{tetramorium}{bandiera italiana}

Il sito delle formiche Italiane

di Ezio Sgrò

LIOMETOPUM Crematogaster - Tapinoma - Messor - Tetramorium - Myrmica - - Pheidole - Aphaenogaster -Solenopsis - Lasius - -Formica - Camponotus - FORMICA DI FUOCO (fire ant)- Formiche scacciatrici africane - Formica argentina - formiche del deserto - Guerre di Formiche - Messor africane> ATTA formiche tagliafoglie -F.A.Q.

INDICE GENERALE DEL SITO
COME COSTRUIRE UN FORMICAIO
LINKS


{short description of image}
CURIOSITA' E STRANEZZE

Cos'è una formica?

formiche italiane:

- myrmicinae
- dolichoderinae
- formicinae



Le caste

formiche legionarie
formiche schiaviste
formiche parassite
formiche allevatrici
formiche mietitrici
formiche coltivatrici
formiche che fanno il miele
formiche mignon
formiche Kamikaze
formiche che si drogano
formiche ladre
formiche tessitrici
La formica pazza
formiche bull dog
formiche puzzolenti
formiche DDT

formiche Soldato
formiche regicide
formiche esplosive
formiche 24 ore
formiche ecologiche
formiche pompiere
formiche mimetiche
formiche portinaie
formiche verdi
Formiche di fuoco
formiche Trappola
F.A.Q,

View My Guestbook Free Guestbook by Guestpage
Sign My Guestbook

View Guestbook

Il Genere TETRAMORIUM

Tetramorium caespitum

Tetramorium caespitum

Brune più o meno scure, con "spalle" larghe e forti terminanti con due spine, testa quadra, mandibole robuste, antenne lunghe e più chiare, la loro appartenenza alle Myrmicinae è dimostrata dai due nodini che si trovano tra il torace e l'addome (le altre sottofamiglie ne hanno solo uno), incedere lento ed elegante. Sono loro le Tetramorium caespitum, le formiche che aprono questa breve carrellata tra le formiche italiane . Sono senza dubbio le formiche più diffuse e conosciute nelle città italiane, regine dei nostri marciapiedi e spesso ospiti indesiderate dei nostri appartamenti. Amano il caldo, ma si trovano anche nelle strade delle città dei paesi del nord Europa. Sono golose di dolci ma sono pronte a nutrirsi di un po' di tutto e non disdegnano nulla. In Italia vengono chiamate le formiche delle zolle, perché basta una pietra o una zolla di terra per nascondere un formicaio, in Sud America la chiamano hormiga del pavimento. In città si accontentano di spazi anche piccolissimi per costruire un nido, una fessura in un muro, lo spazio tra una mattonella e l'altra sono sufficienti ad ospitare un nido di qualche centinaio o migliiaio di individui. Un regno democratico in quanto le operaie sono tutte uguali fra di loro con le stesse dimensioni. Da buone italiane sono sempre pronte a litigare fre di loro; e spesso quando l'aria calda della primavera riscalda gli animi si svolgono delle immense battaglie fra nidi vicini, battaglie che possono durare per molte ore. E, con loro brava valigetta di cartone hanno accompagnato i nostri emigranti alla conquista del nuovo mondo riuscendo ad affermarsi anche contro le terribili formiche nord e sudamericane. Le dimensioni variano da 2,3 a 3,5 mm.

L'attacco delle TETRAMORIUM


Tetramorium vs Crematogaster


Una scena altamente drammatica: una Crematogaster Scutellaris, formica dalla testa rossa penetrata nel territorio delle Tetramorium viene attaccata dalle Tetramorium. Notare le due Tetramorium che tirano le due zampe posteriori della C. scutellaris Bloccandola e impedendole di sollevare l'addome che contiene l'aculeo spalmaveleno che costituisce sua arma principale, Una terza formica sollevando un granello di sabbia come un'arma tenta di colpire l'avversaria sulla testa, un comportamento che richiama alla mente quello degli esseri umani. Bisogna considerare che le crematogaster scutellaris sono più grandi, più forti, meglio armate delle tetramorium. In caso di incontro tra le due specie la C. Scutellaris assume la posizione d'attacco tipica (ripiegando l'addome sopra la testa mostrando l'aculeo più o meno come uno scorpione) e la Tetramorium si dà alla fuga . Se l'incontro avviene vicino al formicaio delle Tetramorium la maggior parte delle Tetramorium scappa e cerca rifugio nel formicaio alcune invece attaccano coraggiosamente l'avversaria più grossa cercando di afferrarla per le zampe. Le Tetramorium che difendono il formicaio non si differenziano in alcun modo dalle altre.


Tetramorium semilaeve
Un'altra tetramorium molto diffusa in Italia ed in Europa è T. semilave,è un po' più piccola della caespitum, più chiara e più lucente, nidifica nelle campagne, spesso sotto le pietre, preferisce uscire di notte.
tetramorium semilaeve



{short description of image}

NUOVO!!
Entra nel forum, scambia le tue idee con gli altri che si interessano di formiche
Fai domande agli esperti

Contatta l'autore Ezio Sgrò































1