{tetramorium caespitum}
{formiche presenti in Italia}

Il sito delle formiche Italiane

di Ezio Sgrò

Crematogaster - Tapinoma - Messor - Tetramorium - Pheidole pallidula - Aphaenogaster - Monomorium Salomonis - Monomorium pharaonis -Solenopsis - Lasius - Formica - Camponotus - Cataglyphis

Indice generale

L'arte della guerra

"Se le formiche avessero la bomba atomica distruggerebbero il mondo in una settimana"

(E. O. Wilson)

 Cos'è una formica?

formiche italiane:

- myrmicinae
- dolichoderinae
- formicinae



Le caste

formiche schiaviste
formiche parassite
formiche allevatrici
formiche mietitrici
formiche coltivatrici
formiche legionarie
formiche che fanno il miele
formiche giganti
formiche mignon
formiche che si drogano
formiche ladre
formiche cucitrici
formiche bull dog
formiche puzzolenti formiche DDT

formiche regicide
formiche mangiaformiche
formiche 24 ore
formiche ecologiche
formiche pompiere
formiche mimetiche
formiche portinaie
formiche dracula

Le formiche non hanno inventato soltanto l'agricoltura, l'allevamento la schiavitù, hanno inventato anche l'arte della guerra, sviluppando strategie ed armi che nulla hanno da invidiare a quelle utilizzate dall'uomo.

{short description of image}

Battaglia tra due colonie di T. Caespitum

Le formiche sono molto combattive ed aggressive, e spesso combattono tra di loro sia singolarmente sia scatenando battaglie con l'impiego di migliaia o decine di migliaia di formiche. Nella foto potete vedere come due nidi di Tetramorium caespitum risolvono un problema di confini in maniera piuttosto bellicosa.

I nemici

Le guerre delle formiche sono dirette principalmente contro le termiti per scopi alimentari, contro altre formiche per scopi territoriali e anche per impadronirsi di risorse, contro altri insetti sociali come vespe ed api. Le tèrmiti sono il bersaglio preferito di moltissime specie di formiche, interi generi di formiche basano la loro dieta sulle termiti, nelle zone tropicali africane si svolgono epiche battaglie fra macrotermes e formiche scacciatrici che vedono coinvolti un numero di soldati incredibile: milioni e milioni di soldati ( molti di più di qualunque battaglia combattuta dall'uomo) si affrontano in battaglie gigantesche che vedono quasi sempre vittoriose le formiche. Eppure,dopo milioni di anni di guerra santa delle formiche, le termiti ancora elevano al cielo le loro cattedrali, i giganteschi nidi da loro costruiti, le più grandi costruzioni fatte dagli insetti che raggiungono i 7 - 8 metri di altezza. Nel corso di milioni di anni i soldati dei due insetti sociali si sono evoluti e si sono meglio armati: mandibole a sciabola che tagliano una testa con un sol colpo, armi chimiche, fino ad arrivare all'incredibile come i reparti di fucilieri delle termiti Nasutitermes ( composti da soldati muniti sulla testa di una specie di proboscide rigida che spara proiettili composti da una sostanza collosa che incolla le formiche fra di loro) e le formiche kamikaze che si fanno esplodere come bombe,nonchè tattiche e strategie nuove come l'ostruzione dei cunicoli dei termitai,lo scavare tunnel d'ingresso ecc..

Le formiche più bellicose

Tute le formiche sono dedite all'arte della guerra, ma alcuni generi spiccano per combattivtà:
Cominciamo con le formiche schiaviste che assalgono i nidi di altre formiche per procurarsi gli schiavi, poi le nostre Tetramorium caespitum che spiccano per la combattività e la capacità di agire in gruppo, le formiche combattenti : formiche legionarie
{short description of image}
soldato di Eciton burchelli

(Eciton, labidus, aenictus...), scacciatrici africane (Dorylus, anomma), per arrivare ai grandi Invasori : Pheidole megacephala, Linepithema humile e solenopsis invicta. .

Aggressività e territorialità

Le guerre fra le formiche sono dovute per lo più al desiderio di conquistare più territorio e risorse Tutte le formiche sono aggressive e territoriali ma anche qui abbiamo un record la "formica bull dog" (myrmecia gulosa) dell'Australia che attacca qualunque essere vivente entri nel suo territorio, uomo compreso, ed estende il suo territorio per parecchi ettari .

Le grandi guerre di conquista

Negli ultimi tempi alcune formiche, trasportate dall'uomo hanno avuito modo di dare un saggio della loro combattività occupando immensi territori. Pheidole megacephala si è impadronita di numerose isole dell'oceano atlantico e dell'oceano Pacifico. Brown (1959) ha studiato la conquista delle piantagioni di cocco di Guadalcanal da parte di P. magacephala a spese di Oecophylla, albero dopo albero, con assedi, trinceramenti, sortite, assalti fino alla conquista di tutti gli alberi. La guerra tra la formica argentina (Linepithema humile)e pheidole megacephala iniziata negli anni '50 si è conclusa con la conquista da parte della formica argentina delle isole Bermuda e di Madera e l'eliminazione delle Pheidole (Haskins 1965) (Crowell 1968).




.
Le armi


Le fromiche e le termiti hanno sviluppato nel corso di 120 milioni di anni di combattimenti armi efficacissimea volte addirittura incredibili.

Mandibole affilate

formiche

Panoplia di mandibole di formiche; da notare: b = myrmecia gulosa, c= soldato di eciton hamatum, e= mandibole a tagliola di daceton armigerum. r= soldato di colobopsis(FORMICA P0RTINAIA). Secondo Wheeler, tratto da "il mondo delle formiche" di Remy Chauvin


Le formiche usano anche le armi biologiche?

È stato scoperto recentemente che la formica tagliafoglie Atta cephalotes
ospita nei suoi profondi nidi una grossa lucertola, le due specie coabitano senza aggredirsi tra di loro. Quando le formiche guerriere del genere Nomamyrmex che di solito compiono razzie nei formicai di Atta cephalotes nutrendosi delle loro larve tentano di entrare in un nido delle Atta, le lucertole le attaccano riuscendo a mandarle via.




{short description of image} {short description of image}

aetius@supereva.it


© Ezio Sgrò































1