerciale, ma le carte sono di stile tradizionale, cioè quando sono disposte a faccia in su non si distinguono da un mazzo standard. In alcune edizioni, come quella mostrata a sinistra, i disegni possono apparire leggermente diversi, ma ciò non ha a che fare nulla con la pubblicità, e pertanto queste varianti andrebbero considerate alla stregua degli stili standard.
  • L'altro tipo, meno frequente ma più ricercato dai collezionisti, ha illustrazioni particolari con elementi o dettagli che sono in qualche modo correlati alla marca o al produttore pubblicizzato dal mazzo. Molto spesso tale particolarità è presente solo sugli assi e sui jolly, ma in qualche caso sono così diffusamente usati da far sì che il mazzo possa essere incluso tra le edizioni di fantasia (non standard). Infatti un esemplare che appartiene ad entrambe le categorie è il mazzo argentino per la ditta Sol Jet, con vedute su ogni carta, mostrato nella galleria 1, pagina 3.
Ecco altri due esemplari, uno per ciascuna delle due varietà.
In basso è un set da due mazzi di Héron (Francia) che pubblicizza i famosi profumi Van Cleef & Arpels; il logo è sul dorso, mentre lo stile delle carte è quello internazionale standard: sul fronte delle carte non vi è traccia del prodotto.


Van Cleef & Arpels, di Héron (Francia)

Qui a sinistra si vede un'edizione prodotta per British Airways, in cui su ciascuno dei 52 soggetti è raffigurato un diverso velivolo appartenuto alla compagnia.

mazzo British Airways, di Waddingtons (Regno Unito)


mazzo Guinness con manifesti degli anni '30, di Carta Mundi (Belgio)
Tra le molte categorie commerciali rappresentate sul retro delle carte da gioco, birrerie e marche di birra sono una delle più diffuse. Soprattutto nel nord Europa tali edizioni sono molto comuni; qualcuna di esse ha disegni non standard, come quella a sinistra con i vecchi manifesti della birra Guinness, ma in molti altri casi hanno uno stile tradizionale, come le edizioni olandesi mostrate qui in basso, in quanto questi mazzi non sono solo apprezzati dai collezionisti di carte da gioco (come pure da quelli di oggetti birrari), ma sono anche comunemente usati per giocare.


marche di birra olandesi, su uno stile nazionale standard (in alto),
e con assi e jolly di fantasia (in basso), tutte di Carta Mundi (Belgio)


marche di birra dagli Stati Uniti
(a sin., di U.S. Playing Card Co.)
e dal Regno Unito (a destra, di Waddingtons),
su carte di stile internazionale regolare



in alto: vecchia etichetta Huntsman Ales,
di Eldridge Pope (Regno Unito, anni '40);
in basso: recente etichetta John Smith's,
di Carta Mundi (Belgio)


Castella e Rothmans, di Carta Mundi
Non solo la birra, ma anche gli alcolici (cfr. illustrazione d'apertura) e le altre bevande sono sponsor la cui etichetta compare spesso, così come anche gli articoli per fumatori (esemplari sinistra), e più in generale tutti quei prodotti il cui consumo avviene comunemente nei bar, nei club, e in altri luoghi dove verosimilmente si gioca a carte più di frequente.

Altre etichette che tradizionalmente figurano sui dorsi delle carte da gioco in tutto il mondo sono quelli delle compagnie aeree. La particolarità di queste edizioni è legata al fatto che possono essere acquistate solo a bordo, e che il marchio commerciale ogni tanto tende a cambiare. Qui a destra ne viene presentato un esemplare, ma una bella selezione si può trovare nel sito Playing Card Collection di Athena, specializzata in mazzi delle compagnie aeree.

Singapore Airlines, un'edizione speciale per i
50 anni della compagnia (produttore sconosciuto)


logo della compagnia marittima Italia, di Modiano (anni '50)
Fino ai primi anni '60 anche molte compagnie marittime avevano i propri mazzi, venduti a bordo, coi quali i passeggeri potevano passare il tempo durante i lunghi viaggi per mare. Ma in seguito, quando per coprire lunghe distanze cominciarono ad essere preferiti gli aerei, il numero di tali compagnie decrebbe notevolmente, e la stessa sorte toccò anche ai mazzi ad esse legati.

Sebbene alcune categorie commerciali scelgano più spesso di altre le carte come veicolo di pubblicità per i propri prodotti, esistono esemplari con le etichette degli sponsor più disparati. Tale enorme varietà spiega perché tra i collezionisti di carte da gioco i mazzi pubblicitari sono divenuti uno dei rami più importanti di questo hobby.


in alto: Ibupirac, un analgesico dall'Argentina (produttore sconosciuto);
in basso: Il cartaio, un film italiano, mazzo di Modiano (Italia)
in basso a sin.: Barclaycard Visa, di Carta Mundi (Belgio)


stile bavarese per Zink ed A.U.B., di FX Schmid (Germania)
Una grande maggioranza di mazzi publicitari ha sul fronte lo stile internazionale, ma esistono anche edizioni con stili nazionali (in particolare nei Paesi Bassi, Francia e Belgio), così come pure alcune con stili regionali, sebbene in alcuni paesi hanno minor diffusione che altrove.

a sin.: carte napoletane per le cmpagnie assicurative MAA e Milano, e per Totocalcio, di Modiano (Italia);
a destra: carte piacentine per il Partito di Rifondazione Comunista, di Dal Negro (Italia)


L'esemplare a destra mostra un mazzo italiano da Canasta di Modiano, un particolare stile di carte che anziché avere i tradizionali segni dei semi ha dei punti; in questa edizione i dorsi pubblicizzano la popolare lotteria del Totocalcio, ed anche i jolly si riferiscono a tale sponsor (quelli standard si possono vedere nella galleria delle varianti dello stile internazionale).

mazzo da Canasta con la pubblicità del Totocalcio e jolly speciali

Tra le carte asiatiche, gli stili regionali che possono avere un'etichetta commerciale sui dorsi sono apparentemente i due mostrati di seguito: Hwa Tu (carte floreali coreane), il cui unico marchio commerciale apparso è quello della compagnia Korean Airlines (a sinistra, mostrato anche nella galleria nippo-coreana, pagina 3), e le carte da Mah Jong fabbricate in Malesia, con pubblicità di diverse marche di sigarette.


mazzi pubblicitari dall'Asia:
Hwa Tu coreano (in alto) e Mah Jong malese (a destra)





ALTRE GALLERIE

stili di fantasia dimensioni, forme e colori varianti dello stile internazionale tarocchi carte senza semi Mercante in Fiera Uta Karuta, Iroha Karuta, Dôsai Karuta Âs Nas
stili regionali: Italia stili regionali: Spagna stili regionali: Germania stili regionali: Austria stili regionali: Svizzera stili regionali: Francia stili regionali: Svezia stili regionali: Portogallo stili regionali: Cina stili regionali: Sud-Est Asiatico stili regionali: Giappone stili regionali: India fogli non tagliati espressioni e proverbi

o ritorna a
introduzione e note storiche
INTRODUZIONE
E NOTE STORICHE
glossario multilingue
GLOSSARIO
MULTILINGUE
il Matto e il Jolly
IL MATTO &
IL JOLLY
tabella degli indici
TABELLA
DEGLI INDICI
giochi regionali
GIOCHI
REGIONALI
links ad altri siti
LINKS AD
ALTRI SITI






1