AVVERTENZA
il contenuto di queste gallerie è proprietà privata
né i testi né le illustrazioni possono essere ripubblicate né usate per alcuno scopo senza il consenso dell'autore


torna all'
INDICE DELLE GALLERIE
~~ Galleria 5 ~~
il tarocco e altre carte antiche
· pagina X ·

LE MINCHIATE

1ª parte


torna all'
INDICE DELLE GALLERIE
vai alla 1ª parte

pagina I
tarocchi
classici
pagina II
tarocchi
regionali
pagina III
l'ordinamento
dei trionfi
pagina IV
moderni &
di fantasia
pagina V
ilMulûk
wa-Nuwwâb
pagina VI
i tarocchi
dei Visconti
pagina VII
il tarocco
di Marsiglia
pagina VIII
il Tarot
de Paris
pagina IX
il tarocco
di Viéville
pagina XI
il tarocchino
di Mitelli
pagina XII
il tarocco
di Mantegna
pagina XIII
il
Hofämsterspiel
pagina XIV
il mazzo di
Jost Amman
pagina XV
il mazzo moresco
Italia 2


uno speciale ringraziamento a Thierry Depaulis per la revisione agli aspetti storici del testo


LE CARTE DEI SEMI


E (left) and L - 10 of Coins
I trionfi non sono la sola particolarità delle Minchiate: anche le rimanenti 56 carte contengono particolari interessanti.
Ogni seme ha i soliti dieci valori (dall'asso al 10) e quattro figure. In entrambe le edizioni tutti i segni del seme di Denari, tranne l'asso, sono ornati da teste umane; questo particolare abbastanza specifico lo si trova anche nel famoso Tarocchino disegnato da Mitelli, il che fa pensare che questo schema decorativo era forse usato anche per alcune edizioni di lusso del tarocco di Bologna.
Nel mazzo delle Minchiate al Leone lo sfondo delle carte di Denari dal 2 al 10 è ricoperto da un motivo molto semplice fatto di punti color ocra; gli stessi punti si trovano anche lungo le lame nel seme di Spade, ed è anche usato in vari altri soggetti, un po' in tutto il mazzo.

Le Spade sono distribuite secondo disposizioni che si rifanno a quelle di altri tarocchi (come verrà detto nel paragrafo successivo), incrociandosi reciprocamente in senso diagonale, e formando così un gran numero di intersezioni. Le loro lame sono dritte, tranne nel fante e nel cavallo, dove hanno l'aspetto di scimitarre.
Anche i Bastoni seguono uno schema analogo, ma con pochissime decorazioni accessorie (solo il 2 ha delle figurine che riempiono gli spazi vuoti).
Gli assi non sono molto diversi da quelli di altri tarocchi. In particolare gli assi di Spade e di Bastoni sono retti in posizione verticale da una mano, assieme ad una corona e ad un nastro. Nel mazzo delle Minchiate Etruria anche gli assi di Denari e di Coppe sono sovrastati da una corona, ma questo non avviene in altre edizioni.
E - 8 di Bastoni, e L - 3 di Spade


E (a sin.) ed L - asso di Denari e asso di Bastoni


E (a sin.) ed L - fante femminile di Coppe
In ogni seme i soggetti più interessanti sono le figure, particolarmente i fanti e i cavalli. I fanti dei semi corti (Denari e Coppe) sono di sesso femminile, mentre quelli dei semi lunghi (Spade e Bastoni) sono maschi. I fanti femminili non sono una caratteristica esclusiva delle Minchiate, poiché si trovano anche nel tarocco di Sicilia, nell'odierno stile messicano (verosimilmente a causa di una loro antica presenza nelle carte spagnole), e persino nel tarocco tardo-medioevale Cary-Yale Visconti, che li ha doppi, tanto maschili che femminili. Tuttavia questo è l'unico stile nel quale due fanti sono donne e due sono uomini, aventi il medesimo valore.

Invece tutti e quattro i cavalli sono creature ibride, per metà uomini e per metà animali. Anche questo è un particolare esclusivo delle Minchiate.

E - cavaliers of Batons and of Cups

L - cavaliers of Coins and Swords




L - 10 di Spade
RELAZIONI CON ALTRI STILI
Le Minchiate mostrano di avere numerosi punti di contatto con altri stili, ma quelli che vi si legano più evidentemente sono il tarocco di Bologna e il tarocco di Sicilia.
Non considerando i vari trionfi aggiuntivi, quelli classici seguono quasi esattamente l'ordinamento del Tarocchino; infatti quest'ultimo è considerato lo stile principale da cui le Minchiate potrebbero aver avuto origine mediante l'aggiunta dei quattro Elementi, dei segni zodiacali, ecc. C'è anche qualche dettaglio in comune col tarocco di Ferrara, ma la sua vicinanza geografica a Bologna, e quindi la maggiore affinità che gli stili del gruppo B (cioè il ferrarese-veneto) dovrebbero avere verso il Tarocchino piuttosto che verso il gruppo lombardo (o di Marsiglia), giustifica la comune influenza sui soggetti delle Minchiate.

Invece i principali elementi di somiglianza col Tarocco Siciliano, sono le carte dei semi. In particolare, i segni dei semi lunghi apparentemente corrispondono per forma e distribuzione. E i fanti femminili costituiscono un altro elemento comune molto importante di questi tarocchi; sebbene nelle Minchiate due fanti appartengano al sesso opposto, i due restanti sono comunque un dettaglio troppo rilevante per non essere tenuto in debita considerazione. Esiste persino un legame linguistico a parziale conferma di questa correlazione, poiché il termine minchiate ("stupidaggini, sciocchezze") è ancora di uso comune nel dialetto siciliano.
tarocco siciliano: l'intreccio di Bastoni e Spade,
e fante femminile di Coppe
tarocco Cary-Yale Visconti: 7 di spade
e fante femminile di Denari
Caratteristiche simili a queste si trovano solo nei due tarocchi viscontei summenzionati, uno dei quali, indicato come Cary-Yale, non ha solo una distribuzione dei segni simile, ma fra le figure ha anche quattro fanti femminili (più altri quattro maschili). Tuttavia i tarocchi dei Visconti risalgono a un'epoca in cui gli stili delle carte da gioco dovevano ancora essere definiti, e sarebbe troppo rischioso proporre qualsiasi correlazione con le Minchiate, il cui schema nacque non meno di un secolo più tardi, ma forse anche più, in una diversa zona dell'Italia.


Caratteristiche molto simili, se non identiche (semi lunghi con segni diritti che si intrecciano diagonalmente, e fanti femminili), appartenevano anche alle vecchie carte portoghesi.
Questo era uno stile a semi latini, ora scomparso, le cui relazioni con altre carte dell'Europa meridionale non sono state ben focalizzate, ma i cui lontani echi si trovano ancora nell'America centrale (ad esempio, i fanti femminili dello stile quasi-Castigliano che si produce in Messico, cfr. stili spagnoli d'oltremare).
Ma una relazione, diretta oppure mediata dal tarocco siciliano, fra le Minchiate e le carte portoghesi rimane molto difficile da provare. Poiché attualmente alcuni esperti sono scettici su tale correlazione, mentre invece sono stati fugati tutti i dubbi riguardo al legame carte siciliane-carte portoghesi, il dibattito sul mazzo da 97 carte è ancora aperto.


Le Minchiate rimasero in produzione fino ai primi del '900. L'interesse per questo gioco era ormai da lungo tempo tramontato in molte zone fuori della Toscana. È interessante osservare che il mazzo Etruria probabilmente venne assunto come principale modello di riferimento per le edizioni più commerciali prodotte nel corso del XIX secolo: le illustrazioni dei mazzi rimasti, provenienti quasi essenzialmente da Firenze, sono quasi identiche a quelle che fanno parte delle Minchiate Etruria (cfr. il soggetto qui a destra).

il Matto: da sinistra, Minchiate al Leone,
Minchiate Etruria, e un'edizione della metà del XIX secolo



vai alla 1ª parte


ulteriori riferimenti al tarocco si possono trovare nel sito The Hermitage di Tom Tadfor Little




pagina I
tarocchi
classici
pagina II
tarocchi
regionali
pagina III
l'ordinamento
dei trionfi
pagina IV
moderni &
di fantasia
pagina V
ilMulûk
wa-Nuwwâb
pagina VI
i tarocchi
dei Visconti
pagina VII
il tarocco
di Marsiglia
pagina VIII
il Tarot
de Paris
pagina IX
il tarocco
di Viéville
pagina XI
il tarocchino
di Mitelli
pagina XII
il tarocco
di Mantegna
pagina XIII
il
Hofämsterspiel
pagina XIV
il mazzo di
Jost Amman
pagina XV
il mazzo moresco
Italia 2


ALTRE GALLERIE

stili di fantasia mazzi pubblicitari dimensioni, forme e colori varianti dello stile internazionale carte senza semi Mercante in Fiera Uta Karuta, Iroha Karuta, Dôsai Karuta Âs nas
stili regionali: Italia stili regionali: Spagna stili regionali: Germania stili regionali: Austria stili regionali: Svizzera stili regionali: Francia stili regionali: Cina stili regionali: Sud-Est Asiatico stili regionali: Giappone stili regionali: India fogli non tagliati espressioni e proverbi

o ritorna a
introduzione e note storiche
INTRODUZIONE
E NOTE STORICHE
glossario multilingue
GLOSSARIO
MULTILINGUE
il Matto e il Jolly
IL MATTO &
IL JOLLY
tabella degli indici
TABELLA
DEGLI INDICI
giochi regionali
GIOCHI
REGIONALI
links ad altri siti
LINKS AD
ALTRI SITI






1