AVVERTENZA
il contenuto di queste gallerie è proprietà privata
né i testi né le illustrazioni possono essere ripubblicate né usate per alcuno scopo senza il consenso dell'autore





torna all'
INDICE DELLE GALLERIE




~~ Galleria 18 ~~
carte regionali

Giappone

· pagina 7 ·
stili Mekuri
torna all'
INDICE DELLE GALLERIE









desidero ringraziare Jeff Hopewell, John McLeod e Hironori Takahashi per il gentile aiuto offertomi




CARTE DA MEKURI
(STILI A QUATTRO SEMI)


Tutte le carte mostrate in questa pagina vengono da edizioni di Nintendo (Giappone),
con la sola eccezione dei tre soggetti dello stile Tensho (esemplari originali conservati nel Museo di Miike).



Mekuri è il nome di un certo numero di stili regionali obsoleti, derivante dal gruppo di giochi che vi si praticano, originati in linea diretta dalle antiche Tensho karuta, la prima varietà di carte giapponesi che ricalcava lo stile portoghese importato nel paese verso la metà del XVI secolo.
~ SEMI ~
ÔruOurosDenari
KoppuCopasCoppe
IsuEspadasSpade
HauPausBastoni


~ FIGURE ~
 
SôtaSotaFante
Uma
(cavallo)
CavaleiroCavaliere
Koshi
(principe)
ReyRe
Poiché i giochi mekuri ora sono praticamente estinti, questo gruppo di stili viene anche localmente indicato come "carte a 4 semi". Infatti hanno quattro semi con dodici soggetti ciascuno, dieci dei quali sono numerici e tre sono figure. Oltre alla composizione del mazzo, anche la forma dei semi e i loro nomi sono legati a quelli originali portoghesi.
I semi mekuri sono Ôru (Denari), Koppu (Coppe), Hau (Bastoni) e Isu (Spade), cfr. tabella a sinistra. La maggior parte degli stili mekuri ha anche una carta aggiuntiva popolarmente chiamata Oni-fuda ("carta dell'orco"), il cui personaggio è spesso sovrastato da un piccolo cartello con la scritta Kin-fuda ("carta d'oro"); questo, infatti, è il nome proprio di tale soggetto.

Gli stili mekuri nacquero nel XVIII secolo, dopo diversi divieti promulgati (Unsun Karuta e Tenshô Karuta erano stati più volte vietati a causa del severo atteggiamento delle autorità nei confronti del gioco d'azzardo, soprattutto se praticato con carte di origine straniera. Poiché questi stili furono creati con lo scopo principale di celare l'aspetto del mazzo, per evitare un ulteriore divieto, le illustrazioni vennero in un certo senso mascherate coprendone molti dettagli originali.

Oni-fuda degli
stili Akahachi
(in alto) e
Kurofuda (in basso)

Il risultato fu che mentre molte delle carte non figurate rimanevano facilmente leggibili, gli assi e le figure divennero assai difficili da riconoscere, almeno agli occhi di un occidentale: in tutti gli stili mekuri le figure umane dei fanti, cavalieri e re sono estremamente stilizzate e a malapena distinguibili, pressoché del tutto ricoperte da pesanti tratti di colore.


Oltre al nero e al rosso, i due colori di base, molti soggetti hanno ideogrammi, motivi e decorazioni sovrastampati in vernice argentata, soprattutto negli assi e nelle figure, ottenendo spesso un interessante effetto semitrasparente.

asso di Koppu, cavallo di Ôru e fante di Isu, dagli
stili Akahachi (in alto) e Kurofuda (in basso)

5 di Ôru e fante di Koppu
dall'antico Tenshô Karuta (in alto)
e dallo stile Akahachi (mekuri)
Anche i segni dei semi vennero sostanzialmente semplificati, sebbene siano tutti e quattro facilmente identificabili. Ôru (Denari) si trasformarono in dischi o punti, per metà rossi e per metà neri; Hau (Bastoni) divennero spesse righe nere intrecciate; Isu (Spade) vennero rese come sottili aste rosse, disposte allo stesso modo del seme precedente.

il 3 di Koppu
dal Tenshô Karuta
Koppu (Coppe), invece, prese due aspetti diversi: in alcuni stili mantennero la stessa forma tondeggiante che già avevano nelle carte Tenshô, mentre in altri vennero "appiattite", facendole sembrare quasi il coperchio della coppa, senza però quest'ultima (cfr. le illustrazioni animate sulla destra).

Una lista dei loro nomi è proposta nella tabella qui sotto.
 
i semi mekuri con Koppu rotondi (a sinistra)
e piatti (a destra)

carte da Mekuri con
Koppu rotondi

Fukutoku

Kingyoku

Kurofuda

Kurouma

Mitsuôgi

Sakuragawa

Sôkin Fukutoku


5 di Koppu dagli stili Akahachi e Kurofuda


carte da Mekuri con
Koppu rotondi

Akahachi

Ise

Komatsu


Una distribuzione geografica degli stili Mekuri si può vedere nella mappa sottostante, che mostra come queste carte fossero diffuse soprattutto lungo la costa settentrionale che guarda il Mar del Giappone (stili con coppe tondeggianti) e in aree centrali (coppe piatte).

1 · FUKUTOKU
2 · KINGYOKU
3 · KUROFUDA
4 · KUROUMA
5 · MITSUÔGI
6 · SAKURAGAWA
7 · SÔKIN FUKUTOKU
1 · AKAHACHI
2 · ISE
3 · KOMATSU

2 e 8 dei semi di Hau (a sinistra) e di Isu (a destra),
Akahachi (in alto) e Kurofuda (in basso)

Anziché portare i nomi delle regioni geografiche dove sono usati, come negli stili regionali europei, gran parte delle carte da mekuri furono chiamate con nomi di fantasia, che si rifanno a particolari tipici del mazzo: Akahachi significa "otto rosso", Komatsu è "piccolo pino", Kurofuda vuol dire "carte nere o scure", e così via. Solo lo stile Ise prese nome dalla vicina penisola.

Alcuni degli stili avevano anche nomi alternativi, ma fonti di informazione specifica su queste carte sono di difficile accesso. Ora molti dei giovani giocatori di carte del luogo persino ignorano che una volta questi stili erano diffusi in diverse parti del loro paese. Ciò spiega la difficoltà nel raccogliere le informazioni e nel compilare una lista definitiva delle varietà esistite.

Dato che la parola mekuri deriva dal verbo giapponese mekuru = "girare (una pagina, una carta)", è molto probabile che in questo gruppo di giochi le carte fossero voltate da un mazzo coperto o tallone, uno schema tutt'ora vigente nelle regole del Hanafuda. Questi giochi furono lentamente abbandonati durante la prima metà del XX secolo, anche per via della cattiva reputazione che in Giappone hanno tutti i giochi d'azzardo con le carte.

stile Akahachi: re, cavallo, 6 e 1 (asso) di Hau;
si noti la sovrastampa in argento


stile Kurofuda:
2 e 7 di Ôru
Verso la metà del '900 i giochi mekuri si erano praticamente estinti, e la produzione di molti stili si interruppe entro un paio di decenni. I pochi ancora prodotti sono quasi considerati oggetti per collezionisti.







altre pagine di questa galleria
pagina 1
note storiche
e generali
pagina 2
Hanafuda
introduzione
pagina 3
Hwatu

pagina 4
stili
Hanafuda
pagina 5
edizioni
speciali
pagina 6
edizioni
a fumetti
pagina 8
stili
Kabu
pagina 9
Tehonbiki

pagina 10
carte
"sottili"




ALTRE GALLERIE

stili di fantasia mazzi pubblicitari dimensioni, forme e colori varianti dello stile internazionale tarocchi carte senza semi Mercante in Fiera Uta Karuta, Iroha Karuta, Dôsai Karuta Âs nas
stili regionali: Italia stili regionali: Spagna stili regionali: Germania stili regionali: Austria stili regionali: Svizzera stili regionali: Francia stili regionali: Cina stili regionali: Sud-Est Asiatico stili regionali: India fogli non tagliati espressioni e proverbi

o ritorna a
introduzione e note storiche
INTRODUZIONE
E NOTE STORICHE
glossario multilingue
GLOSSARIO
MULTILINGUE
il Matto e il Jolly
IL MATTO &
IL JOLLY
tabella degli indici
TABELLA
DEGLI INDICI
giochi regionali
GIOCHI
REGIONALI
links ad altri siti
LINKS AD
ALTRI SITI






1